Glicemia e Insulina: È Possibile Controllarle?

La glicemia e l’insulina sono due componenti fondamentali del nostro metabolismo. La loro gestione corretta è cruciale per mantenere una buona salute e prevenire patologie croniche come il diabete e l’iperinsulinemia. La dott.ssa Serena Missori, endocrinologa e diabetologa, e il dott. Alessandro Gelli, farmacista, esplorano questo tema nel loro libro “La dieta per glicemia e insulina con il Metodo Missori-Gelli. Cura e previeni diabete, iperinsulinemia, sovrappeso, obesità, steatosi epatica senza privazioni, gestendo le emozioni e utilizzando le strategie più idonee in base al tuo Biotipo” (Edizioni Lswr).

L’Importanza di Monitorare Glicemia e Insulina

La glicemia rappresenta il livello di zucchero nel sangue, mentre l’insulina è l’ormone responsabile della regolazione di questo zucchero. Un controllo insufficiente di questi due parametri può portare a gravi conseguenze per il nostro organismo.

Effetti della Glicemia e dell’Insulina non Monitorate

  • Diabete Mellito: Una delle conseguenze più conosciute di una glicemia mal gestita è il diabete mellito. Questa malattia cronica può portare a complicazioni come neuropatie, retinopatie e malattie cardiovascolari.
  • Iperinsulinemia: L’eccesso di insulina nel sangue può causare resistenza insulinica, una condizione che precede il diabete di tipo 2. Inoltre, l’iperinsulinemia è spesso associata all’obesità e alle malattie cardiovascolari.
  • Sovrappeso e Obesità: Una gestione inefficace della glicemia può contribuire all’accumulo di grasso corporeo, portando a sovrappeso e obesità.
  • Steatosi Epatica: La presenza di grasso nel fegato può essere collegata a una cattiva regolazione dell’insulina e della glicemia.

Strategie Nutrizionali Pratiche per Glicemia e Insulina

La Quantità e la Qualità dei Carboidrati

Secondo l’American Diabetes Association, la quantità totale di carboidrati in un pasto è il determinante più importante della risposta glicemica post-prandiale. Tuttavia, non è solo la quantità, ma anche la qualità dei carboidrati che conta.

Esempi di Risposta Glicemica Differente:

  • 30 g di zucchero aumentano la glicemia più rapidamente rispetto a 60 g di pane ai cereali con la stessa quantità di carboidrati.
  • La conta dei carboidrati per la somministrazione dell’insulina nel diabete mellito di tipo 1 può essere limitata, poiché non tiene conto della variabilità delle fonti di carboidrati e dei macronutrienti associati.

Cuoci al Dente

Cuoci pasta, riso o altri cibi amidacei al dente. Se non ti piacciono o ti sfugge la cottura, una volta cotti freddali sotto l’acqua corrente e poi saltali in padella con l’olio.

Cucina, Refrigera, Riscalda

Cucina riso, cereali, pseudocereali, pasta, legumi, patate e poi lasciali raffreddare e conservali in frigorifero per 1 giorno (sino a 5 giorni) e consumarli freddi o riscaldati (130 gradi) per consentire la formazione di amido resistente. Fai o compra il pane, taglialo, congelalo, scongelalo e poi tostalo per aumentare la formazione di amido resistente.

Cambia l’Ordine delle Portate

Mangia nel seguente ordine: verdure, proteine, carboidrati per ridurre l’assorbimento degli zuccheri, avere maggiore sazietà, minor rialzo della glicemia e insulina.

Rispetta i Ritmi Circadiani

Tieni una finestra di digiuno di almeno 12 ore tra la cena e la colazione. Quando non è possibile, posticipa, compatibilmente con la tua biotipologia, la colazione. Cerca di cenare entro le ore 20.00 e se non è possibile limita la quantità di cibo, soprattutto di carboidrati.

Strategie Bonus per Glicemia e Insulina

Utilizzare la Cannella

La cannella come spezia si è rivelata capace di migliorare la risposta glicemica attraverso un’azione insulino-mimetica e mediante il controllo della via di segnalazione e sembra promuovere l’assorbimento del glucosio nei tessuti insulino-dipendenti.

Consumare il Pinzimonio

Se il pinzimonio è con olio d’oliva emulsionato con il succo di limone, ha un effetto colagogo, favorisce la pulizia della colecisti e del fegato.

Conclusione

La gestione della glicemia e dell’insulina è fondamentale per prevenire gravi patologie e mantenere una buona salute generale. Seguendo le strategie descritte nel libro della dott.ssa Serena Missori e del dott. Alessandro Gelli, è possibile prendere il controllo della propria salute metabolica senza privazioni.

FAQ:

Come posso iniziare a monitorare la mia glicemia? Inizia con un monitoraggio regolare della glicemia con un glucometro, seguendo i consigli del tuo medico.

Quali alimenti dovrei evitare per mantenere una glicemia stabile? Evita alimenti ad alto contenuto di zuccheri raffinati e carboidrati semplici.

È necessario seguire una dieta rigida per controllare la glicemia? No, è più efficace seguire una dieta bilanciata con attenzione alla qualità dei carboidrati e ai metodi di cottura.

Qual è l’importanza dei ritmi circadiani nella gestione della glicemia? Rispetto dei ritmi circadiani aiuta a migliorare la risposta insulinica e la gestione del glucosio nel corpo.

Leggi anche:

  1. Il nostro blog
  2. Glicemia alta: cosa mangiare e cosa evitare
  3. Consigli per Controllare la Glicemia: Mantenere il Benessere Metabolico

Consigli per gli Acquisti:

  1. Integratori consigliati
  2. Libri per la tua salute
  3. I nostri Libri
Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e sono il creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile anche per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a temi che trattano salute, benessere, nutrizione e medicina.

Lascia un commento