Aggiornamento sulla Situazione dell’HIV in Italia e in Europa

In questo articolo di Microbiologia Italia parleremo dell’Aggiornamento sulla Situazione dell’HIV in Italia e in Europa. Nel mondo della sanità, la sorveglianza delle nuove diagnosi di infezione da HIV è fondamentale per comprendere e gestire la diffusione di questa malattia. Oggi, vogliamo darti un quadro aggiornato della situazione dell’HIV in Italia e in Europa, con un focus sui dati più recenti e le tendenze emergenti.

L’andamento delle diagnosi di HIV in Italia

Negli ultimi anni, abbiamo assistito a un cambiamento significativo nell’andamento delle diagnosi di HIV in Italia. Nel 2022, si sono registrate 1.888 nuove diagnosi di HIV, il che rappresenta un aumento del 2% rispetto all’anno precedente e addirittura del 34% in più rispetto al 2020. Questo segna il secondo aumento consecutivo dopo più di dieci anni di costante calo delle diagnosi.

Tuttavia, è importante sottolineare che questo trend è influenzato dall’esperienza della pandemia da COVID-19 e dal drastico calo delle diagnosi nel 2020, che è stato del 44% rispetto all’anno precedente. Nel complesso, i dati del 2022 risultano ancora del 25% inferiori rispetto al 2019, e rispetto a dieci anni fa, il numero di casi di HIV è più che dimezzato.

L’incidenza dell’HIV in Italia

Nel 2022, l’incidenza media dell’HIV in Italia è stata di 3,2 nuovi casi per 100.000 abitanti. Questo valore è inferiore rispetto a quello registrato in altri Paesi dell’Europa occidentale e dell’Unione Europea, dove l’incidenza è stata di 5,1 casi per 100.000 abitanti.

Tra le Regioni italiane, quelle con i tassi più elevati di nuove diagnosi di HIV nel 2022 sono state il Lazio (4,8 per 100.000 abitanti), la Toscana (4,0), l’Abruzzo (3,9) e la Campania (3,9).

Fattori di contagio e demografia

Quasi il 79% delle nuove diagnosi di HIV riguarda i maschi, mentre la principale modalità di contagio rimangono i rapporti sessuali, con il 43% dei casi attribuiti a rapporti eterosessuali e il 41% a rapporti omosessuali. Il 4,3% dei contagi è invece legato all’uso di sostanze stupefacenti.

Inoltre, è interessante notare che il numero di persone che vivono con l’HIV è aumentato nel corso degli anni, passando da 127.000 nel 2012 a 142.000 nel 2021, rappresentando un aumento del 12%.

La situazione in Europa

Nel contesto europeo, nel 2022 nei Paesi dell’Unione Europea e dello spazio economico europeo sono state registrate 22.995 nuove diagnosi di HIV, pari a 5,1 diagnosi ogni 100.000 abitanti. Questo rappresenta un significativo aumento del 30,8% rispetto all’anno precedente, quando le diagnosi erano state 3,9 ogni 100.000 abitanti.

La stragrande maggioranza dei contagi, oltre il 90%, avviene attraverso i rapporti sessuali, con il 46,3% dei casi attribuiti a rapporti eterosessuali e il 45,8% a rapporti omosessuali. Il 5,9% dei contagi è legato all’uso di droghe per via iniettiva.

È preoccupante notare che molte diagnosi sono tardive, con il 50% dei nuovi casi che hanno una conta dei linfociti Cd4 inferiore a 350 per millimetro cubico, indicando un’infezione in uno stadio avanzato. Questo solleva dubbi sull’accesso ai test HIV per alcuni segmenti della popolazione.

Miglioramento nella situazione dell’AIDS

Nonostante l’aumento delle diagnosi di HIV, la situazione dell’AIDS mostra miglioramenti significativi. Nel 2022, sono state registrate 2.349 diagnosi di AIDS, con un tasso di 0,6 diagnosi ogni 100.000 abitanti, la metà rispetto a dieci anni fa. Anche i decessi correlati all’AIDS sono diminuiti, passando da 1.373 nel 2013 a 767 nel 2022.

In conclusione, mentre le diagnosi di HIV stanno aumentando, la situazione dell’AIDS sta migliorando notevolmente. Tuttavia, è essenziale mantenere l’attenzione sulla prevenzione, l’accesso ai test e alle cure per combattere la diffusione dell’HIV e garantire una migliore qualità di vita alle persone colpite da questa malattia.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Rispondi