Articolazioni Cartilaginee: Struttura, Funzione e Tipi

Le articolazioni cartilaginee sono un tipo di giunzione tra le ossa che coinvolgono il tessuto cartilagineo invece delle tipiche superfici articolari ossee. Queste articolazioni svolgono un ruolo fondamentale nel corpo umano, consentendo il movimento e fornendo supporto strutturale. In questo articolo, esploreremo in dettaglio la struttura, la funzione e i tipi di articolazioni cartilaginee.

Le Articolazioni Cartilaginee
Figura 1 – Articolazioni

Struttura delle Articolazioni Cartilaginee

Le articolazioni cartilaginee sono caratterizzate da una struttura in cui le estremità delle ossa coinvolte sono rivestite da tessuto cartilagineo. La cartilagine che copre le ossa è nota come cartilagine articolare. Questa cartilagine è liscia e elastica, il che consente alle ossa di scivolare una sull’altra senza attrito e senza danneggiare la superficie articolare.

Queste articolazioni non sono generalmente circondate da una capsula articolare come le articolazioni sinoviali, ma possono essere stabilizzate da legamenti o altre strutture connettive.

Funzione

Queste particolari articolazioni svolgono diverse funzioni chiave nel corpo umano:

  1. Ammortizzazione: La cartilagine articolare agisce come un ammortizzatore durante il movimento, riducendo l’attrito tra le superfici ossee e assorbendo gli impatti.
  2. Flessibilità: Queste articolazioni consentono il movimento e la flessibilità in aree in cui il movimento è richiesto ma è necessario evitare il danneggiamento delle ossa.
  3. Supporto: Le articolazioni cartilaginee forniscono supporto strutturale, contribuendo a mantenere la forma e la stabilità delle parti del corpo coinvolte.

Tipi di Articolazioni

Ci sono due principali tipi di articolazioni cartilaginee nel corpo umano:

  1. Articolazioni Sincondrosi: In queste articolazioni, la cartilagine è l’unico tessuto connettivo tra le ossa. Un esempio di sincondrosi è l’articolazione epifisaria delle ossa lunghe nei bambini, dove la cartilagine separa l’epifisi (estremità) dall’asta (porzione centrale) dell’osso.
  2. Articolazioni Sinfibrosi: In queste articolazioni, le ossa sono unite da tessuto fibroso denso, ma può ancora essere presente una quantità significativa di cartilagine. Un esempio di sinfibrosi è l’articolazione pubica, dove le ossa dell’anca sono unite da una combinazione di tessuto fibroso e cartilagine.

Articolazioni Cartilaginee nel Corpo Umano

Le articolazioni cartilaginee sono presenti in diverse parti del corpo, tra cui:

  • Colonna Vertebrale: Le articolazioni tra le vertebre sono articolazioni cartilaginee, contribuendo alla flessibilità e al supporto della colonna vertebrale.
  • Cranio: Le articolazioni tra i diversi ossicini del cranio sono articolazioni cartilaginee che consentono la crescita del cranio nei bambini e forniscono supporto strutturale.
  • Costole: Le costole sono collegate alle vertebre attraverso articolazioni cartilaginee chiamate articolazioni costali.
  • Pubi: L’articolazione pubica è un esempio di articolazione sinfibrosi nel bacino.

Conclusioni

Queste articolazioni svolgono un ruolo cruciale nel mantenere la flessibilità, l’ammortizzazione e il supporto strutturale nel corpo umano. Queste articolazioni variano nella loro struttura e funzione e sono distribuite in varie parti del corpo per consentire il movimento e preservare l’integrità delle ossa e delle strutture circostanti. Comprendere l’importanza delle articolazioni cartilaginee è essenziale per apprezzare il funzionamento complessivo del nostro sistema muscolo-scheletrico.

Fonti

Foto dell'autore

Nazzareno Silvestri

Sono Nazzareno, scrivo da Messina. Il mio amore per la divulgazione scientifica nasce tanti anni fa, e si concretizza nel pieno delle sue energie oggi, per Microbiologia Italia. Ho diverse passioni: dalla scienza al fitness. Spero che il mio contributo possa essere significativo per ogni lettore e lettrice, tra una pausa e l'altra.

Lascia un commento