Nuovi dati sulla sessualità non binaria: rischio infezioni

Ricerca italiana rivela: giovani non binari a maggior rischio di infezioni sessualmente trasmesse

Il rapporto tra sessualità non binaria e comportamenti a rischio è al centro di un nuovo studio condotto dalla Fondazione Foresta ONLUS di Padova. I risultati preliminari, basati su un questionario somministrato a quasi quattromila studenti di diciotto anni delle scuole superiori del Padovano, saranno presentati il 14 aprile a Lecce presso Il Mercure Hotel President, durante il XVI convegno di medicina dal titolo “La prevenzione andrologica nei giovani, un’abitudine da sviluppare tra fertilità e sessualità, fino alle malattie sessualmente trasmesse”.

Cosa dicono i dati

Secondo le prime analisi dei dati raccolti, la mancata identificazione dei giovani nel proprio genere, indipendentemente dal sesso, sembra essere associata a comportamenti a rischio, come l’uso di marijuana, i partner multipli e le infezioni sessualmente trasmesse. In particolare, la ricerca ha rilevato che gli studenti con identità di genere non binaria presentano un rischio ancora maggiore rispetto ai coetanei con identità binaria.

Informazione e prevenzione

Il professor Carlo Foresta, presidente della Fondazione Foresta ONLUS, ha espresso preoccupazione per questi risultati, sottolineando l’importanza di intervenire tempestivamente per prevenire queste situazioni di disagio giovanile. Inoltre, il professor Foresta ha ricordato l’importanza della corretta prevenzione nell’ambito delle malattie sessualmente trasmesse, sottolineando la necessità di sensibilizzare i giovani su questo tema fondamentale.

Carlo Foresta: sessualità non binaria infezioni
Figura 1 – Carlo Foresta

Al termine del convegno, sarà possibile effettuare presso la Casa di Cura Petrucciani a Lecce i test HIV gratuiti e anonimi, grazie alla collaborazione tra la Fondazione Foresta ONLUS, il Ministero della Salute, l’Università del Salento, l’Università La Sapienza e l’ASL di Lecce. Gli studenti dell’Università del Salento saranno i destinatari dei test.

L’iniziativa promossa dal professor Foresta e dalla Fondazione Foresta ONLUS si inserisce in una consolidata tradizione di meeting e incontri scientifici di elevato livello promossi dal professore presso diverse strutture ospitanti nel capoluogo salentino. Questo convegno costituisce un primo decisivo passo per l’inserimento dei ricercatori coinvolti nel Corso di Studio in Medicina e Chirurgia di UniSalento all’interno di un circuito che coinvolge scienziati di chiara fama operanti nelle più affermate e moderne aziende ospedaliere d’Italia.

Se ti è piaciuto l’articolo “Nuovi dati sulla sessualità non binaria: rischio infezioni” leggi anche:

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.