Piccoli cenni sull’etimologia della parola “biologia”

Etimologia del termine biologia

La biologia è lo studio della vita e degli organismi viventi. La parola “biologia” deriva da due parole greche:

  • βίος (bios), che significa “vita”
  • λόγος (logos), che significa “lo studio di” o “un discorso su”

Gli esseri viventi sono generalmente definiti come organismi in grado di svolgere funzioni metaboliche e rispondere a stimoli. Affinché un organismo possa essere considerato vivente, deve possedere queste tre caratteristiche: 1) Deve possedere funzioni metaboliche 2) deve avere la capacità di riprodursi 3) Deve rispondere agli stimoli.

Origine dell’etimologia del termine”biologia”?

Il campo della biologia ha effettuato una transizione da uno studio empirico a una scienza sperimentale più moderna negli anni ’30 dell’Ottocento.

Nel 1828, il naturalista tedesco Karl Wilhelm Gottfried von Nägeli studiò gli organismi viventi nell’acqua, che allora era considerata un mezzo chimico.

Nel 1833 Matthias Jacob Schleiden coniò il termine “biologico” dopo aver esaminato i campioni al microscopio. Spiegò di aver scoperto che questi organismi non erano del tutto diversi da altri che aveva studiato in precedenza e che sarebbero potuto essere classificati come un unico regno o come un ordine di pari rango.

Il termine “biologia” fu usato però per la prima volta dal naturalista e medico tedesco Rudolf Virchow nel 1858. Lo usò per riferirsi allo studio degli organismi viventi, ma non come una scienza specifica. Fu solo tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo che la biologia divenne una scienza formale.

La teoria dell’evoluzione per selezione naturale di Charles Darwin, pubblicata nel 1864, è la pietra angolare della biologia moderna. Nella sua forma più elementare, afferma che tutti gli organismi evolvono nel tempo in risposta a pressioni ambientali che influenzano i loro geni e quindi le loro possibilità di sopravvivenza. Nel tempo trasmettono questi cambiamenti alla loro prole mentre quelli meno adatti muoiono.

Branche della Biologia

Ci sono molti rami della biologia che studiano diversi aspetti della vita e degli organismi. Questi rami includono:

  • Botanica: Studio di piante, alghe, funghi e licheni
  • Zoologia: Studio degli animali
  • Ecologia: Studio delle interazioni tra organismi e il loro ambiente
  • Microbiologia: Studio di microrganismi come batteri, virus, protozoi e altri organismi unicellulari o semplici multicellulari
  • Genetica: Studio dell’ereditarietà negli esseri viventi
  • e tante altre branche della Biologia!

Il campo della biologia ha fatto molta strada negli ultimi anni. Ogni giorno vengono fatte nuove scoperte e la scienza avanza a un ritmo esponenziale, ed anche le branche della biologia nascono e si sviluppano con la stesse velocità.

Qual è il ruolo di un biologo oggi?

Il ruolo di un biologo oggi è comprendere il mondo naturale e studiare le interazioni tra gli organismi e il loro ambiente.

I biologi sono anche responsabili della scoperta di nuove specie, dello sviluppo di nuovi farmaci, della conservazione della biodiversità, della protezione delle specie in via di estinzione e dell’educazione degli altri alla biologia. Possono anche condurre ricerche sui resti fossili di organismi e persino sperimentare su tessuti o cellule.

Fonte

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e sono il creatore di Microbiologia Italia. Mi sono laureato a Messina in Biologia con il massimo dei voti ed attualmente lavoro come microbiologo in un laboratorio scientifico. Amo scrivere articoli inerenti alla salute, medicina, scienza, nutrizione e tanto altro.