La Melatonina: Il Potente Nutraceutico per il Sonno e la Salute

In questo articolo parleremo della Melatonina e di come questo elemento possa influire non sul Sonno e sulla Salute.

Il ritorno dalle vacanze è spesso accompagnato da una fastidiosa sensazione nota come “sindrome da rientro”. Questo fenomeno è dovuto al cambiamento dei ritmi quotidiani, poiché il nostro organismo si adatta di nuovo agli impegni lavorativi e allo stress che ne deriva. Uno degli alleati più noti per affrontare questa sfida e migliorare la qualità del sonno è la melatonina.

Melatonina e Salute: Il Regolatore del Sonno

La melatonina è un ormone prodotto internamente nel nostro corpo, ma è presente anche in animali e piante. Questo prezioso ormone viene sintetizzato dalla ghiandola pineale e dalle cellule intestinali a partire dall’aminoacido triptofano. La sua produzione tende a diminuire gradualmente con l’invecchiamento e può essere influenzata da vari fattori, tra cui malattie, stile di vita, tipo di lavoro, cambi di fuso orario e luminosità ambientale.

Una Fonte Onnipresente di Melatonina

La melatonina è diffusa in natura e si trova in numerosi alimenti, sia di origine vegetale che animale, come verdure, frutta, noci, pistacchi, semi, cereali, vino, birra, latte, latticini, uova e carne. Tuttavia, per sfruttarne appieno i benefici, spesso è necessario ricorrere a prodotti sintetici con dosi standardizzate di melatonina, poiché non sempre ciò che è scritto in etichetta corrisponde a ciò che viene effettivamente venduto al consumatore.

La Melatonina e il Sonno: Una Connessione Profonda

Numerose ricerche, opinioni e linee guida hanno enfatizzato l’importanza della melatonina per migliorare il sonno, specialmente nei lavoratori con turni notturni. Durante questi turni, l’alterazione del ritmo sonno/veglia può causare squilibri ormonali, in particolare del cortisolo, con effetti negativi sul sistema immunitario e una maggiore predisposizione a malattie.

La melatonina è anche fondamentale per coloro che affrontano frequenti viaggi intercontinentali, conosciuti come “Disturbo da Jet Lag”. Questo ormone aiuta a normalizzare i ritmi circadiani, contribuendo al benessere generale.

L’Influenza di Altri Fattori sul Sonno

È importante sottolineare che i disturbi del sonno possono essere influenzati da diversi fattori, tra cui il sovrappeso, l’obesità, le apnee notturne, la menopausa, l’attività fisica eccessiva o insufficiente, una dieta ipercalorica e ricca di grassi prima di coricarsi, l’eccesso di alcol e l’uso di dispositivi elettronici come tablet e smartphone.

Pertanto, non dovremmo limitarci a considerare solo la carenza o la diminuzione della secrezione di melatonina come unica causa dei disturbi del sonno.

Melatonina: Oltre al Sonno, una Potente Difesa

La melatonina è anche una potente arma contro lo stress ossidativo, in grado di eliminare molti radicali liberi ed è più efficace di molti altri antiossidanti. Inoltre, combatte la degenerazione cellulare, modula i processi infiammatori e ha un effetto positivo sul sistema immunitario. Questo la rende la “nuova Vitamina D” per le sue azioni simili a livello di vari organi e apparati.

L’Importante Ruolo della Melatonina in Campo Medico

La melatonina è coinvolta in diversi aspetti della salute umana. Ad esempio, è emerso che bassi livelli di melatonina sono correlati a bassi livelli di serotonina, il che la rende un potenziale alleato per chi soffre di ansia e depressione. Nei pazienti con deterioramento cognitivo, l’integrazione di melatonina ha dimostrato di migliorare i risultati dei Test Psicometrici, migliorando la qualità e la durata del sonno spesso compromessi in queste condizioni.

Melatonina: Una Difesa per gli Occhi

La melatonina svolge un ruolo significativo nella salute degli occhi, poiché la retina è il tessuto bersaglio percepisce la luce e regola la produzione di melatonina. Studi hanno evidenziato benefici in alcune patologie oculari come neurite oculare, uveiti, glaucoma e degenerazione maculare legata all’età.

Melatonina e lo Sport: un Supporto Antinfiammatorio e Antiossidante

Negli atleti, la melatonina è stata associata a un effetto antinfiammatorio e antiossidante. Gli atleti spesso sperimentano infiammazioni acute durante e dopo l’allenamento, e la melatonina potrebbe contribuire a gestire queste situazioni.

Dosaggio e Suggerimenti per l’Assunzione

Il dosaggio giornaliero consigliato di melatonina varia solitamente tra 1 e 3 mg, anche se in alcuni casi dosi più basse, come 0,5 mg, possono essere altrettanto efficaci. Per contrastare il jet lag “in arrivo”, si consiglia di seguire il ciclo sonno del nuovo fuso orario, assumendo melatonina 30-60 minuti prima di coricarsi la prima notte e continuando per le tre-quattro notti successive, riducendo gradualmente la dose.

Nel caso si voglia regolare il ritmo sonno/veglia, è consigliabile assumere la melatonina da 30 a 60 minuti prima di coricarsi e evitare l’esposizione a tablet e smartphone, che possono interferire con la produzione naturale di melatonina. Inoltre, è importante evitare l’assunzione contemporanea di melatonina e benzodiazepine, poiché potrebbe causare stordimento mattutino, vertigini e nausea.

Considerazioni Finali sulla Melatonina tra Sonno e Salute

È essenziale tenere presente che la melatonina può interagire con farmaci anticoagulanti, ipoglicemizzanti, antipertensivi, anticonvulsivanti e antidepressivi. Pertanto, prima di iniziare qualsiasi integrazione di melatonina, è fondamentale consultare il proprio medico per valutare le indicazioni e le eventuali controindicazioni.

In conclusione, l’assunzione di melatonina può essere estremamente utile non solo per migliorare il sonno, ma anche per sfruttare la sua potente azione antiossidante, contribuendo a contrastare lo stato di “infiammazione silente” che può predisporre a molte patologie. Tuttavia, la responsabilità di assumerla deve sempre essere presa con attenzione, in consultazione con un professionista medico, per massimizzarne i benefici e minimizzare i rischi.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.

Lascia un commento