Disturbi Alimentari

Generalità

I disturbi alimentari, più precisamente “disturbi della nutrizione e dell’alimentazione”, sono patologie complesse caratterizzate da un disfunzionale comportamento alimentare, un’eccessiva preoccupazione per il peso, con alterata percezione dell’immagine corporea.

una causa dei disturbi alimentari: alterazione dell'immagine
Figura 1 – Immagine alterata. [Fonte: https://www.stateofmind.it/disturbi-alimentari-dca/]

Lo stato di salute fisica è quasi sempre compromesso a causa delle alterate condotte alimentari che portano ad alterazione dello stato nutrizionale. Il basso peso non è affatto un marcatore unico e specifico per i disturbi alimentari, in quanto anche condizioni di normopeso e sovrappeso, fino all’obesità, possono essere associate alla presenza di disturbi alimentari.

I principali disturbi dell’alimentazione e della nutrizione sono:

  • anoressia nervosa
  • bulimia nervosa
  • disturbo da alimentazione incontrollata
  • disturbi alimentari sotto-soglia
altra causa dei disturbi alimentari: l'obesità e l'imbarazzo
Figura 2 – Imbarazzo. [Fonte: www.atanor-psicoterapia.it]

Manifestazione dei disturbi alimentari

I disturbi alimentari insorgono prevalentemente durante l’adolescenza e colpiscono soprattutto il sesso femminile. I comportamenti tipici di un disturbo dell’alimentazione sono: la diminuzione di cibo, il digiuno, le crisi bulimiche (grosse abbuffate seguite poi da rigetto per senso di colpa), l’uso di lassativi o diuretici, un’intensa attività fisica. Alcune persone possono ricorrere ad uno o più di questi comportamenti, ma ciò non vuol dire necessariamente che esse soffrano di un disturbo dell’alimentazione. Per la persona che soffre di un disturbo dell’alimentazione, infatti tutto ruota attorno al cibo e alla paura di ingrassare. Spesso i pensieri sul cibo assillano la persona anche quando non è a tavola, ad esempio a scuola o sul lavoro. https://disturbialimentariveneto.it/i-disturbi-del-comportamento-alimentare-dca/

Piccolo approccio clinico

Dietro ad un soggetto affetto da qualsivoglia disturbo alimentare, come la fame nervosa o l’anoressia, si celano disturbi psichici quali ansia, depressione, insicurezza ecc.

Se non trattati nei tempi e con metodi adeguati, infatti, tali disturbi alimentari possono diventare una condizione permanente e compromettere la salute di tutti gli organi e, in casi gravi, portare alla morte.

Dunque l’inquadramento diagnostico dei disturbi della nutrizione e dell’ alimentazione si attua a livello ambulatoriale e prevede che il paziente venga valutato a livello clinico, nutrizionale e psicologico; si tratta di condizioni cliniche che presentano elevata comorbilità clinica e psichiatrica, su cui bisogna indagare. https://www.my-personaltrainer.it/

Se eseguita correttamente, tale diagnosi consente di escludere altre patologie, come iperfagia ed ipofagia.

Attualmente questi disturbi rappresentano un importante problema di salute pubblica. Per l’anoressia e la bulimia, infatti, c’è stato un progressivo abbassamento dell’età di insorgenza; sono sempre più frequenti diagnosi in età preadolescenziale e nell’infanzia. Difatti un esordio precoce può comportare un rischio maggiore di danni permanenti secondari alla malnutrizione, soprattutto a carico dei tessuti che non hanno ancora raggiunto una piena maturazione, come le ossa ed il sistema nervoso centrale.

L’iniziativa sociale i disturbi alimentari

Considerando il diffondersi di tali disturbi e valutando l’importanza di una maggiore attenzione sociale su di essi, la Direttiva del Presidente del Consiglio dei ministri 8 maggio 2018 ha indetto la Giornata nazionale del fiocchetto lilla, dedicata ai disturbi del comportamento alimentare. La Giornata si celebra il 15 marzo di ogni anno.

Per riflettere e per aiutare

Jung scriveva: << Da qualche parte, proprio in fondo al proprio essere, generalmente si sa dove si dovrebbe andare e cosa si dovrebbe fare. Talvolta, però , il clown che è il nostro io è distratto e così la voce interiore non può farsi sentire. >>. Accade proprio questo ai soggetti affetti da disturbi alimentari; che l’insicurezza, la non accettazione ed il disagio, diventano quel “clown”.

Non sentitevi mai soli, educate il vostro clown e vogliatevi bene, affidandovi a specialisti all’occorrenza.

Ricordate…SIAMO UNICI !!! Non importa cosa mangiamo e cosa non mangiamo…non importa lo specchio, perché siamo importanti NOI!

il fiocco lilla per i disturbi alimentari

Figura 3 – Il fiocco lilla. [Fonte: www.svoltaonline.it]

Fonti

Crediti immagini