Un’iniezione rivoluzionaria al posto di prendere pillole ogni giorno

Iniezione al posto delle pillole: tecnologia utile per chi si dimentica di prendere le pillole ogni giorno

Un nuovo studio pubblicato su Advanced Materials ha introdotto una tecnologia che può essere utile per le persone che dimenticano di prendere regolarmente le pillole per la pressione sanguigna. Invece di prendere pillole ogni giorno, i pazienti avranno bisogno solo di un’iniezione all’inizio del trattamento.

L’iniezione conterrà microparticelle riempite di farmaci, che verranno rilasciati nell’organismo a seconda delle necessità. Questa tecnologia dovrebbe aiutare le persone affette da malattie croniche che spesso dimenticano di prendere le medicine. Secondo Kevin McHugh, uno degli autori dello studio, la tecnologia può dare sollievo per mesi con una sola iniezione.

Iniezione al posto delle pillole: una nuova ed incredibile tecnologia utile per chi si dimentica di prendere le pillole ogni giorno.
Figura 1 – Iniezione al posto delle pillole: una nuova ed incredibile tecnologia utile per chi si dimentica di prendere le pillole ogni giorno.

Tecnologia PULSED

Sebbene il concetto di racchiudere i farmaci in microparticelle che si disgregano nel tempo non sia nuovo, la tecnologia PULSED è più avanzata e versatile dei metodi precedenti. Questo approccio innovativo, acronimo di Particles Uniformly Liquified and Sealed to Encapsulate Drugs (Particelle uniformemente liquidate e sigillate per incapsulare i farmaci), si basa su tecniche di stampa 3D ad alta risoluzione e di litografia morbida che utilizzano materiali elastomerici per produrre oltre 300 microparticelle cilindriche biodegradabili. Queste particelle sono abbastanza piccole da poter essere somministrate tramite iniezione e sono completamente atossiche.

PLGA

Il PLGA, un polimero comunemente usato nei trattamenti medici, è il materiale utilizzato per creare piccole strutture cilindriche che possono essere riempite di farmaci. Queste strutture possono rilasciare la dose richiesta a una velocità definita regolando la ricetta del PLGA. La durata del rilascio può variare da 10 giorni a cinque settimane. Le tecnologie precedenti presentavano un problema importante: la prima dose era elevata e le dosi successive si riducevano gradualmente. Questo era un problema perché una dose elevata può essere tossica, mentre una dose bassa riduce l’efficacia del trattamento. La nuova tecnologia è in grado di personalizzare il rilascio di tutte le dosi in modo uguale, per un trattamento efficace e sicuro.

Dall’iniezione al posto delle pillole, al Cancro e vaccini

L’ispirazione per il progetto è nata dalla sfida di somministrare i vaccini nei Paesi impoveriti. Qui la somministrazione di più dosi di richiamo a distanza di mesi può risultare difficile. Un’unica iniezione iniziale è una soluzione pratica e conveniente. Sebbene PULSED non sia stato sottoposto a test per rilasci della durata di diversi mesi, precedenti studi di laboratorio indicano che la tecnologia può funzionare fino a sei mesi dopo la prima iniezione.

Le microparticelle cilindriche utilizzate nella tecnologia hanno un diametro compreso tra 400 e 100 micron, che consente loro di rimanere esattamente nel punto in cui vengono iniettate. Questa caratteristica è incredibilmente utile per il rilascio continuo di dosi elevate di uno o più farmaci in un’area specifica, come un tumore canceroso. Una terapia mirata di questo tipo può migliorare l’efficacia della chemioterapia, riducendo al minimo gli effetti collaterali grazie alla somministrazione di dosi direttamente nel punto desiderato.

Leggi anche:

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e sono il creatore di Microbiologia Italia. Mi sono laureato a Messina in Biologia con il massimo dei voti ed attualmente lavoro come microbiologo in un laboratorio scientifico. Amo scrivere articoli inerenti alla salute, medicina, scienza, nutrizione e tanto altro.