Vertigine Parossistica Posizionale Benigna (VPPB)

La vertigine parossistica posizionale benigna (VPPB) è un disturbo del sistema vestibolare che può causare capogiri intensi quando ci si sdraia o si cambia posizione nel letto. Recentemente, la premier Giorgia Meloni è stata costretta a rimandare una conferenza di fine anno a causa di questa condizione. Ma cos’è esattamente la VPPB e come si può affrontare? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Vertigine Parossistica Posizionale Benigna
Vertigine Parossistica Posizionale Benigna (VPPB)

Le Cause dietro la VPPB

La VPPB è causata da microscopici sassolini chiamati otoliti, che sono degli agglomerati di bicarbonato di calcio presenti nelle strutture dell’orecchio. Questi otoliti svolgono un ruolo cruciale nel mantenere l’equilibrio e la stabilità. Quando fuoriescono dalla loro sede, scatenano le vertigini e altri disturbi tipici. Questo problema colpisce principalmente le donne, con un rapporto di due donne su un uomo, soprattutto nella fascia tra i 50 e i 60 anni.

Fattori di Rischio

Il professor Stefano Di Girolamo, direttore del Dipartimento di Otorinolaringoiatria del Policlinico Tor Vergata di Roma, suggerisce che ci sono diversi fattori di rischio associati alla VPPB. Questi includono:

  • Metabolismo del calcio: Le donne potrebbero avere un diverso metabolismo del calcio rispetto agli uomini, il che potrebbe renderli più suscettibili alle fuoriuscite degli otoliti.
  • Menopausa: La riduzione della densità minerale ossea durante la menopausa può aumentare il rischio di VPPB.
  • Ipertensione arteriosa: La sindrome si scatena spesso in chi soffre di ipertensione arteriosa.
  • Traumi cranici: I traumi cranici possono contribuire allo sviluppo della VPPB.

Diagnosi e Trattamento

La buona notizia è che la VPPB è trattabile. Le manovre liberatorie eseguite da uno specialista esperto, dopo una visita accurata e un esame vestibolare, possono riportare gli otoliti nella loro sede. Queste manovre non sono dolorose ma devono essere seguite da alcune precauzioni nei giorni successivi per evitare il ritorno del disturbo. La manovra può essere eseguita in ambulatorio, quindi non è necessario il ricovero in ospedale.

Altre Forme di Vertigini

Oltre alla VPPB, esistono altre forme di vertigini più diffuse tra le donne. La malattia di Ménière, ad esempio, colpisce circa il 5% della popolazione ed è quasi esclusivamente femminile. Gli studi suggeriscono una causa ormonale dietro questa condizione, con un’incidenza che aumenta dopo la menopausa.

Vertigini e COVID-19

Alcuni studi indicano che le vertigini possono essere un sintomo del Long Covid. Questo può essere dovuto all’infiammazione del labirinto, che coordina l’udito e l’equilibrio. La terapia varia in base alla causa sottostante, ma può includere antinfiammatori e, in alcuni casi, antibiotici.

Prevenzione e Rimedi

Se sei soggetto alle vertigini, ci sono alcuni accorgimenti che puoi seguire per prevenire gli attacchi acuti:

  • Al risveglio, prenditi un minuto per sederti sul bordo del letto prima di alzarti lentamente.
  • Evita di chinarti repentinamente per raccogliere oggetti a terra, piega leggermente le gambe prima di abbassarti.
  • Se necessario, utilizza un dispositivo o una scaletta per raggiungere oggetti in alto anziché allungare il collo.
  • Durante le attività quotidiane, evita movimenti bruschi della testa.
  • In caso di vertigini, siediti e respira lentamente per rilassarti.

Ricorda che, se le vertigini persistono o peggiorano, è sempre meglio consultare un medico. Le vertigini possono avere diverse cause, e una valutazione medica approfondita può essere essenziale per una diagnosi accurata e un trattamento adeguato.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Rispondi