Come mantenersi idratati nel periodo estivo?

Il periodo estivo è caratterizzato da temperature elevate e un aumento del rischio di disidratazione. Mantenere un adeguato stato di idratazione è fondamentale per il benessere e la salute durante i mesi più caldi. In questo articolo, esploreremo l’importanza dell’idratazione, i segni e i sintomi della disidratazione e forniremo consigli pratici su come mantenersi idratati nel periodo estivo.

Idratazione periodo estivo
Figura 1 – Come fare per mantenersi idratati nel periodo estivo

L’importanza dell’idratazione

L’idratazione è essenziale per il corretto funzionamento del nostro corpo. L’acqua costituisce circa il 60% del peso corporeo di un adulto e svolge ruoli vitali in diverse funzioni fisiologiche. Aiuta a regolare la temperatura corporea, lubrifica le articolazioni, protegge gli organi vitali e facilita il trasporto di sostanze nutrienti e di rifiuti. Inoltre, l’acqua svolge un ruolo cruciale nel mantenimento dell’equilibrio elettrolitico.

Segni e sintomi della disidratazione

La disidratazione si verifica quando l’organismo perde più acqua di quanta ne assuma. Questo può accadere a causa di una maggiore sudorazione, aumento dell’attività fisica o insufficiente apporto di liquidi. Alcuni segni comuni di disidratazione includono sete, bocca secca, minzione rara e scura, stanchezza, vertigini e crampi muscolari.

La disidratazione può avere conseguenze significative sulla salute. Può compromettere la funzione renale, aumentare il rischio di colpo di calore, indebolire il sistema immunitario e influire negativamente sulla concentrazione e le prestazioni cognitive. Pertanto, è cruciale prendere misure per prevenire la disidratazione e mantenere un adeguato stato di idratazione.

Consigli per mantenersi idratati nel periodo estivo

  1. Bevi a sufficienza: L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda di bere almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno. Tuttavia, durante i mesi estivi o in caso di attività fisica intensa, potrebbe essere necessario aumentare l’apporto di liquidi. Bere frequentemente piccole quantità di acqua nel corso della giornata può aiutare ad evitare la disidratazione.
  2. Scegliere bevande idratanti: L’acqua è la scelta migliore per l’idratazione, ma altre bevande come tè freddo, succo di frutta diluito o bevande sportive a basso contenuto di zuccheri possono essere considerate alternative valide. Evitare o limitare il consumo di bevande gassate, zuccherate o alcoliche, poiché possono avere un effetto diuretico e aumentare il rischio di disidratazione.
  3. Aumentare l’apporto di frutta e verdura: Molte frutta e verdura contengono un alto contenuto di acqua e possono contribuire all’idratazione. Cocomero, anguria, cetrioli, sedano e fragole sono solo alcuni esempi di alimenti ricchi di acqua che possono aiutare a mantenere un adeguato stato di idratazione.
  4. Evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde: Durante le ore di punta, quando il sole è più intenso, evitare l’esposizione diretta e cercare ombra. Il calore eccessivo può aumentare la sudorazione e accelerare la perdita di liquidi.
  5. Indossare abbigliamento leggero e traspirante: Scegliere indumenti leggeri, realizzati con tessuti traspiranti, può favorire la circolazione dell’aria e aiutare a mantenere una temperatura corporea ottimale.
  6. Prendersi pause e riposare: Durante l’attività fisica o le giornate calde, è importante prendersi delle pause regolari e riposare in un luogo fresco. Questo può aiutare a ridurre la sudorazione e a mantenere una corretta idratazione.
  7. Monitorare il colore dell’urina: Il colore dell’urina può essere un indicatore del livello di idratazione. Un’urina chiara o di colore paglierino chiaro indica un adeguato stato di idratazione, mentre un’urina scura può essere un segnale di disidratazione.

Conclusioni

Mantenere un adeguato stato di idratazione durante il periodo estivo è fondamentale per la salute e il benessere. La disidratazione può avere effetti negativi sul corpo e può essere evitata seguendo semplici misure preventive. Bere a sufficienza, scegliere bevande idratanti, aumentare l’apporto di frutta e verdura e prestare attenzione all’esposizione al sole sono solo alcune delle strategie per mantenere una corretta idratazione.

Ricorda che ogni persona è diversa e le esigenze idriche possono variare. È importante ascoltare il proprio corpo e bere quando si ha sete, evitando di aspettare che si manifestino segni evidenti di disidratazione. Con una buona pianificazione e l’adozione di abitudini sane, puoi goderti al meglio le attività all’aria aperta durante l’estate, mantenendo il tuo corpo ben idratato.

Fonti:

  1. Ministero della salute “Linee guida sull’idratazione”. Link
  2. Mayo Clinic. (2021). “Dehydration: Symptoms and causes”. Link
  3. I pericoli della disidratazione Estiva. Link
Foto dell'autore

Nazzareno Silvestri

Sono Nazzareno, scrivo da Messina. Il mio amore per la divulgazione scientifica nasce tanti anni fa, e si concretizza nel pieno delle sue energie oggi, per Microbiologia Italia. Ho diverse passioni: dalla scienza al fitness. Spero che il mio contributo possa essere significativo per ogni lettore e lettrice, tra una pausa e l'altra.

Rispondi