Frutta e verdura: come migliorare l’umore attraverso l’alimentazione

Se vi dicessero che frutta e verdura sono più efficaci nel migliorare l’umore rispetto ai cosiddetti “cibi consolatori”, sareste più propensi a consumarli regolarmente? Le evidenze scientifiche suggeriscono un legame tra dieta e salute psicologica sempre più consolidato. Diverse ricerche hanno indagato questa relazione, fornendo dati interessanti sulle potenziali influenze positive che frutta e verdura possono avere sull’umore e sul benessere mentale.

Le prove

Uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition ha coinvolto 428 adulti sani (53% donne) sottoponendoli a questionari riguardanti la loro dieta e il loro stato psicologico. I risultati hanno rivelato che un consumo più frequente di frutta era associato a una riduzione dei sintomi di depressione e a un maggiore benessere mentale. Altri risultati interessanti sono emersi da uno studio pubblicato sull’European Journal of Nutrition, che ha coinvolto oltre 4.000 donne. In questo caso, si è scoperto che chi mangiava almeno 5 porzioni di verdura al giorno aveva un rischio inferiore del 19% di manifestare sintomi depressivi nell’arco di 15 anni rispetto a chi ne assumeva solo una porzione. Inoltre, il consumo di 4 porzioni di frutta rispetto a una sola si è tradotto in un 25% in meno di probabilità di sviluppare depressione.

Come frutta e verdura agiscono sull’umore

Per comprendere come frutta e verdura influenzino positivamente l’umore, dobbiamo esaminare le ragioni a livello biologico. Secondo il dottor Stefano Erzegovesi, medico nutrizionista e psichiatra, esiste un’intima connessione tra la salute del cervello e i livelli di infiammazione cronica. Le modifiche alimentari possono avere un ruolo importante nell’influenzare l’infiammazione cronica. Ad esempio, ridurre il consumo di cibi ultra-processati, proteine animali e carboidrati raffinati (tutti fattori pro-infiammatori) e aumentare il consumo di vegetali antinfiammatori può contribuire al benessere mentale.

Una delle chiavi di questo beneficio sono i fitochimici presenti nella frutta e nella verdura. Queste sostanze sono responsabili dei vari colori che caratterizzano i vegetali e svolgono un ruolo importante nella protezione delle nostre cellule grazie ai loro effetti antiossidanti e antinfiammatori. Inoltre, il consumo di fibra, presente abbondantemente nella frutta e nella verdura, è fondamentale. Una volta digerite, le fibre permettono ai microrganismi presenti nell’intestino di produrre altre sostanze antinfiammatorie e riequilibranti, come gli acidi grassi a catena corta. Questi ultimi, a loro volta, possono influire positivamente sul cervello tramite il nervo vago, migliorando l’umore, la resistenza allo stress e la lucidità mentale.

Moderazione

È importante sottolineare che concedersi cibi confortevoli ricchi di sale, zucchero o grassi 1 o 2 volte alla settimana non rappresenta un problema. Anzi, è una pratica comune nelle popolazioni più snelle e longeve del mondo. Il problema sorge quando questi “comfort food” diventano la componente principale della nostra alimentazione, spinti dall’istinto di sopravvivenza che ci porta a cercare alimenti ad alta densità energetica in situazioni di stress.

Oltre all’alimentazione, un’altra chiave importante per migliorare il benessere mentale è data dalle tecniche di regolazione dello stress, come lo yoga o la meditazione orientata alla mindfulness. Queste pratiche, unite a una dieta ricca di frutta e verdura, possono essere considerate il terzo pilastro della cosiddetta lifestyle medicine, contribuendo in modo significativo a un miglioramento dell’umore e della salute mentale.

Conclusioni sulla Frutta e verdure che agiscono positivamente sull’umore

Le evidenze scientifiche supportano l’idea che frutta e verdura possano avere un impatto positivo sull’umore e sul benessere mentale. Grazie alla presenza di fitochimici, antiossidanti e antinfiammatori, questi alimenti sono in grado di proteggere le cellule del nostro corpo e influenzare positivamente il cervello. Inoltre, il consumo di fibre favorisce un equilibrio degli acidi grassi nell’intestino, contribuendo a migliorare l’umore e a ridurre il rischio di depressione.

Adottare una dieta equilibrata, ricca di frutta e verdura, può essere un passo importante verso una migliore salute mentale e generale. Abbinando queste buone pratiche a tecniche di gestione dello stress, si può creare una sinergia di benefici per la mente e il corpo.

Fonti

  1. https://www.corriere.it
  2. Gli effetti positivi dell’esercizio sull’umore e sul benessere mentale
Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Lascia un commento