Perché Mi Si Gelano i Denti? Scopri le Cause e le Soluzioni a Questo Fastidioso Problema

Hai mai avvertito una sensazione spiacevole di gelo nei denti, soprattutto quando respiri attraverso la bocca o quando ingerisci cibi e bevande calde o fredde? Questo fenomeno comune è noto come ipersensibilità dentinale e può causare fastidi e disagi quotidiani. In questo articolo, esploreremo le cause dell’ipersensibilità dentinale e forniremo informazioni utili per comprendere meglio questo problema dentale. Scopriremo anche le soluzioni disponibili per ridurre o eliminare il disagio associato al gelo dentale.

Ipersensibilità dentinale
Figura 1 – Denti sensibili al gelo? Ecco le ragioni dietro questa sensazione e come affrontarla

Cos’è l’ipersensibilità dentinale?

L’ipersensibilità dentinale è una condizione in cui i denti diventano sensibili al freddo, al caldo, ai cibi acidi o dolci, e persino all’aria fredda. Questa sensazione di gelo è causata dall’esposizione della dentina, uno strato sensibile situato sotto lo smalto protettivo dei denti. La dentina contiene piccoli tubuli che conducono direttamente ai nervi dentali, e quando questi tubuli vengono esposti, si può sperimentare una sensazione dolorosa o di gelo.

Cause dell’ipersensibilità dentinale

L’ipersensibilità dentinale può essere causata da diverse ragioni. Alcune delle cause comuni includono:

  1. Recessione gengivale: Quando le gengive si ritirano, può essere esposto il colletto dei denti, lasciando scoperti i tubuli della dentina sensibile.
  2. Erosione dello smalto: L’uso di spazzolini da denti duri, una tecnica di spazzolamento aggressiva o l’assunzione eccessiva di alimenti acidi possono contribuire all’erosione dello smalto protettivo, rivelando la dentina sensibile.
  3. Usura dentale: L’usura dei denti a causa di bruxismo (serrare o digrignare i denti) o di un’eccessiva pressione durante lo spazzolamento può esporre la dentina sensibile.
  4. Cariologia: Le carie dentali possono erodere lo smalto e la dentina, causando ipersensibilità dentinale.
  5. Procedure dentali: Dopo trattamenti come sbiancamento dei denti, otturazioni o pulizia profonda, è possibile sperimentare temporanea ipersensibilità dentinale.

Rimedi per l’ipersensibilità dentinale

Fortunatamente, ci sono diverse soluzioni disponibili per gestire e alleviare l’ipersensibilità dentinale. Ecco alcuni rimedi che possono aiutare:

  • Spazzolino da denti a setole morbide: Utilizzare uno spazzolino da denti a setole morbide e una tecnica di spazzolamento delicata per ridurre l’usura dello smalto e proteggere la dentina sensibile.
  • Denti sensibili pasta dentifricia: Utilizzare una pasta dentifricia specificamente formulata per denti sensibili, contenente ingredienti come il nitrato di potassio o il fluoruro di stagno, che possono ridurre la sensibilità.
  • Bocca protettore notturno: Se soffri di bruxismo o digrignamento dei denti, indossare un bocca protettore notturno può ridurre l’usura dentale e prevenire l’aggravamento dell’ipersensibilità dentinale.
  • Fluoruro topico: L’applicazione di un gel o di uno smalto al fluoro professionale può aiutare a ridurre l’ipersensibilità dentinale e rinforzare lo smalto.
  • Interventi dentali: In casi di ipersensibilità dentinale grave, il dentista potrebbe raccomandare procedure come l’applicazione di un materiale riempitivo o l’utilizzo di una copertura protettiva per i denti esposti.

Prevenzione

Alcune misure preventive possono aiutare a ridurre il rischio di sviluppare l’ipersensibilità dentinale. Ecco alcuni consigli utili:

  • Pratica una buona igiene orale: Spazzola i denti almeno due volte al giorno con uno spazzolino a setole morbide e usa il filo interdentale regolarmente per rimuovere la placca e prevenire la carie.
  • Limita gli alimenti acidi: Riduci il consumo di alimenti e bevande acide, come agrumi, bibite gassate, succhi di frutta acidi e bevande energetiche, che possono erodere lo smalto dentale.
  • Evita il digrignamento dei denti: Se soffri di bruxismo, consulta il tuo dentista per valutare l’utilizzo di un bocca protettore notturno o altre misure per ridurre l’usura dentale.

Conclusione

L’ipersensibilità dentinale può essere un fastidio quotidiano, ma esistono soluzioni e rimedi efficaci per gestirla. È importante consultare il tuo dentista per una diagnosi accurata e per ottenere una consulenza personalizzata in base alla causa e alla gravità del tuo caso. Seguire una buona igiene orale, evitare cattive abitudini che possono danneggiare lo smalto, e utilizzare prodotti specifici per denti sensibili possono aiutare a ridurre l’ipersensibilità dentinale e a mantenere un sorriso sano e confortevole.

Fonti

Foto dell'autore

Nazzareno Silvestri

Sono Nazzareno, scrivo da Messina. Il mio amore per la divulgazione scientifica nasce tanti anni fa, e si concretizza nel pieno delle sue energie oggi, per Microbiologia Italia. Ho diverse passioni: dalla scienza al fitness. Spero che il mio contributo possa essere significativo per ogni lettore e lettrice, tra una pausa e l'altra.

Lascia un commento