Screening Gratuito contro l’Epatite C: Importante Opportunità per i Cittadini della Val Padana

L’ATS della Val Padana desidera richiamare l’attenzione di tutti i cittadini nati tra il 1969 e il 1989 e residenti nelle provincie di Cremona e Mantova su un’opportunità di salute fondamentale: lo screening gratuito per l’eliminazione dell’Epatite C (HCV). Questo virus è la principale causa di cirrosi e cancro del fegato in Italia, ed è importante individuarlo precocemente. L’iniziativa, promossa dalla Regione Lombardia, sarà disponibile fino al 31 dicembre 2023.

Screening Epatite C
Figura 1 – Epatite C

Partecipare allo Screening per l’Epatite C è Facile e Veloce

Lo screening per l’Epatite C è un processo semplice e veloce. È possibile effettuarlo attraverso un prelievo di sangue per la ricerca degli anticorpi anti-HCV durante esami del sangue effettuati per altri motivi o richiederlo durante un ricovero ospedaliero. Non è necessaria alcuna impegnativa né prenotazione. In caso di esito positivo, la persona verrà contattata per eseguire un test di conferma, anch’esso gratuito, e, se necessario, proseguire con l’iter diagnostico-terapeutico.

È importante sottolineare che chi è già guarito dall’Epatite C o è in cura presso un centro specialistico non deve sottoporsi allo screening.

I Dati dello Screening nella Popolazione Generale

Dal giugno 2022 all’8 novembre 2023, nel territorio dell’ATS Val Padana (Cremona-Mantova), sono stati eseguiti 34.653 test per l’Epatite C. Di questi, 282 sono risultati positivi al primo livello (test anticorpale) e 37 positivi al secondo livello HCVRNA. Questi dati indicano un buon livello di risposta da parte dei cittadini, ma c’è ancora spazio per migliorare, considerando l’importanza di questa campagna per la salute pubblica.

L’Epatite C: Una Malattia Silente e Pericolosa

L’Epatite C è una malattia cronica causata dal virus HCV. Si trasmette attraverso il contatto con sangue infetto, come nel caso di siringhe infette, o, in rari casi, per via sessuale. Spesso, questa infezione rimane silente per lungo tempo, senza sintomi evidenti, e si manifesta clinicamente solo in una fase avanzata. Per questo motivo, è vitale individuarla precocemente attraverso lo screening proposto dalla Regione Lombardia.

Secondo Cecilia Donzelli, Direttore della Struttura Medicina Preventiva nelle Comunità di ATS, “Oggi sono disponibili farmaci antivirali che consentono la guarigione in più del 95% dei casi. La diagnosi precoce permette di assicurare ai pazienti la terapia più corretta e prevenire lo sviluppo di una epatite o altre complicanze, quali la cirrosi epatica o il tumore al fegato.”

Ulteriori Informazioni e Strutture Disponibili

Per ulteriori informazioni e per scoprire quali strutture sanitarie pubbliche e private accreditate aderiscono al programma di screening, è possibile consultare il sito di ATS della Val Padana al link ATS Val Padana – Screening Epatite C.

Non perdete l’opportunità di preservare la vostra salute e quella della comunità: sottoponendovi a questo screening, potete contribuire in modo significativo alla lotta contro l’Epatite C.

Foto dell'autore

Nazzareno Silvestri

Sono Nazzareno, scrivo da Messina. Il mio amore per la divulgazione scientifica nasce tanti anni fa, e si concretizza nel pieno delle sue energie oggi, per Microbiologia Italia. Ho diverse passioni: dalla scienza al fitness. Spero che il mio contributo possa essere significativo per ogni lettore e lettrice, tra una pausa e l'altra.

Lascia un commento