MacConkey Agar

Perchè si usa?

Il terreno MacConkey viene utilizzato per isolare selettivamente i microorganismi appartenenti alla famiglia delle Enterobacteriaceae, e per differenziare i coliformi dagli enterobatteri patogeni non fermentanti il lattosio. Viene quindi utilizzato per la ricerca di E. coli patogeni negli alimenti, nei campioni di prodotti non sterili e nella ricerca di Gram negativi nelle urine in piastra (assieme al Cled agar).

Come funziona?

Ciò che dà selettività a questo terreno sono il cristalvioletto e i sali biliari, che inibiscono la crescita dei batteri Gram positivi. Il MacConkey contiene inoltre come unica fonte energetica il lattosio: ciò permette quindi la distinzione tra batteri fermentanti il lattosio e batteri che non fermentano questo zucchero.

Composizione del terreno

  • Peptone di gelatina 17 g/L
  • Peptoni (carne e caseina) 3 g/L
  • Lattosio monoidrato 10 g/L
  • Sali biliari 1.5 g/L
  • NaCl 5 g/L
  • Rosso Neutro 0.030 g/L
  • Cristalvioletto 0.001 g/L
  • Agar 13.5 g/L

pH finale 7.1±0.2 a 25°C

Preparazione del terreno

– disciogliere 50g di terreno in polvere in un litro d’acqua distillata fredda;
– portare ad ebollizione sotto agitazione e quindi mettere in autoclave a 121°C per 15 minuti;
– estrarre, lasciar raffreddare (fino a circa 50°C) e quindi versare in piastre sterili.

Risultati della crescita

BatterioCaratteristiche colonia
Salmonella spp. Colonie incolori
Shigella spp.Colonie incolori
Proteus spp.Colonie incolori
E. coliColonie piatte e rosa con aloni rosa scuro (dato dalla precipitazione dei sali biliari)
Klebsiella spp.Colonie rosa senza precipitazione di sali biliari
Enterococcus faecalisParzialmente o completamente inibito. Se presenti le colonie si presentano molto piccole e opache
Gram positivi                    inibiti

Immagini

Figura 1 – Colonie di Escherichia coli su MacConkey Agar in cui si apprezza l’alone di inibizione
Figura 2 – Altra immagine di Escherichia coli su MacConkey Agar
Figura 3 – Colonie di Escherichia coli e Pseudomonas aeruginosa su MacConkey Agar
Figura 4 – Differenza delle colonie di Escherichia coli, Pseudomonas aeruginosa e Klebsiella pneumoniae su MacConkey Agar
Figura 5 – Colonie di Escherichia coli su MacConkey Agar
Figura 6 – Differenti morfologie di microrganismi vari su MacConkey Agar; a destra si evidenziano le colonie di batteri lattosio-fermentanti dalle colonie di batteri non lattosio-fermentanti

Fonti:

Liofilchem;
MicrobeOnline;
Biolife;
– immagine presa da Microbenotes.com

Foto dell'autore

Andrea Borsa

Appassionato di parassitologia. Trovo che i parassiti siano spesso poco considerati, perciò cerco di parlarne in modo da farveli vedere sotto una luce diversa.

Hai suggerimenti che possano aumentare la qualità dei nostri contenuti sul sito di Microbiologia Italia o vuoi fornirci dei feedback per fare sempre meglio? Contattaci. Diffondi la scienza con noi e seguici su FacebookInstagramLinkedIn, TikTok, Twitter, Telegram e Pinterest. Ti piacciono i nostri articoli? Aiutaci con una Donazione o iscriviti alla nostra Newsletter ufficiale e potrai ricevere gratuitamente i fantastici articoli che giornalmente verranno pubblicati sul sito.

Rispondi