Mangiare mandorle due volte al giorno: sorprendente verità

Mangiare mandorle due volte al giorno: gli effetti sulla salute

Le mandorle sono un alimento ricco di nutrienti e molto versatile, prodotto dall’albero del mandorlo che è stato introdotto in Italia da diversi secoli. Nel Mezzogiorno del paese, in particolare, le colture di mandorle sono radicate e conosciute grazie all’adattamento degli habitat mediterranei a questi semi commestibili. Molti medici e nutrizionisti consigliano di includere le mandorle nella dieta quotidiana, ma è importante considerare che sono anche molto nutrienti e possono avere alcuni effetti sulla salute.

Mangiare mandorle
Figura 1 – Mangiare mandorle due volte al giorno è una scelta salutistica molto importante, grazie alle numerose proprietà benefiche di questo alimento.

Mandorle: alimento salutistico e benefico per la salute

Le mandorle rappresentano un mix tra un frutto e un seme, offrendo un buon apporto nutritivo. Sono ricche di vitamine e fibre, il che le rende utili per rafforzare il sistema immunitario, fornire energia all’organismo e favorire una corretta funzionalità del sistema digestivo (le fibre aiutano a regolare la digestione e il transito intestinale).

Inoltre, le mandorle sono benefiche per la salute delle ossa grazie alla loro concentrazione di calcio. Sono prive di glutine e contengono acidi grassi come l’omega 6, che contribuiscono al benessere della pelle.

Mangiare mandorle ma con moderazione

Tuttavia, un aspetto da considerare riguarda l’alto contenuto calorico delle mandorle. Circa la metà del loro peso è costituito da grassi (lipidi), anche se si tratta di grassi “buoni”. Pertanto, un consumo eccessivo di mandorle può comportare un’assunzione calorica elevata. Ad esempio, 100 grammi di mandorle possono apportare oltre 600 calorie.

Sebbene le mandorle siano facilmente digeribili, è importante regolare il consumo. In generale, non ci sono problemi a mangiare mandorle due o più volte al giorno, purché si rimanga entro i limiti consigliati dalla medicina alimentare, ovvero tra i 25 e i 30 grammi, corrispondenti a circa 15-20 mandorle.

Un consumo eccessivo può portare a un aumento di peso significativo, nonostante le mandorle abbiano un buon potere saziante. Alcuni sintomi indicativi di un consumo eccessivo includono vertigini, influenza, nausea e possibili reazioni cutanee. Inoltre, se nel corpo è presente una o più infiammazioni, un consumo eccessivo di mandorle potrebbe aggravare la situazione.

Tuttavia, una dieta equilibrata che include le mandorle è sicuramente raccomandata anche per chi soffre di colesterolo alto. Numerosi studi hanno evidenziato l’azione positiva di questi semi nel controllo del colesterolo.

Fonti

  1. “Almonds and Health: A Comprehensive Review” – National Center for Biotechnology Information (NCBI) Link: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3257681/
  2. “Almonds and cardiovascular health: A review” – Nutrition, Metabolism, and Cardiovascular Diseases Link: https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0939475314002260
  3. “Effect of almond consumption on vascular function in patients with coronary artery disease: a randomized, controlled, cross-over trial” – Nutrition, Metabolism, and Cardiovascular Diseases Link: https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0939475318305884
  4. “Almonds and body weight: a systematic review” – Nutrition Reviews Link: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26365988/
  5. “Almonds, a high-value crop in expansion: A review” – Spanish Journal of Agricultural Research Link: https://revistas.inia.es/index.php/sjar/article/view/7386
Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Rispondi