Fratture da Stress: Cosa Sono e Come Prevenirle

Le fratture da stress sono lesioni ossee comuni, spesso trascurate o confuse con altre condizioni. Queste lesioni, se non riconosciute e trattate correttamente, possono causare problemi di salute a lungo termine. In questo articolo, esploreremo in dettaglio le fratture da stress, comprese le loro cause, sintomi, diagnosi, trattamento e, soprattutto, come prevenirle.

Fratture da Stress
Figura 1 – Le Fratture da Stress

Cosa Sono le Fratture da Stress?

Questa tipologia di fratture, conosciute anche come fratture da fatica, sono piccole lesioni ossee causate da uno sforzo ripetitivo eccessivo sulle ossa. Questo tipo di frattura di solito non comporta un trauma acuto, ma si sviluppa gradualmente nel tempo. Le ossa più comunemente coinvolte nelle fratture da stress sono quelle degli arti inferiori, come la tibia e il perone, e dei piedi, come il metatarso.

Cause delle Fratture da Stress

Le fratture da stress si verificano quando le ossa subiscono uno stress eccessivo, spesso a causa di:

  • Attività fisiche intense: Gli atleti e le persone che partecipano a sport ad alto impatto, come la corsa o il salto, sono a rischio maggiore.
  • Cambiamenti nell’intensità o nella superficie di allenamento: L’aumento repentino dell’intensità dell’allenamento o il passaggio a superfici più dure può aumentare il rischio di fratture da stress.
  • Scarpe inadeguate: Le scarpe da corsa o da allenamento non adeguate possono aumentare il carico sulle ossa e aumentare il rischio di lesioni.
  • Debolezza muscolare: I muscoli che circondano le ossa agiscono come ammortizzatori. Una debolezza muscolare può aumentare lo stress sulle ossa.
  • Fattori anatomici: La struttura del corpo e la biomeccanica individuale possono influenzare la predisposizione alle fratture da stress.

Sintomi

I sintomi di queste fratture possono variare, ma comunemente includono:

  • Dolore localizzato: Il dolore è spesso localizzato nella zona della frattura e può peggiorare durante l’attività fisica.
  • Sensibilità al tocco: La zona interessata può essere sensibile al tocco.
  • Edema: Gonfiore intorno all’area colpita.
  • Debolezza: Debolezza muscolare nell’area interessata.
  • Cambiamenti nella postura o nella andatura: In alcuni casi, le fratture da stress alle gambe possono influenzare la postura o la andatura.

Diagnosi e Trattamento

La diagnosi delle fratture da stress spesso richiede una combinazione di esami clinici, imaging e valutazione della storia clinica. Questi esami possono includere radiografie, risonanza magnetica o scintigrafia ossea.

Il trattamento di queste fratture comporta spesso il riposo dalla causa scatenante, che può variare da settimane a mesi, a seconda della gravità della lesione. L’applicazione di ghiaccio, il riposo e l’uso di tutori o stampelle possono essere raccomandati. In alcuni casi, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

Prevenzione delle Fratture da Stress

La prevenzione è fondamentale per evitare le fratture da stress:

  • Progressione graduale: Aumentare gradualmente l’intensità e la durata dell’attività fisica.
  • Calzature adeguate: Utilizzare scarpe appropriate per l’attività svolta.
  • Rafforzamento muscolare: Esercizi di rafforzamento muscolare per supportare le ossa.
  • Equilibrio nutrizionale: Assicurarsi di seguire una dieta equilibrata per la salute delle ossa.
  • Consultazione medica: In caso di dolore persistente o sospetta lesione, consultare un professionista della salute.

Conclusioni

Le fratture da stress sono lesioni ossee comuni, ma spesso sottovalutate. La consapevolezza dei fattori di rischio, dei sintomi e delle misure preventive è essenziale per ridurre il rischio di sviluppare queste lesioni. In caso di sospetta frattura, è fondamentale consultare un medico per una diagnosi e un trattamento appropriati. La prevenzione è la chiave per mantenere ossa forti e prevenire futuri problemi di salute scheletrica.

Fonti

Foto dell'autore

Nazzareno Silvestri

Sono Nazzareno, scrivo da Messina. Il mio amore per la divulgazione scientifica nasce tanti anni fa, e si concretizza nel pieno delle sue energie oggi, per Microbiologia Italia. Ho diverse passioni: dalla scienza al fitness. Spero che il mio contributo possa essere significativo per ogni lettore e lettrice, tra una pausa e l'altra.

Rispondi