Francis Peyton Rous e il virus del sarcoma di Rous

Francis Peyton Rous è stato un virologo statunitense, divenuto famoso per la scoperta del virus del sarcoma di Rous e insignito del Premio Nobel per la medicina nel 1966.

Biografia

Francis Peyton Rous nacque a Baltimora nel 1879, dove condusse i suoi primi studi presso l’Università Johns Hopkins grazie anche all’apprensione della madre che pur diventando presto vedova, non volle ritornare in Texas dai suoi familiari pur di garantire ai suoi figli un’opportuna istruzione.

Rous si trasferì successivamente al Rockefeller Institute for Medical Research, a New York, dove ebbe la possibilità di esplicare al massimo la sua inclinazione per la virologia.

fotografia di Francis Peyton Rous
Figura 1 – Francis Peyton Rous

Focus: il virus del sarcoma di Rous

Gli studi di Rous, che lo hanno portato alla sua più importante scoperta, hanno un esordio estremamente affascinante, degno di una leggenda. Un giorno giunse al Rockfeller un agricoltore che portava con sé una gallina Plymouth Rock che presentava un evidente tumore sul petto.

Rous, così come ogni grande mente, non diede poco conto al caso ma anzi iniziò a studiarlo; inoculò le cellule tumorali della gallina malata in una sana della stessa specie e osservò la comparsa del tumore. In un secondo tempo decise di prelevare un pezzetto del sarcoma, ridurlo in altri piccoli pezzi e, dopo averlo mischiato con la sabbia, lo filtrò e lo inoculò nuovamente in altri soggetti sani, senza quindi la presenza di cellule e batteri; anche in questo caso si assisteva alla comparsa del tumore. Questo esperimento dimostrò che alla base della comparsa del tumore, vi era un virus.

gallina Plymouth Rock con tumore
Figura 2 – gallina Plymouth Rock

Il virus del sarcoma di Rous fu il primo virus oncògeno identificato. In quegli anni però, ancora non si conosceva la reale natura dello stesso. Successivamente fu chiaro che si trattava di retrovirus che grazie alla trascrittasi inversa riesce a sintetizzare DNA a partire da uno stampo di RNA. Il genoma di questo virus è composto da quattro geni: gag, pol, env e src; inoltre possiede retrotrasposoni LTR che permettono la sua integrazione nel genoma dell’ospite e l’overespressione dei geni dell’RSV.

struttura del virus del sarcoma di Rous
Figura 3 – virus del sarcoma di Rous

Riconoscimenti

Francis Peyton Rous ha avuto numerosi riconoscimenti nel corso della sua vita. Ha vinto la National Medal of Science ed è stato membro della Royal Society of England, della Royal Society of Medicine, della Norwegian Academy of Science and Letters e di altre prestigiose organizzazioni.

Ha  ricevuto il premio Lasker dell’American Public Health Association, un premio dalle Nazioni Unite per la ricerca sul cancro, il premio Paul Ehrlich-Ludwig Darmstädter della Repubblica federale di Germania e numerosissimi altri encomi. Nel 1966 ha vinto premio Nobel per la medicina insieme a Charles Huggins. Numerosi sono stati i virologi che hanno fatto nuove scoperte basandosi su quella di Rous a dimostrazione della sua enorme lungimiranza.

Fonti

Informazioni su Elena Panariello 18 Articoli
Studentessa del Corso di Laurea in Scienze Biologiche. Amante della microbiologia.

Lascia una recensione

Rispondi

  Subscribe  
Notificami