Il polimero solfonato uccide i microbi resistenti ai farmaci in pochi minuti

Negli Stati Uniti dei ricercatori hanno scoperto che un polimero disponibile in commercio ha notevoli proprietà antibatteriche e antivirali. Il materiale uccide i microbi riducendo drasticamente il pH dell’ambiente locale ed è persino efficace contro i patogeni resistenti ai farmaci.

Scopriamo le proprietà del polimero antimicrobico

Dopo i recenti focolai di superbatteri come l’MRSA, i rivestimenti antimicrobici hanno guadagnato una crescente attenzione come potenziale modo per sterilizzare le superfici e fermare la trasmissione di agenti patogeni. Un team di ricercatori, guidato da Richard Spontak e Reza Ghiladi presso la North Carolina State University, ha ora scoperto che Nexar™, un polimero usato per il trattamento dell’acqua e indumenti traspiranti ad alte prestazioni, potrebbe fungere da superficie antimicrobica.

Come agisce?

Altri materiali che sono stati sviluppati a questo scopo funzionano secondo una credenza molto tradizionale secondo cui il materiale dovrebbe essere la carica opposta alla membrana del microbo. Al contrario, Nexar™ è anionico o caricato negativamente, lo stesso della maggior parte dei microbi, e agisce avvelenando l’ambiente locale. Ha gruppi di acido solfonico nel mezzo ma non alle due estremità della struttura.

L’acqua idrata questi gruppi di acido solfonico, abbassando così drasticamente il pH circostante, cosa che i microbi non tollerano.

Il team ha confermato che i gruppi di acido solfonico erano la principale modalità di azione “avvelenando” intenzionalmente la superficie con cationi metallici. Gli ioni metallici formavano un complesso con i gruppi dell’acido solfonico, diminuendo l’attività antimicrobica. Tuttavia, il trattamento del materiale con acido cloridrico o persino succo di limone, rigenera la sua capacità di uccidere i patogeni.

Figura 1 – Un’immagine che mostra un polimero multiblocco. I polimeri solfonati di midblock sono intrinsecamente antibatterici e antivirali

Questo materiale è davvero efficace?

Il materiale è incredibilmente efficace, uccidendo il 99,9999% di una vasta gamma di diversi batteri e virus in meno di cinque minuti. Il polimero potrebbe essere applicato per una vasta gamma di applicazioni, aprendo nuovi orizzonti nella lotta contro i batteri resistenti ai farmaci multipli.

Un altro punto di forza di questa superficie antimicrobica è che è completamente riciclabile: una volta che il materiale ha raggiunto la fine della sua durata di applicazione, il polimero può essere nuovamente dissolto e ricollegato in una nuova membrana. Questo materiale offre la sostenibilità necessaria per non contribuire a un problema di spreco.

Questo studio è una grande opportunità per ripensare il modo in cui questi materiali sono realizzati e apre un nuovo paradigma progettuale in termini di ciò che le persone dovrebbero prendere in considerazione quando realizzano nuovi materiali.

Alice Marcantonio

Fonte

Commenta per primo

Rispondi