L’impatto del cellulare sulla camminata e la salute

Negli ultimi anni, abbiamo assistito a un drastico cambiamento nel nostro modo di camminare. Sempre più persone tengono gli occhi incollati al cellulare mentre attraversano le strade. Questo fenomeno, noto come “cecità cognitiva” è causata dall’uso eccessivo del cellulare. Ha comportato una serie di conseguenze negative, dalla lentezza e goffaggine nella camminata al calo dell’attenzione e persino agli incidenti. In questo articolo, esploreremo in dettaglio l’impatto del cellulare sulla nostra camminata e sulla salute.

cellulare camminata
L’impatto del cellulare sulla camminata e la salute

La camminata con il cellulare: una minaccia per la sicurezza

Uno studio condotto nel 2020 su studenti universitari ha rivelato che circa un quarto delle persone che attraversano gli incroci è completamente concentrato sul cellulare, con gli occhi rivolti verso il basso. Gli esperti affermano che le persone non sono pienamente consapevoli di quanto siano distratte mentre camminano, e ciò comporta un rischio sempre più concreto di incidenti.

Lentezza e goffaggine della camminata a causa del cellulare

Ricerche hanno dimostrato che le persone che camminano con il cellulare in mano sono significativamente più lente, con una velocità ridotta di circa il 10% rispetto a chi cammina senza distrazioni. Questo si traduce in passi più brevi e una maggiore permanenza dei piedi a terra. Inoltre, l’uso del cellulare altera anche l’approccio agli ostacoli, rendendo le persone più prudenti ma allo stesso tempo più goffe nel superarli.

Rischi di incidenti tra gli “smombie”

Il termine “smombie,” derivato dalla combinazione delle parole “smartphone” e “zombie,” è stato coniato per descrivere coloro che camminano per strada senza alzare lo sguardo dallo smartphone, mettendo a rischio la propria sicurezza e quella degli altri. I dati mostrano che ci sono stati quasi 30.000 infortuni legati all’uso del cellulare durante la camminata tra il 2011 e il 2019, con la percentuale più alta di infortuni che coinvolgeva giovani tra gli 11 e i 20 anni.

Text Neck: Il carico sul collo e sulla schiena

Guardare lo smartphone mentre si cammina può aumentare il carico sui muscoli del collo e della parte superiore della schiena, portando a disturbi noti come “text neck.” Questi disturbi includono fatica, spasmi muscolari e cefalea. La postura curva mentre si utilizza il cellulare può avere un impatto negativo sulla salute della colonna vertebrale.

Interferenze con l’umore

Studi hanno dimostrato che l’uso del cellulare mentre si cammina può causare stress, anche se le persone non ne sono consapevoli. L’aumento dei livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, è stato osservato quando le persone usano il telefono mentre camminano. Inoltre, camminare senza cellulare all’aperto è spesso associato a una sensazione di benessere, mentre chi cammina con il telefono si sente meno felice e rilassato.

Consigli per evitare incidenti

Per evitare incidenti e migliorare la nostra salute mentre camminiamo, è essenziale evitare l’uso del cellulare durante la camminata. È consigliabile fermarsi in un luogo sicuro fuori dalla marcia degli altri pedoni se si desidera leggere o scrivere un messaggio. Inoltre, è importante evitare di usare il cellulare quando si attraversano strade o si percorrono sentieri sconnessi. Mantenere l’attenzione sulla strada e sull’ambiente circostante è fondamentale per prevenire incidenti e migliorare la qualità della nostra camminata.

In conclusione, l’uso eccessivo del cellulare durante la camminata ha dimostrato di avere un impatto significativo sulla nostra sicurezza, sulla postura e sulla salute mentale. Per godere di una camminata più sicura e piacevole, è importante prendere coscienza di questi rischi e fare uno sforzo consapevole per ridurre l’uso del cellulare mentre si è in movimento.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Rispondi