Storie Meravigliose: Angelica, il Tumore e la Nascita di Federica

In questo articolo raccontiamo la meravigliosa storia di Angelica, del Tumore e della Nascita di Federica, una bellissima bambina.

La Sfida Straordinaria di Angelica: Combattere il Tumore e Dare Vita

La straordinaria storia di Angelica ci ricorda che la maternità, dopo una battaglia contro un tumore, non è mai da dare per scontata. La sua è una testimonianza di coraggio, speranza e collaborazione medica che ha portato alla nascita di sua figlia Federica, nonostante le avversità che ha affrontato. L’incredibile percorso di Angelica è stato reso possibile grazie all’eccezionale sinergia tra il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica (CNAO) e il Policlinico San Matteo.

Un Tumore Raro e una Lotta Determinata

Nel maggio del 2019, Angelica, proveniente dalla Campania, giunge a Pavia con una diagnosi di condrosarcoma di grado 1 del sacro, una forma di tumore rara e complessa che si trovava vicino a parti cruciali del suo corpo, come retto, utero e ovaie. Questo particolare contesto rendeva il suo caso estremamente complesso da trattare.

La Sfida della Terapia e della Fertilità

Per affrontare il tumore, Angelica ha intrapreso un percorso di trattamento che ha coinvolto una dose radicale di adroterapia, una forma avanzata di radioterapia che utilizza ioni carbonio. Tuttavia, il posizionamento del tumore richiedeva un approccio unico e innovativo: un intervento per dislocare contemporaneamente retto, utero e ovaie, allo scopo di proteggerli dalle radiazioni e di somministrare al contempo una dose efficace al tumore stesso.

La radioterapista oncologo del CNAO, dott.ssa Amelia Barcellini, spiega che questa procedura è stata resa possibile utilizzando un dispositivo in silicone chiamato “spacer”, che ha permesso di mantenere l’efficacia del trattamento senza danneggiare organi circostanti come l’utero e le ovaie. Inoltre, per preservare la possibilità di futura maternità, Angelica ha affrontato anche una crioconservazione ovocitaria.

Una Gravidanza Spontanea e un Supporto Inestimabile

Incredibilmente, nonostante le sfide che ha affrontato, Angelica ha sperimentato una gravidanza spontanea. Ha dichiarato: “Ho scoperto di essere rimasta incinta durante il weekend della Festa della Mamma dell’anno scorso. Dopo le terapie cui mi ero sottoposta, non mi aspettavo che potesse accadere per vie naturali né di avere una gravidanza in cui tutto è stato davvero perfetto.”

Il supporto medico e umano che Angelica ha ricevuto dal CNAO e dal Policlinico San Matteo è stato cruciale. La dottoressa Amelia Barcellini e la dottoressa Chiara Cassani hanno giocato un ruolo fondamentale nel guidarla attraverso questa sfida. Angelica afferma: “Mi sono sentita al sicuro, ho ritrovato la serenità. Tanto che all’ultimo mese di gravidanza mi sono trasferita a Pavia, per essere certa che, anche in caso di parto prematuro, sarei stata assistita dalle ‘mie’ dottoresse.”

Un Successo Medico Straordinario

Il professor Lorenzo Cobianchi, chirurgo del Policlinico San Matteo, ha condotto l’intervento di dislocazione degli organi necessario per proteggere la fertilità di Angelica. Questo procedimento innovativo ha aperto la strada a un trattamento con ioni carbonio alla pelvi, il primo del suo genere al mondo. La dottoressa Maria Rosaria Fiore, medico radioterapista oncologo del CNAO, conferma che è stata la prima volta che tale trattamento è stato eseguito con successo.

Un Parto Miracoloso e Un Futuro di Speranza

La gravidanza di Angelica è stata seguita attentamente da un team di professionisti medici, inclusa la ginecologa oncologa del Policlinico San Matteo, dott.ssa Chiara Cassani. Nonostante le incognite, la gravidanza è progredita senza intoppi. Angelica è stata sottoposta a un parto cesareo per garantire la sicurezza sua e del bambino, e il 26 dicembre è nata Federica.

Angelica, il Tumore e la Nascita di Federica: Un Messaggio di Speranza

La storia di Angelica è un racconto di resilienza, fiducia e progresso medico. Il coraggio di affrontare il tumore e il sogno di diventare madre hanno guidato Angelica e le équipe mediche attraverso una straordinaria avventura. Come Angelica, molte altre donne potrebbero trovare speranza e ispirazione in questa storia di determinazione e collaborazione medica.

In definitiva, questa storia ci ricorda che l’unione tra la scienza, il coraggio umano e l’impegno medico può portare a risultati straordinari. Angelica ora guarda avanti, con la speranza di un futuro luminoso e la possibilità di dare a Federica un fratellino o una sorellina.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.

Lascia un commento