Dall’Olanda un nuovo sistema di lotta ai parassiti con l’AI

Dall’Olanda arriva una nuova, promettente e rivoluzionaria lotta ai parassiti con l’intelligenza artificiale (AI). L’agricoltura è un settore in continua evoluzione, e l’innovazione tecnologica sta giocando un ruolo sempre più importante nella sua trasformazione. Un esempio straordinario di questa tendenza proviene dai Paesi Bassi, dove un sistema chiamato Pats sta rivoluzionando la lotta contro gli insetti nocivi nelle serre. In questo articolo, esploreremo il funzionamento di Pats, un sistema basato su droni e intelligenza artificiale, e come sta cambiando il volto dell’agricoltura.

olanda lotta ai parassiti AI

Il Rivoluzionario Sistema Pats

Cosa è Pats?

Pats è un sistema olandese innovativo progettato per combattere gli insetti infestanti nelle serre in modo ecologico ed efficiente. Sviluppato da una società spin-off della Delft University of Technology nei Paesi Bassi, Pats rappresenta una soluzione all’avanguardia che elimina la necessità di ricorrere a prodotti chimici nocivi. Questo sistema è particolarmente efficace su colture come pomodori, peperoni, banane e altre specie ortofrutticole.

Come Funziona Pats?

Pats è composto da due componenti principali: Pats-C e Pats-X.

Pats-C: Il Sistema di Riconoscimento

Pats-C è dotato di un avanzato sistema di riconoscimento che utilizza una telecamera con visione ad alta precisione. Questa telecamera è installata all’interno delle serre e collegata a Internet. Grazie all’intelligenza artificiale, la telecamera può individuare gli insetti presenti nella serra e identificarne la specie in base alla frequenza e alle dimensioni del battito alare. Questo sistema intelligente evita che i droni attacchino gli insetti benefici, come le api, preservando così l’ecosistema naturale delle coltivazioni.

Pats-X: I Droni Cacciatori

Una volta individuati gli insetti dannosi, entra in azione Pats-X, un’armata di droni specializzati nella cattura degli insetti nocivi. Questi droni sono dotati di moduli di telecamere a raggi infrarossi che li aiutano a localizzare gli insetti bersaglio. Grazie ai motori che producono ultrasuoni simili a quelli emessi dai pipistrelli, predatori naturali degli insetti infestanti, i droni riescono a catturare gli insetti in volo. Alcuni insetti potrebbero ignorare il rumore, ma molti si spaventano e si rifugiano a terra, diventando facili prede per i droni Pats-X.

I droni vengono attivati da Pats-C e guidati fino a quando catturano l’insetto dannoso. Una volta completata la missione, i droni possono tornare alla loro postazione di ricarica wireless, pronti per la prossima operazione di caccia.

Vantaggi Ecologici

La geniale idea alla base di Pats sta nell’utilizzo di ultrasuoni per catturare gli insetti infestanti. Questa tecnologia innovativa non solo riduce l’uso di prodotti chimici dannosi, ma contribuisce anche a preservare gli insetti utili, come le api, essenziali per l’impollinazione delle colture.

Futuro e Diffusione

Attualmente, Pats-C è già operativo in circa 250 serre europee, dimostrando il suo impatto positivo sul settore agricolo. Pats-X, invece, è ancora in fase di sperimentazione nei Paesi Bassi e in Belgio, ma è previsto che diventerà disponibile entro la fine di quest’anno.

Dall’Olanda la lotta ai parassiti con l’AI

In conclusione, Pats rappresenta un esempio eccellente di come la tecnologia e l’intelligenza artificiale possano essere utilizzate per affrontare sfide agricole in modo sostenibile ed efficace. Questo sistema offre una valida alternativa all’uso eccessivo di prodotti chimici nelle serre, contribuendo a preservare la salute delle coltivazioni e dell’ambiente circostante.

Microbiologia Italia consiglia i seguenti prodotti:

  1. Integratori
  2. Sport e Fitness
  3. Salute e Benessere
  4. Cronache Microbiche

Nota: Questo articolo è stato scritto con l’obiettivo di informare e educare i lettori sulla tecnologia innovativa Pats, con un tono professionale e informativo.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Lascia un commento