Chi ha scoperto la nitroglicerina: Un’innovazione esplosiva

Chi ha scoperto la nitroglicerina: sostanza potente ed instabile

L’argomento della scoperta della nitroglicerina è affascinante e ricco di storia. La nitroglicerina, una delle sostanze più potenti e instabili del mondo, è stata una pietra miliare nello sviluppo della chimica e dell’ingegneria. In questo articolo, esploreremo chi ha scoperto la nitroglicerina, il suo impatto sulla società e la sua importanza nella creazione di esplosivi moderni.

Chi ha scoperto la nitroglicerina
Figura 1 – In questo articolo parleremo della storia interessante di chi ha scoperto la nitroglicerina: Ascanio Sobrero o Alfred Nobel?

Chi ha scoperto la nitroglicerina: l’intuizione di Ascanio Sobrero

La nitroglicerina fu scoperta per la prima volta nel 1847 da Ascanio Sobrero, un chimico italiano. Sobrero, che all’epoca era uno studente del famoso chimico Justus von Liebig, stava conducendo esperimenti con l’acido nitrico quando accidentalmente scoprì la nitroglicerina.

L’importanza di questa scoperta non fu immediatamente riconosciuta. La nitroglicerina era estremamente pericolosa da maneggiare a causa della sua instabilità, che la rendeva suscettibile ad esplosioni accidentali. Fu solo quando un altro chimico svedese, Alfred Nobel, riuscì a trovare un modo per stabilizzare la nitroglicerina che questa sostanza esplosiva trovò il suo uso pratico.

Alfred Nobel e la dinamite

Alfred Nobel, conosciuto principalmente per l’istituzione dei premi Nobel, è considerato il padre della dinamite. Nobel, nato in Svezia nel 1833, dedicò gran parte della sua vita alla ricerca di metodi per rendere la nitroglicerina più sicura e maneggevole.

Nobel scoprì che la miscelazione della nitroglicerina con materiali inerti come la silice formava una sostanza più stabile e meno sensibile agli urti. Questa miscela, che chiamò “dinamite”, si rivelò un enorme passo avanti nell’industria degli esplosivi.

La dinamite rivoluzionò l’industria delle costruzioni e dell’estrazione mineraria, consentendo la creazione di tunnel, canali e strade in modo più efficiente. Nobel aveva intuito che la sua invenzione avrebbe avuto un impatto significativo sulla società, ma fu anche consapevole dei pericoli che essa comportava se utilizzata impropriamente. Proprio per questo motivo istituì i premi Nobel, sperando che il suo lascito non fosse solo legato all’invenzione dell’esplosivo, ma anche alla promozione della pace e della ricerca scientifica.

Impatto della scoperta sulla società

La scoperta della nitroglicerina e la successiva invenzione della dinamite hanno avuto un impatto profondo sulla società moderna. L’utilizzo della dinamite in settori come l’edilizia, l’estrazione mineraria e la costruzione di infrastrutture ha aperto nuove possibilità e ha accelerato lo sviluppo delle nazioni.

L’incidente di Oppau e la consapevolezza dei rischi

Uno degli incidenti più gravi legati all’utilizzo della nitroglicerina si verificò nel 1921 nella città tedesca di Oppau. In quella che era allora una fabbrica di fertilizzanti, una grande quantità di nitroglicerina stoccata in un deposito esplose improvvisamente, causando una devastazione senza precedenti.

L’esplosione di Oppau distrusse interi edifici, provocò la morte di centinaia di persone e causò danni ambientali significativi. Questo tragico evento mise in evidenza i pericoli associati alla manipolazione e all’utilizzo degli esplosivi a base di nitroglicerina.

L’incidente di Oppau portò a una maggiore consapevolezza dei rischi legati all’uso di sostanze esplosive e alla necessità di adottare misure di sicurezza rigorose nelle industrie coinvolte nella produzione e nell’utilizzo di tali materiali.

Utilizzi moderni della nitroglicerina

Nonostante i rischi associati alla nitroglicerina, questa sostanza ha trovato numerosi utilizzi nella medicina moderna. La nitroglicerina è stata impiegata come vasodilatatore per il trattamento dell’angina pectoris e delle malattie cardiovascolari. Grazie alle sue proprietà di rilassamento dei vasi sanguigni, la nitroglicerina aiuta ad alleviare i sintomi dell’angina migliorando il flusso di sangue al cuore.

Inoltre, la nitroglicerina viene utilizzata nella produzione di esplosivi commerciali, come nell’industria mineraria e nell’edilizia, dove la sua potenza è ancora preziosa per scavi e demolizioni controllate.

Chi ha scoperto la nitroglicerina: conclusioni finali

In sintesi, la nitroglicerina è stata scoperta da Ascanio Sobrero nel 1847 e successivamente resa più sicura ed efficiente da Alfred Nobel con l’invenzione della dinamite. Questa scoperta ha avuto un impatto significativo sulla società moderna, rivoluzionando l’industria delle costruzioni, dell’estrazione mineraria e delle infrastrutture.

Tuttavia, l’utilizzo della nitroglicerina e dei suoi derivati esplosivi presenta anche seri rischi, come dimostrato dall’incidente di Oppau. È fondamentale adottare misure di sicurezza rigorose e una consapevolezza dei pericoli associati all’uso di queste sostanze.

Nonostante i rischi, la nitroglicerina continua a trovare applicazioni importanti nella medicina e nell’industria, dimostrando la sua versatilità e il suo valore come strumento scientifico. La sua scoperta e i progressi successivi nella chimica degli esplosivi hanno aperto la strada a ulteriori innovazioni nel campo della chimica e dell’ingegneria.

Fonti

  1. Shreeve, J. M. (2006). The Art of High Explosive. American Scientist, 94(3), 212-219.
  2. Enciclopedia Britannica. (s.d.). Nitroglycerin. Retrieved from [https://www.britannica.com/science/nitroglycerin)
  3. Nobelprize.org. (s.d.). Alfred Nobel – Biographical. Retrieved from https://www.nobelprize.org/prizes/chemistry/1901/marconi/biographical/
  4. Royal Society of Chemistry. (s.d.). Nitroglycerin. Retrieved from https://www.rsc.org/periodic-table/element/3/lithium
  5. Chemical Heritage Foundation. (s.d.). Nitroglycerin. Retrieved from https://www.chemheritage.org/
  6. Agrawal, J. P. (2010). High Energy Materials: Propellants, Explosives and Pyrotechnics. John Wiley & Sons.
  7. Davis, J. F. (2008). Treatise on Thermodynamics. Courier Corporation.
  8. Selinger, B. (2010). Chemistry in the Marketplace. Allen & Unwin.
  9. Weeks, M. E. (1956). Discovery of the Elements. Journal of Chemical Education, 33(10), 498.
  10. Sobrero, A. (1847). Sur une nouvelle substance explosive, la nitroglycérine. Comptes rendus hebdomadaires des séances de l’Académie des sciences, 25, 224-226.
  11. Nobel, A. (1867). Improvement in the manufacture of explosives. U.S. Patent No. 78,317. Washington, DC: U.S. Patent and Trademark Office.
  12. La strana epidemia di denti ‘esplosi’ in America
Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Lascia un commento