Spillover e 2019-nCov: il salto di specie del virus di Wuhan

Il caso non isolato del 2019-nCov

2019-nCov (Figura 1), questo è il nome assegnato al nuovo virus che sta preoccupando la comunità internazionale. Eppure il nuovo coronavirus non rappresenta che l’ennesimo caso di un evento conosciuto come spillover o “salto di specie”.

2019-nCov ha effettuato quello che viene definito spillover o "salto di specie"
Figura 1- Struttura del 2019-nv-Cov-ARD

Altri due virus appartenenti alla famiglia Coronaviridae, la stessa del 2019-nv-Cov, hanno effettuato il salto di specie. In particolare, il SARS (acronimo di Severe acute respiratory syndrome) o sindrome respiratoria acuta grave e la MERS (dall’inglese Middle East Respiratory Syndrome) o sindrome respiratoria mediorientale da coronavirus.

Cos’è lo spillover? Perché se ne parla?

Lo spillover, o “salto di specie”, è la diffusione di un virus patogeno che avviene da una specie animale all’uomo. Una volta che il patogeno effettua questo salto di specie diventa maggiormente infettivo nei confronti della nuova specie.

Si tratta di una zoonosi in cui il patogeno passa dall’animale all’uomo, dove l’animale rappresenta un vettore della malattia. Tuttavia, dopo che il “salto di specie” è avvenuto, non è necessario più il vettore animale, ma il patogeno può diffondersi tra gli individui della nuova specie.

Il serpente è l’anello mancante?

La risposta a questa domanda non è definitiva, forse richiederà del tempo. Si pensa che il serpente sia l’anello mancante alla catena di trasmissione di 2019-nCov. Secondo l’ultima pubblicazione del Journal of Medical Virology si pensava che la ricombinazione fosse avvenuta nel serpente da parte di un coronavirus proveniente da un pipistrello; per poi essere trasmesso dal serpente all’essere umano.

Tuttavia, altri scienziati, tramite un articolo pubblicato su Nature, ritengono che l’anello mancate più probabile sia un mammifero o un uccello e che non ci sarebbero prove a supporto della prima ipotesi riguardante i serpenti.

Altri due casi di spillover: Sars e Mars

Nel caso della Sars l’anello mancante era rappresentato dallo zibetto (Figura 2a), piccolo mammifero originario dell’Asia, dai quali poi è avvenuto il “salto di specie” permettendone la diffusione all’uomo.

La Mars o sindrome mediorientale da coronavirus avvenne invece passando tramite i cammelli (Figura 2b), che permisero la diffusione della malattia tra gli esseri umani.

Fonti

Informazioni su Ismael Sanchez Polanco 11 Articoli
Autore di Microbiologia Italia

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami