Tecnica FISH: principio dell’ibridizzazione in situ con sonde fluorescenti

Per poter capire a fondo quali siano i principi di cui si avvale la tecnica FISH, è importante precisare cosa sia l’analisi citogenetica. Lo studio citogenetico, infatti, si pone come obbiettivo l’analisi dei cromosomi delle cellule al fine di determinare eventuali alterazioni del numero e/o della struttura degli stessi, che possono essere responsabili di varie … Leggi tutto

ELISA: principi delle tecniche immunochimiche ed esempi di saggi

ELISA è l’acronimo di enzyme-linked immunosorbent assay (saggio immuno-assorbente legato ad un enzima). Si tratta di un versatile metodo d’analisi immunologica che rientra nella categoria dei test immunoenzimatici.  In questo tipo di saggi analitici, una sostanza da dosare (definita analita) si lega ad un’altra (generalmente rappresentata da un anticorpo) che ne rileva la presenza. Il metodo ELISA … Leggi tutto

LAL test (test del lisato di amebociti di Limulus)

Generalità Le reazioni avverse alla somministrazione dei preparati parenterali sono state descritte fin dal XIX secolo ed inizialmente denominate “febbre da iniezione”. Tali reazioni derivavano dall’iniezione, insieme al farmaco, di sostante note con il termine pirogeni: sostanza che nell’uomo o nell’animale provocano un aumento della temperatura corporea con le stesse caratteristiche della febbre. Oggi è … Leggi tutto

Monitoraggio ambientale delle superfici

Principio I laboratori di analisi e di controllo qualità, per assicurare l’igiene delle superfici e degli strumenti di lavoro, necessitano di un periodico monitoraggio ambientale. I patogeni Listeria monocytogenes, Salmonella, E.coli O157 e microrganismi come Pseudomonas, aderiscono alle superfici. La capacità di alcuni batteri di formare biofilm, rende la sanificazione ambientale ancora più scrupolosa per … Leggi tutto

PCR per la diagnosi molecolare nella ricerca di laboratorio

qPCR e dPCR La real time PCR o reazione quantitativa a catena dell’enzima DNA polimerasi è una tecnica ampiamente utilizzata in laboratori (ricerca clinica, ricerca veterinaria, ricerca agraria). E’ usata per svolgere attività di diagnosi molecolare su qualsiasi matrice per la rilevazione di una specifica sequenza di DNA contenuta in uno o più organismi di … Leggi tutto

TPHA e VDRL: test sierologici per la diagnosi della Sifilide

Principio Il TPHA (Treponema pallidum Haemoagglutination Assay) ed il VDRL (Veneral Disease Research Laboratory) sono due test microbiologici svolti su siero estremamente importanti nel riscontrare il Treponema pallidum, batterio gram negativo agente eziologico della Sifilide, terza tra le IST (infezioni sessualmente trasmesse) più diffuse al mondo. Il TPHA è un test di tipo treponemico e … Leggi tutto

Test di Elek – Tossigenasi in vitro

Principio Il Test di Elek è un test microbiologico di immunodiffusione utilizzato in batteriologia per determinare se un ceppo di Corynebacterium diphtheriae è produttore di esotossina difterica. Il campione di elezione per diagnosticare la presenza della difterite è il tampone faringeo. Il principio del test si basa principalmente sulla distinzione del C. diphtheriae produttore di … Leggi tutto

Test della bile-esculina

Principio Il test della bile-esculina è ampiamente usato per differenziare gli enterococchi e gli streptococchi di gruppo D non enterococcici, che sono tolleranti alla bile e possono idrolizzare l’esculina in esculetina, dagli streptococchi di gruppo D viridans, che crescono male sulla bile. È un test rapido e di basso costo con buona sensibilità e specificità (> 90%). Il test della … Leggi tutto

Test della Coagulasi

Principio Il test della coagulasi viene utilizzato per differenziare Staphylococcus aureus (positivo) dallo stafilococco negativo alla coagulasi (CONS). La coagulasi è un enzima prodotto da S. aureus che converte il fibrinogeno (solubile) nel plasma in fibrina (insolubile). Staphylococcus aureus produce due forme di coagulasi, legate e libere. La coagulasi legata (fattore di aggregazione) è legata alla parete cellulare batterica e reagisce … Leggi tutto

Test dell’utilizzo del citrato

Principio Il test di utilizzo del citrato è comunemente impiegato nell’ambito di un gruppo di test che distinguono i membri della famiglia delle Enterobatteriacee in base ai loro sottoprodotti metabolici. Il test di utilizzo del citrato viene impiegato, assieme ad altri test metabolici, per determinare la capacità dei batteri di utilizzare il citrato di sodio … Leggi tutto