Yersinia Pestis: Storia della colonna infame

In questo articolo informativo di Microbiologia Italia parleremo della colonna infame che ha debellato l’Europa: la Peste.

Ma sul finire del mese di Marzo, cominciarono, prima nel borgo di porta orientale, poi in ogni quartiere della città, a farsi frequenti le malattie, le morti, con accidenti strani di spasimi, di palpitazioni, di letargo, di delirio, con quelle insegne funeste di lividi e di bubboni; morti per lo piú celeri, violente, non di rado repentine, senza alcun indizio antecedente di malattia. I medici opposti alla opinion del contagio, non volendo ora confessare ciò che avevan deriso, e dovendo pur dare un nome generico alla nuova malattia, divenuta troppo comune e troppo palese per andarne senza, trovarono quello di febbri maligne, di febbri pestilenti: miserabile transazione, anzi trufferia di parole, e che pur faceva gran danno […].” (Cap. XXXI De I Promessi Sposi).

la colonna infame: la peste

La colonna infame

La peste è una delle malattie più devastanti che l’umanità abbia mai conosciuto. Come descritto da Alessandro Manzoni ne “I Promessi Sposi”, la peste colpì senza pietà l’Italia nel 1630, lasciando dietro di sé una scia di morte e disperazione. Questo articolo esamina l’origine, la trasmissione, i sintomi e i trattamenti della peste, oltre a fornire uno sguardo su come questa malattia è stata debellata e le precauzioni attuali contro di essa.

Origine e Trasmissione della Peste

Origine della Malattia

La peste è causata dal batterio Yersinia pestis, il cui serbatoio naturale è costituito da diversi roditori infetti. Questo batterio è stato responsabile di numerose epidemie nel corso dei secoli, tra cui la famosa Peste Nera del XIV secolo, che uccise milioni di persone in Europa.

Modalità di Trasmissione

La trasmissione della peste avviene principalmente attraverso le punture di pulci che hanno precedentemente morso roditori infetti. Una volta infettato, l’uomo può trasmettere la malattia ad altri individui tramite le minuscole goccioline espulse con la tosse e gli starnuti. Questo rende la peste estremamente contagiosa, soprattutto in ambienti con scarse condizioni igieniche.

Manifestazioni Cliniche della Peste

Tipi di Peste

La peste può manifestarsi in tre forme principali:

  1. Peste Bubbonica: Caratterizzata dalla presenza di bubboni, ingrossamenti dolorosi dei linfonodi.
  2. Peste Setticemica: Si diffonde nel sangue, causando sintomi sistemici gravi.
  3. Peste Polmonare: La forma più letale, che colpisce i polmoni e può essere trasmessa da persona a persona attraverso l’aria.

Sintomi e Decorso

La peste inizia con sintomi come febbre alta, dispnea, nausea e tosse. Nei casi di peste bubbonica, i bubboni appaiono vicino al sito della puntura della pulce e possono raggiungere i 4-5 centimetri di diametro. Senza trattamento, la peste setticemica e polmonare hanno un tasso di mortalità dell’80%.

Diagnosi

La diagnosi della peste si effettua attraverso l’esame del sangue o del materiale biologico prelevato dai bubboni. Il batterio può essere identificato al microscopio mediante colorazione Giemsa o immunofluorescenza. In alcuni casi, Yersinia pestis viene inoculata in animali da laboratorio per confermare la diagnosi.

Trattamenti e Prevenzione

Trattamenti

Oggi, la peste può essere trattata efficacemente con antibiotici quali streptomicina, cloramfenicolo o tetraciclina. Questi farmaci sono in grado di ridurre significativamente la mortalità se somministrati prontamente.

Prevenzione

Nonostante la peste sia quasi del tutto debellata, essa è ancora presente in alcune aree in via di sviluppo e in condizioni igieniche precarie. In questi casi, è consigliabile vaccinarsi con vaccini preparati con bacilli pestosi uccisi con formolo. Inoltre, è fondamentale mantenere buone pratiche igieniche e controllare le popolazioni di roditori e pulci per prevenire la diffusione della malattia.

Conclusione

La peste, un tempo considerata un castigo divino, è stata una delle maggiori calamità che l’umanità abbia mai affrontato. Oggi, grazie ai progressi della medicina e alla disponibilità di antibiotici efficaci, la peste può essere controllata e trattata. Tuttavia, è essenziale rimanere vigili e mantenere misure preventive, soprattutto in aree con condizioni igieniche scarse, per evitare una nuova diffusione di questo terribile morbo.

FAQ – La colonna infame

Cos’è la peste?

La peste è una malattia infettiva causata dal batterio Yersinia pestis, trasmessa principalmente attraverso le punture di pulci infette.

Come si manifesta la peste?

La peste può manifestarsi in tre forme principali: bubbonica, setticemica e polmonare, ognuna con sintomi e gravità diversi.

Come si cura la peste?

La peste può essere trattata con antibiotici come streptomicina, cloramfenicolo o tetraciclina, che sono efficaci se somministrati tempestivamente.

È ancora possibile contrarre la peste oggi?

Sì, la peste è ancora presente in alcune aree in via di sviluppo e in condizioni igieniche precarie, pertanto è importante mantenere misure preventive e vaccinarsi nelle zone a rischio.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e sono il creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile anche per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a temi che trattano salute, benessere, nutrizione e medicina.

1 commento su “Yersinia Pestis: Storia della colonna infame”

  1. Hі, I do belieѵe thiѕ is a great website. I stumbledupon it 😉 I may come back yet again since i haνe bookmarkeԀ it.
    Money and freeom is the best way tto change, may you be
    rich and continue to helρ other people.

    Rispondi

Lascia un commento