Vellutata di Ceci o Hummus: La Ricetta Magica in 15 Minuti

Se hai fame e poco tempo per preparare una cena deliziosa e nutriente, la vellutata di ceci o hummus è la soluzione perfetta. In soli 15 minuti, puoi creare questa prelibatezza che soddisferà i palati più esigenti. Ecco la ricetta magica che ti salverà nelle cene improvvise.

Vellutata di Ceci o Hummus

Vellutata di Ceci o Hummus: Gli Ingredienti

Ecco cosa ti serve per preparare una porzione abbondante di hummus di ceci per 4 persone:

  • 2 scatole di ceci in barattolo (preferibilmente quelli in vetro)
  • 2 spicchi d’aglio
  • Un rametto di rosmarino
  • Sale
  • Concentrato di pomodoro
  • 6 fette di pane raffermo
  • Olio extravergine di oliva

Il Procedimento

Passo 1: Scelta degli Ingredienti

Iniziamo con un consiglio importante sulla qualità degli ingredienti. Puoi certamente utilizzare ceci secchi, ma richiedono più tempo di preparazione. Se vuoi risparmiare tempo, opta per i ceci in scatola già cotti. Tuttavia, assicurati di non scegliere la marca più economica, altrimenti la ricetta potrebbe non avere lo stesso sapore. Investi in ceci di qualità, con un prezzo intorno all’euro per barattolo.

Passo 2: Preparazione del Soffritto

In un ampio tegame, inizia soffriggendo l’aglio con un po’ d’olio e il rosmarino. Fai attenzione a non far bruciare l’aglio, poiché questo potrebbe dare un sapore amaro al tuo piatto.

Passo 3: Aggiunta dei Ceci

Una volta che l’aglio è dorato, aggiungi i ceci precedentemente scolati. Aggiungi una spruzzata di concentrato di pomodoro e una quantità appropriata di sale per il tuo gusto personale.

Passo 4: Aggiunta dell’Acqua e Cottura

Versa almeno mezzo litro d’acqua nel tegame e lascia che la miscela porti ad ebollizione. La cottura sarà molto veloce poiché i ceci sono già precotti. Saranno pronti in circa 15 minuti. Spegni il fuoco quando i ceci sono morbidi.

Passo 5: Preparazione dei Crostini

Mentre i ceci stanno cuocendo, prendi le fette di pane raffermo e tagliale a cubetti. Disponili su una leccarda e inforna a 200°C in forno preriscaldato. I crostini saranno pronti quando saranno croccanti e leggermente dorati, dopo circa una decina di minuti.

Passo 6: Frullatura dei Ceci

Ora che l’acqua si è quasi completamente assorbita e i ceci sono morbidi, usa un minipimer a immersione per frullarli fino a ottenere una crema liscia e vellutata. Assicurati di eliminare tutti i grumi per una consistenza perfetta.

Passo 7: Servire il Hummus di Ceci

Il tuo hummus di ceci è pronto per essere servito. Versa un goccio di olio extravergine di oliva sulla crema e accompagna con i crostini appena sfornati. Il contrasto tra la cremosità dell’hummus e la croccantezza dei crostini renderà questa cena un’esperienza gustativa indimenticabile.

Buon Appetito!

Ora che hai scoperto questa ricetta magica per la vellutata di ceci o hummus, puoi affrontare le cene improvvisate con fiducia. Soddisferai i gusti di tutti, dai più piccoli al tuo partner. E se ami i legumi, questa preparazione sarà una piacevole sorpresa per il tuo palato.

Fonti

Foto dell'autore

Nazzareno Silvestri

Sono Nazzareno, scrivo da Messina. Il mio amore per la divulgazione scientifica nasce tanti anni fa, e si concretizza nel pieno delle sue energie oggi, per Microbiologia Italia. Ho diverse passioni: dalla scienza al fitness. Spero che il mio contributo possa essere significativo per ogni lettore e lettrice, tra una pausa e l'altra.

1 commento su “Vellutata di Ceci o Hummus: La Ricetta Magica in 15 Minuti”

  1. Per fare l’hummus devi usare la Tahina, che é una salsina a base di sesamo. Si trova facilmente in molti negozi etnici e normali supermercati.
    Senza questa base é solo frullato di ceci e non ha lo stesso sapore ne la stessa cremosità.
    Il concentrato di pomodoro… Solo se si vuole, ma è un na variante.

    Quindi se vuoi fare una ricetta diversa, fai pure, ma dalle un nome che non sia hummus.
    Altrimenti rischi di fare come.gli stranieri che fanno ricette semi inventate italiane e le fanno passare per le nostre ricette.
    Se critichiamo gli altri non dobbiamo incorrere negli stessi errori 😉

    Rispondi

Lascia un commento