Le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI) nei Bambini

In questo articolo parleremo delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali nei Bambini. Le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI) stanno emergendo come una preoccupante sfida per la salute pediatrica. In questo articolo, esploreremo il fenomeno in crescita delle MICI nei bambini, le cause sottostanti e come la dieta occidentale potrebbe giocare un ruolo significativo. Scopriremo anche i sintomi distintivi delle due principali forme di MICI, la malattia di Crohn e la rettocolite ulcerosa, e le differenze tra le MICI in età pediatrica e adulta.

MICI: Un’Emergenza Pediatrica

Recenti dati indicano che le MICI non sono più malattie rare nei bambini, ma stanno aumentando in modo allarmante. Si stima che coinvolgano 1 bambino su 2.000 in Europa occidentale. Questa tendenza è stata sottolineata da Marco Gasparetto, professore Associato di Gastroenterologia Pediatrica a Norwich, Regno Unito, durante il Congresso Italiano di Pediatria. Ciò che è ancora più preoccupante è che queste malattie si manifestano sempre più precocemente, anche in bambini sotto i 6 anni e persino sotto i 2 anni.

Conosciamo le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali nei Bambini

Le MICI sono patologie complesse e multi-fattoriali che coinvolgono l’infiammazione cronica dell’intestino. Le due forme principali sono la malattia di Crohn e la rettocolite ulcerosa, ma sono sempre più frequenti le forme “non classificate”. I sintomi tipici includono calo ponderale, dolore addominale, diarrea, presenza di sangue nelle feci e ritardo dello sviluppo puberale.

L’Allarme Legato alla Dieta Occidentale

Un fattore significativo che è stato identificato nell’aumento delle MICI nei bambini è la dieta occidentale. Questo modello dietetico, caratterizzato da un’elevata assunzione di cibo, alto contenuto di grassi e carboidrati raffinati, basso apporto di fibre e ridotto consumo di frutta e verdura, è stato messo sotto accusa. Inoltre, il consumo di cibo con conservanti ed emulsionanti è stato associato al potenziale pro-infiammatorio a livello intestinale. Questi dati ci portano a considerare l’importanza di sviluppare regimi alimentari che possano contribuire a prevenire e gestire le MICI. La dieta mediterranea, con il suo focus su cibi freschi e integrali, sembra avere un ruolo preventivo nel contesto delle MICI.

Sintomi Distintivi

È importante notare che i sintomi delle MICI possono variare tra i due principali sottotipi. La rettocolite ulcerosa spesso si manifesta con rettorragia (sangue nelle feci), diarrea, urgente necessità di evacuazione e dolore addominale. La malattia di Crohn, al contrario, può avere un esordio insidioso con un rallentato accrescimento staturo-ponderale. I bambini con questa forma possono sperimentare dolore addominale ricorrente, urgenza evacuativa e diarrea muco-ematica.

Differenze tra MICI Pediatriche e Adulti

Le MICI nei bambini presentano caratteristiche distintive rispetto a quelle degli adulti. Solitamente, l’esordio nelle giovani età è più severo, coinvolgendo più segmenti intestinali e richiedendo terapie più precoci, spesso con farmaci immunosoppressori e biologici. I bambini possono anche richiedere interventi chirurgici più frequenti e precoci rispetto agli adulti.

Prevenzione e Futuro

Attualmente, non esistono protocolli di prevenzione definitivi per le MICI, ma sono raccomandazioni sugli stili di vita che possono aiutare. Limitare l’uso di antibiotici nei primi anni di vita e promuovere l’allattamento materno sembrano essere misure protettive. Gli studi sulle cause delle MICI si concentrano su fattori genetici, epigenetici, ambientali ed immunologici. La ricerca è in corso per comprendere meglio queste malattie e sviluppare trattamenti più efficaci.

In conclusione, le MICI stanno diventando una crescente preoccupazione nella salute pediatrica, con un aumento dei casi nei bambini. La dieta occidentale è emersa come un fattore di rischio significativo, mentre la dieta mediterranea potrebbe giocare un ruolo preventivo. È fondamentale continuare la ricerca per comprendere meglio queste malattie e trovare modi per prevenirle e gestirle in modo più efficace.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Lascia un commento