Bacillus subtilis

Print Friendly, PDF & Email

Caratteristiche

Bacillus subtilis, conosciuto anche come bacillo del fieno o dei pascoli, è un batterio gram positivo appartenente al genere Bacillus.

Tale batterio, comunemente presente nel suolo, non è un patogeno umano, infatti, anche se è in grado di degradare, contaminare e modificare gli alimenti, raramente causa intossicazione alimentare. Parliamo, inoltre, di un microorganismo notevolmente suscettibile alla manipolazione genetica e non pericoloso, ragion per cui è ampiamente adottato come modello per studi di laboratorio, in particolare sui comportamenti di sporulazione (via semplificata per seguire la differenziazione cellulare).

Filogenesi

DominioProkaryota
RegnoBacteria
PhylumFirmicutes
ClasseBacilli
OrdineBacillales
FamigliaBacillaceae
GenereBacillus
SpecieBacillus subtilis

Morfologia delle colonie

B. subtilis è un microorganismo aerobio obbligato a forma di bastoncello e flagellato. Esso ha la capacità di formare un corpo di protezione duro, una endospora di protezione, permettendo all’organismo di tollerare condizioni ambientali estreme.

Bacillus subtilis al microscopio ottico
Figura 1 – B. subtilis al microscopio ottico

Nelle culture con agar sangue, formano colonie di dimensioni pari a 2/4 mm che appaiono lisce, ruvide o mucose con i bordi che possono essere estesi nel mezzo o ondulati.

Bacillus subtilis in blood agar
Figura 2 – B. subtilis in blood agar

Patogenesi

B. subtilis è considerato innocuo per l’uomo, però, poiché si trova nel terreno e nell’intestino di alcuni animali, è possibile la contaminazione di alcuni alimenti.

Sono pochissimi i casi di avvelenamento causati da tale batterio e la maggior parte di essi si riferisce a pazienti debilitati, il cui sistema immunitario non è pienamente in grado di svolgere la sua funzione.

Decorso

Nei pochi casi di intossicazione alimentare da B. subtilis, i sintomi descritti sono simili all’avvelenamento generato dai batteri Bacillus cereus.
Tra i più eclatanti vi sono: stato febbrile, diarrea, nausea e malessere generale.

Metodi di identificazione

Le cellule di questi organismi sono di larghezza inferiore a 1 μm, presentano sporangio senza rigonfiamento e le spore sono di forma ellissoidale. Sono di solito mesofili per quanto riguarda la temperatura e neutrofili per quanto riguarda il pH di crescita, pur essendo spesso tolleranti a livelli di pH superiori.

Bacillus subtilis in nutrient agar
Figura 3 – B. subtilis in nutrient agar

Terapia

La prognosi è sempre positiva e la cura risulta prettamente sintomatica; molti pazienti non necessitano di alcun farmaco dal momento che i patogeni e le tossine vengono debellati facilmente in pochissime ore.

Fonti

Giovanna Spinosa



Rispondi