Rino Rappuoli vince l’European Inventor Award 2017

È Rino Rappuoli lo scienziato italiano che ha vinto il premio “alla carriera” della dodicesima edizione di European Inventor Award 2017, indetto dall’European Patent Office (Epo). Alla cerimonia di premiazione, che ha avuto luogo il 15 giugno, hanno preso parte 600 personalità celebri nel campo degli affari, della politica, della scienza e della ricerca. Si tratta di un premio di un certo prestigio assegnato a persone che, con la loro ricerca, hanno inventato soluzioni fondamentali per la crescita e lo sviluppo in ambito politico, economico e sociale.

Rino Rappuoli è un microbiologo senese che ha dedicato tutto il suo lavoro alla ricerca scientifica; è grazie al suo impegno che ha ottenuto, nel corso della sua carriera, straordinari risultati. Grazie all’utilizzo di una nuova tecnica genomica, Rappuoli ha sviluppato i “vaccini coniugati”, che hanno contribuito all’immunizzazione di massa nei Paesi avanzati di alcune malattie infettive come difterite, meningite batterica e pertosse. “Gli archi e le mura lasciate a metà della cattedrale di Siena testimoniano tuttora la ‘morte nera’, l’epidemia che nel 1348 devastò la città. – afferma lo studioso – Non volevo che una cosa simile potesse accadere di nuovo, così decisi di dedicare la mia intera vita allo sviluppo di vaccini”.

Albert Edelfert – “Louise Pasteur nel suo laboratorio” (1885).

Fino agli anni ’90, per la creazione di un nuovo vaccino i ricercatori adottavano lo stesso approccio che usava Pasteur durante la seconda metà dell’800: iniettare nel paziente lo stesso patogeno ma nella forma attenuata o inattiva e aspettare (o sperare) che il sistema immunitario lo riconoscesse per preparare una difesa. Rappuoli e il suo team hanno superato la vecchia metodica, che non funzionava con tutti i patogeni, introducendo un approccio nuovo e più efficace: attirare il sistema immunitario dell’ospite con degli ibridi costituiti in parte da proteine e in parte da DNA del batterio, da assemblare in laboratorio grazie a nuove tecniche di ingegneria genetica.

“I vaccini e le tecnologie di produzione sviluppati da Rappuoli hanno reso il mondo più sicuro”- afferma Benot Battistelli, presidente Epo –“I suoi brevetti basati sulla genomica hanno salvato milioni di vite nel mondo, hanno sconfitto diverse malattie e hanno creato un nuovo metodo per la creazione di vaccini”.

 

Chiara Samperi

 

Fonti:

Comunicato stampa, “Premiati a Venezia i vincitori 2017 di European Inventor Award fra loro il ‘padre dei vaccini’ Rino Rappuoli”

“Microbiologia, l’inventore dell’anno è il senese Rino Rappuoli”, gonews.it, 15 giugno 2017

Commenta per primo

Rispondi