Neuroborreliosi: la malattia di Lyme e i danni al cervello

Una malattia del Sistema Nervoso Centrale Stessa causa, stessa patologia, sintomi differenti. La malattia di Lyme, detta anche borreliosi, nella sua forma tardiva è caratterizzata da alterazioni neurologiche, con conseguenti disturbi della memoria, deficit dell’attenzione e deterioramento comportamentale progressivo. Si parla difatti di neuroborreliosi o malattia di Lyme cerebrale. Essa è assai difficile da diagnosticare … Leggi tutto

Porphyromonas gingivalis e Alzheimer: dalla bocca al cervello

Nel cavo orale sono presenti circa 700 diverse specie di batteri, ma solo una risulta avere un legame con una delle più importanti patologie del nostro secolo, l’Alzheimer. Il batterio in questione è il Porphyromonas gingivalis, causa di infiammazioni croniche della bocca e della più comune parodontite.  Storia del morbo di Alzheimer Descritto per la prima volta … Leggi tutto

Rapporto tra microbiota intestinale e malattia di Alzheimer

Premessa Il morbo di Alzheimer, comunemente noto come demenza senile o disturbo cognitivo, è una malattia degenerativa del sistema nervoso centrale (SNC) con un importante impatto sulla popolazione anziana. È la più comune forma di demenza causata da un disordine della perdita di memoria e da un danneggiamento delle funzioni mentali e comportamentali. Attualmente, circa 35 milioni … Leggi tutto

La malattia trasmessa dal virus inesistente: il prione

Panoramica della Scrapie Come si è arrivati a parlare di prione? Correva l’anno 1775 quando la Camera dei Comuni del Regno Unito definisce la Scrapie, una malattia ad andamento epidemico che colpisce gli ovini, un serio pericolo per l’economia rurale. Le pecore e le capre che ne erano affette presentavano dei segni caratteristici, degenerativi ed … Leggi tutto

Delfini con l’Alzheimer: colpa dei cianobatteri?

Cosa porta un delfino a perdere l’orientamento e incagliarsi sulle spiagge? Tra le risposte, sorprendentemente, potrebbe essere annoverato anche il morbo di Alzheimer. Lo suggerisce uno studio pubblicato su PLoS One, che ha scoperto segni tipici della malattia in 14 delfini spiaggiati lungo le coste di Florida e Massachusetts. Ricostruire le cause dell’Alzheimer nell’uomo in … Leggi tutto

Virus della rabbia: inaspettato alleato nella lotta alle malattie neurodegenerative

La rabbia è una patologia da non sottovalutare: nonostante esistano numerosi vaccini efficaci in commercio, essa infatti uccide ancora oggi più di 59000 persone ogni anno ed ha un tasso di mortalità che sfiora il 100% degli infetti non vaccinati; il virus che la causa (un virus ad RNA appartenente alla genere Lyssavirus ed alla … Leggi tutto

Infezione da Candida albicans e cervello

Il fungo Candida albicans (Figura 1) è generalmente considerato un nemico per il sesso femminile, poiché è responsabile della candida vaginale (si stima che circa il 75% delle donne venga colpita, nel corso della vita, da candidosi), ma si può trovare in altri distretti del nostro organismo, quali il cavo orale e il tratto gastrointestinale. … Leggi tutto

Herpesvirus e Alzheimer: un collegamento inatteso

L’ipotesi del coinvolgimento di agenti patogeni nello sviluppo di malattie non è del tutto nuova. Recentemente, infatti, è stato scoperto come dei virus fossero coinvolti in alcune forme della malattia di Lou Gehrig (sclerosi laterale amiotrofica). Nel midollo spinale di alcuni pazienti son state riscontrate delle proteine virali e da ciò è derivata l’idea di … Leggi tutto

Combattere l’Alzheimer con l’immunità cerebrale

Le malattie neurodegenerative sembrano essere la piaga degli ultimi anni. In particolare, la malattia di Alzheimer colpisce oltre 47 milioni di persone in tutto il mondo, un numero che non può che aumentare parallelamente all’invecchiamento della popolazione. Uno dei segni distintivi della malattia è l’accumulo di placche amiloidi tra i neuroni, che interferiscono con la … Leggi tutto

Alzheimer e infezione batterica: esiste una relazione?

L’Alzheimer è una patologia neurodegenerativa dal grave impatto sia fisico che sociale; per questo motivo negli ultimi anni ha acceso sempre più l’interesse dei ricercatori sul tentare di capirne le cause al fine di poter individuarne una cura. Negli anni sono state individuate 2 proteine: beta-amiloide e TAU, che nel caso della malattia si accumulano … Leggi tutto