L’anorgasmia: quando il piacere si fa desiderare

L’anorgasmia è un fenomeno che colpisce molte persone, ma che spesso viene ignorato o mal compreso. In questo articolo, esploreremo in dettaglio cos’è, le sue cause, gli effetti psicologici e le possibili soluzioni. Se sei interessato a saperne di più sull’argomento, sei nel posto giusto!

Cos’è l’anorgasmia?

L’anorgasmia è una condizione sessuale in cui una persona è incapace di raggiungere l’orgasmo durante l’attività sessuale, nonostante l’eccitazione e la stimolazione adeguata. Questa difficoltà può essere presente sia negli uomini che nelle donne, ed è una questione più comune di quanto si pensi.

Spesso, questa problematica viene confusa con la disfunzione erettile negli uomini o con la mancanza di desiderio sessuale nelle donne, ma è importante comprendere che sono problemi differenti. Mentre la disfunzione erettile riguarda l’incapacità di mantenere l’erezione, l’anorgasmia riguarda l’incapacità di raggiungere l’orgasmo, nonostante l’eccitazione sessuale.

Tipi di anorgasmia

Esistono diverse forme, tra cui:

  1. Anorgasmia primaria: la persona non ha mai sperimentato un orgasmo nella propria vita.
  2. Anorgasmia secondaria: la persona ha sperimentato orgasmi in passato, ma ha perso la capacità di raggiungerli.
  3. Anorgasmia situazionale: la persona riesce a raggiungere l’orgasmo solo in determinate situazioni o con determinate persone.
  4. Anorgasmia generale: la persona non riesce a raggiungere l’orgasmo in nessuna situazione o con nessuna persona.

Cause dell’anorgasmia

Le cause possono essere varie e dipendono da molti fattori, tra cui:

  • Cause psicologiche: traumi sessuali passati, ansia da prestazione, depressione, stress e problemi di autostima possono influire sulla capacità di raggiungere l’orgasmo.
  • Cause fisiche: alcune condizioni mediche, come diabete, malattie neurologiche, squilibri ormonali, effetti collaterali di farmaci o interventi chirurgici, possono influire sull’orgasmo.
  • Cause relazionali: problemi di comunicazione con il partner, mancanza di intimità emotiva o difficoltà nella relazione possono ostacolare l’orgasmo.

È importante sottolineare che ogni persona è unica e le cause possono variare da individuo a individuo. In alcuni casi, potrebbe esserci una combinazione di fattori che contribuiscono al problema.

Effetti psicologici

L’anorgasmia può avere effetti significativi sulla vita sessuale e psicologica di una persona. L’incapacità di raggiungere l’orgasmo può causare frustrazione, senso di colpa, vergogna e riduzione dell’autostima. Inoltre, l’anorgasmia può influire negativamente sulla relazione di coppia, generando tensioni e insoddisfazione reciproca.

È fondamentale affrontare l’anorgasmia in modo aperto e comprensivo, coinvolgendo il partner e cercando soluzioni insieme.

Come affrontare il problema

Fortunatamente, l’anorgasmia è una condizione che può essere affrontata e risolta con il giusto supporto. Ecco alcune possibili soluzioni:

  • Consulenza sessuale: consultare un terapista sessuale può aiutare a comprendere le cause sottostanti dell’anorgasmia e ad affrontare i problemi psicologici o relazionali ad essa associati.
  • Esercizi di Kegel: questi esercizi mirano a rafforzare i muscoli del pavimento pelvico, favorendo una migliore circolazione sanguigna e una maggiore sensibilità sessuale.
  • Terapia farmacologica: in alcuni casi, l’uso di farmaci può essere consigliato per trattare l’anorgasmia. Tuttavia, è importante consultare un medico prima di assumere qualsiasi farmaco.
  • Esplorazione e comunicazione: esplorare il proprio corpo, i desideri e le fantasie, insieme a una comunicazione aperta con il partner, può aiutare a superare l’anorgasmia.

Conclusioni

L’anorgasmia è un problema sessuale che colpisce molte persone, ma che spesso viene sottovalutato. Comprendere le cause e gli effetti di questa condizione è fondamentale per cercare soluzioni appropriate. Ricorda che l’anorgasmia non è qualcosa di cui vergognarsi, e ci sono molte risorse disponibili per affrontare il problema in modo efficace.

Se l’anorgasmia sta influenzando la tua vita sessuale e il tuo benessere psicologico, non esitare a chiedere aiuto a un professionista esperto nel campo della sessuologia.

Psicotrappole ovvero le sofferenze che ci costruiamo da soli: imparare a riconoscerle e a combatterle

Fonti:

  1. American Psychiatric Association. (2013). Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (5th ed.). American Psychiatric Publishing.
  2. National Health Service. (2021). Anorgasmia (Climax Dysfunction). NHS.
  3. Basson, R. (2001). Female sexual response: the role of drugs in the management of sexual dysfunction. Obstetrics and Gynecology, 98(2), 350-353.
  4. McCool-Myers, M., Theurich, M., Zuelke, A., Knuettel, H., & Apfelbacher, C. (2018). Predictors of Female Sexual Dysfunction: A Systematic Review and Qualitative Analysis through Gender Inequality Paradigms. The Journal of Sexual Medicine, 15(6), 726-745.
  5. https://www.microbiologiaitalia.it/varie/cosa-vogliono-veramente-le-donne/
Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Lascia un commento