Pendolarismo e Salute: L’impatto della distanza Casa-Ufficio

Se stai valutando un cambio di lavoro o un trasferimento, dovresti prestare attenzione alla distanza che dovrai percorrere per recarti in ufficio. Infatti, non sono solo i lavori sedentari a causare problemi di salute, ma anche quelli che comportano pendolarismo. Uno studio svedese ha recentemente dimostrato la correlazione tra la distanza casa-ufficio e lo stile di vita, evidenziando i possibili rischi per la salute.

Pendolarismo e Salute
Figura 1 – Uno studio svedese ha dimostrato come aumenti drasticamente l’incidenza di malattia con l’aumentare della distanza casa-lavoro.

Rischio pendolarismo: più lontano lavori, più problemi di salute

La ricerca condotta ha analizzato i dati della Swedish Longitudinal Survey of Health, raccolti tra il 2012 e il 2018, coinvolgendo circa 13.000 uomini e donne di età compresa tra i 16 e i 64 anni. I partecipanti hanno fornito informazioni riguardanti il loro stile di vita. Tra questi era inclusa la frequenza di attività fisica, il consumo di alcol e tabacco, il tipo di lavoro svolto (con particolare attenzione a quelli logoranti), e la presenza di malattie croniche, stress e depressione.

I risultati dello studio hanno evidenziato che all’aumentare della distanza da percorrere per raggiungere il luogo di lavoro, aumenta il rischio di sovrappeso, stress e disturbi del sonno. In particolare, è emerso che quando la distanza supera i tre chilometri, i pendolari presentano maggiori problemi di sovrappeso, maggiore stress e una minore quantità di sonno.

Inoltre, coloro che lavorano più di 40 ore a settimana e trascorrono più di cinque ore in viaggio risultano essere a maggior rischio rispetto a coloro che percorrono da una a cinque ore di pendolarismo settimanalmente.

La ragione di questi effetti negativi è da attribuire alla scarsa attività fisica. I lavoratori che percorrono meno di tre chilometri sono generalmente più attivi fisicamente. Probabilmente perché la distanza più breve consente loro di raggiungere l’ufficio a piedi o in bicicletta. Inoltre, un percorso più breve offre loro maggior tempo libero per dedicarsi a uno sport o a un’attività fisica.

La bicicletta come mezzo di trasporto

Quindi, se state considerando un trasferimento che vi allontani dall’ufficio, è consigliabile tenere in considerazione sia la distanza da percorrere che il tempo necessario. Inoltre, una scelta intelligente potrebbe essere quella di puntare sulla bicicletta come mezzo di trasporto. Oltre ad essere ecologica ed economica, favorisce anche uno stile di vita salutare.

L’indagine svedese ha dimostrato che il pendolarismo può influire negativamente sulla salute. La distanza casa-ufficio può giocare un ruolo significativo nello sviluppo di problemi come sovrappeso, stress e disturbi del sonno. Pertanto, è importante prendere in considerazione questi fattori quando si valutano le opportunità lavorative o i trasferimenti, e cercare di adottare abitudini che favoriscano uno stile di vita attivo e sano. Rimani aggiornati con https://www.microbiologiaitalia.it per ulteriori ed interessanti articoli.

Fonti

  1. “The Effects of Commuting on Health: A Systematic Review and Meta-Analysis” – Journal of Occupational and Environmental Medicine
  2. “Commuting, Physical Activity, and Cardiovascular Health” – American Journal of Preventive Medicine
  3. “Long Commutes and Health Risks: A Focus on Cardiovascular Disease Morbidity” – Journal of Occupational and Environmental Medicine
  4. “Active Commuting and its Associations with Health and Well-Being” – Journal of Physical Activity and Health
  5. “The Relationship Between Commuting and Mental Health: A Systematic Review” – Journal of Epidemiology and Community Health
Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.

Lascia un commento