Cosa si cela dietro lo sgradevole puzzo di piedi?

La puzza dei piedi è un odore sgradevole, a volte disgustoso, dovuto ad una sovrapproduzione di sudore da parte delle ghiandole sudoripare che si trovano nella zona plantare del piede. ll sudore accumulato, pone le basi per creare un ambiente favorevole alla proliferazione di alcuni batteri che popolano abitualmente la superficie cutanea.

Bromidrosi plantare

La caratteristica puzza di piedi, definita bromidrosi plantare, percepita spesso dopo una lunga e stressante giornata, deriva essenzialmente dall’esalazione di ammine ed acidi grassi a corta catena prodotti dai germi a partire dalla metabolizzazione di cheratina, sudore e lipidi cutanei. In alcune circostanze l’odore di piedi diviene più intenso se il soggetto sta vivendo momenti di forte stress, ansia o tensioni, perché la puzza dei piedi viene alimentata da una maggiore sudorazione. Analogamente, anche la somministrazione di alcuni farmaci (es. penicillina), certe malattie (ipoglicemia, ipertiroidismo) e l’assunzione di alcol e sostanze nervine possono influenzare in modo negativo l’odore dei piedi.

Figura 1 - Sintomi e conseguenze della bromidrosi plantare o iperidrosi della pianta dei piedi
Figura 1 – Sintomi e conseguenze della bromidrosi plantare o iperidrosi della pianta dei piedi (credit: Unavitasumisura)

La colpa di alcuni batteri

Quando il sudore ristagna per periodi di tempo prolungati nel piede a causa di scarsa igiene personale, il puzzo può essere affiancato da bruciore, prurito, in alcuni casi piaghe ed arrossamento della zona interessata. La colpa della puzza dei piedi è attribuita ai batteri del genere Brevibacterium, i quali si nutrono delle cellule morte della pelle, del grasso e dei residui di sporcizia che si formano tra le dita dei piedi producendo sostanze maleodoranti.

Brevibacterium
Figura 2 – Brevibacterium

Si è scoperto inoltre che i batteri di questa famiglia fanno maturare anche un tipo di formaggio olandese, il Limburger. A contribuire alla puzza dei piedi sono però anche i Propionibacteria, che producono acido propionico, con odore simile all’aceto e Staphylococcus epidermidis, che emana acido isovalerico.

Rimedi naturali fai-da-te

Domanda spontanea: anche le mani sudano, perché non puzzano? Perché sono costantemente all’aria e vengono lavate più spesso.

I rimedi naturali per la puzza dei piedi per eccellenza sono: lavarsi spesso i piedi, indossare calze e scarpe traspiranti, qualora sia possibile camminare a piedi nudi, non indossare scarpe troppo strette, alternare almeno due paia di scarpe e cospargere un po’ di talco all’interno di esse. Ricorrere alla vodka è un rimedio rapido per deodorare e rinfrescare i piedi, è necessario utilizzare un panno imbevuto con della vodka e strofinare sui piedi. Questo alcolico è efficace contro gli odori e funge da disinfettante e antisettico.

L’aceto invece elimina i cattivi odori e aiuta a contrastare l’eventuale presenza di funghi e micosi. Basterà unire all’acqua del pediluvio aceto di vino o di mele e otterrete un effetto deodorante. Il tè nero è un ulteriore rimedio naturale per contrastare i cattivi odori dei piedi. Una tazza di tè nero tiepido può essere mescolata all’acqua del catino per il pediluvio.

L’azione deodorante è data dalla presenza di tannini nella bevanda, che possono aiutare a contrastare la sudorazione eccessiva. Un’ altra opzione è costituita dal bicarbonato di sodio, si aggiungeranno all’acqua del pediluvio pochi cucchiai, dopo sentirete freschezza e odore di pulito. La salvia è una pianta aromatica e officinale dal naturale potere deodorante. Per un pediluvio contro i cattivi odori è possibile preparare un decotto a base di foglie di salvia fresche da aggiungere all’acqua per il pediluvio.

Anche il prezzemolo come la salvia, è dotato di un potere deodorante e rinfrescante, un decotto di prezzemolo aggiunto al pediluvio basterà a lasciare i piedi profumati. Il sale è un ottimo rimedio per i piedi, facile da reperire, ma soprattutto alla portata di tutti. Aggiungere sale, meglio se grosso, all’acqua calda e immergete i piedi per 10 minuti.

Infine, un noto rimedio per deodorare i piedi e non solo, è il limone, consiste nello strofinarli con alcune gocce di succo o con la parte interna della buccia.

Conclusioni

La puzza quando sarà andata via, oltre ad essere un sollievo per voi stessi, lo sarà per chi vi sta intorno e vi ringrazieranno quando non sentiranno più quello sgradevole odore causato da tanti batteri che nutrite inconsapevolmente!

Fonti

  • Focus
  • mypersonaltrainer
  • meteoweb
Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Hai suggerimenti che possano aumentare la qualità dei nostri contenuti sul sito di Microbiologia Italia o vuoi fornirci dei feedback per fare sempre meglio? Contattaci. Diffondi la scienza con noi e seguici su FacebookInstagramLinkedIn, TikTok, Twitter, Telegram e Pinterest. Ti piacciono i nostri articoli? Aiutaci con una Donazione o iscriviti alla nostra Newsletter ufficiale e potrai ricevere gratuitamente i fantastici articoli che giornalmente verranno pubblicati sul sito.

Rispondi