Streptococcus bovis

Caratteristiche

Streptococcus bovis comprende un insieme di cocchi gram- positivi appartenenti al gruppo D di Lancefield. Parliamo di microrganismi anaerobi facoltativi, non mobili e non sporulanti che eseguono catalisi ed ossidasi negative.

Nel gruppo S. bovis, se ne distinguono sei specie:

  • S. bovis;
  • S. equinus;
  • S. gallolyticus (S. bovis biotipo I);
  • S. infantarius (S. bovis biotipo II/2);
  • S. lutetiensis.

Questi batteri colonizzano naturalmente il tratto gastrointestinale e sono spesso causa di diverse patologie nell’uomo, come: endocarditi, infezioni del tratto urinario e meningite neonatale.

Filogenesi

DominioProkaryota
RegnoBacteria
PhylumFirmicutes
ClasseBacilli
OrdineLactobacilles
FamigliaStreptococcaceae
GenereStreptococco
SpecieS.bovis

Morfologia delle colonie

Le colonie di S. bovis si distinguono per essere caratterizzate da dimensioni di 0.5 – 1.0 mm e presentano un margine continuo. La superficie cellulare dello S. bovis ha una varietΓ  di proteine ​​e polisaccaridi che sono legati covalentemente o non covalentemente alla parete cellulare.

Streptococcus bovis al microscopio ottico
Figura 1 – Streptococcus bovis al microscopio ottico

Facciamo riferimento a microrganismi di forma coccale, che si presentano in catene.

Figura 2 - Streptococcus bovis su agar sangue
Figura 2 – Streptococcus bovis su agar sangue

Metodi di identificazione

S. bovis PuΓ² essere identificato su apposite piastre petri con terreno di coltura agar sangue, per l’identificazione preliminare sono importanti il tipo di emolisi e la classificazione sierologica di Lancefield, ha una crescita ottimale a 35Β°C-37Β°C in CO2 o in condizioni di anaerobiosi. Solitamente, le colonie non sono emolitiche su agar sangue.

Streptococcus bovis su agar sangue
Figura 3 – Streptococcus bovis su agar sangue

I componenti di tale gruppo possono essere erroneamente identificati come enterococchi, in quanto molti ceppi condividono l’antigene del gruppo D. CiΓ² che li differenzia da questi ultimi Γ¨ la reazione negativa in entrambe le prove PYR e del test dell’arginina.

Per casi particolari si puΓ² ricorrere a tecniche molecolari di identificazione, come la PCR, l’immunoelettroforesi incrociata bidimensionale, immunoblotting contro bande proteiche di S. bovis e Southern blotting.

Patogenesi

S. bovis Γ¨ un patogeno umano, causa il 24% di tutti i casi di endocardite infettiva. Esso si divide in due biotipi: I e II.

In particolare, il ceppo del biotipo II Γ¨ molto piΓΉ frequentemente isolato da pazienti con endocardite, malattie gastrointestinali e infezioni del tratto urinario, mentre il biotipo I spesso Γ¨ associato ad adenomi/carcinomi del colon retto.

Inoltre, provoca effetti patogeni anche a ruminanti. Generalmente il foraggio ha un pH vicino alla neutralitΓ  (pH 7.00).  Livelli di pH inferiore a 6.00 e la presenza di glucosio, promuovono la crescita dello S. bovis che in determinate condizioni trasforma il piruvato in acido lattico, abbassando notevolmente il pH e causando acidosi in bovini.

Terapia

Per l’endocardite causata da organismi del gruppo S. bovis con suscettibilitΓ  intermedia alla penicillina (MIC da> 0,12 a <0,5 ΞΌg / ml), si raccomanda l’uso di ceftriaxone o la combinazione di penicillina o ceftriaxone per 4 settimane piΓΉ gentamicina per le prime 2 settimane. 

Per gli isolati con MIC superiori a 0,5 ΞΌg / ml Γ¨ necessario un regime che includa penicillina o ceftriaxone piΓΉ gentamicina deve essere prolungato per 4-6 settimane.

Umberto Lazzaro

Fonti

  • Salah Shanan, Samia A. Gumaa, Gunnar SandstrΓΆm, and Hadi Abd, β€œSignificant Association of Streptococcus bovis with Malignant Gastrointestinal Diseases,” International Journal of Microbiology, vol. 2011, Article ID 792019, 5 pages, 2011. doi:10.1155/2011/792019
  • Lin I-H, Liu T-T, Teng Y-T, Wu H-L, Liu Y-M, et al. (2011) Sequencing and Comparative Genome Analysis of Two Pathogenic Streptococcus gallolyticus Subspecies: Genome Plasticity, Adaptation and Virulence. PLoS ONE 6(5): e20519. doi: 10.1371/journal.pone.0020519
  • Ballet, M., G. Gevigney, J. P. Gare, F. Delahaye, J. Etienne, and J. P. Delahaye. 1995. Infective endocarditis due to Streptococcus bovis: a report of 53 cases. Eur. Heart J.16:1975-1980.
  • Streptococcus gallolyticus meningocephalitis in adults: the first case report in China
  • Yue-Man Dai1 , Min Zhao2 , Hong-Ji Lu2 , Li-Xin Wang2
  • www.ruminantia.it/wp-content/uploads/2016/05/CONTROLLARE-LA-PRODUZIONE-DI-ACIDO-LATTICO-RUMINALE.pdf
  • Friedrich IA, Wormser GP, Gottfried EB. The association of recent Streptococcus bovis bacteremia with colonic neoplasia. Mil Med 1982;147:584-5.Tran. Mbio. vol. 4. 2013. pagg. E00281Clin Infect Dis .. vol. 56. 2013 maggio. pp. 1261-8.
  • Enterococcus, Streptococcus gallolyticus group (formerly Streptococcus bovis) Cesar A. Arias Barbara E. Murray

Fonti immagini:

  • Streptococcus bovis prosthetic valve endocarditis associated with silent colonic carcinoma Fatehi E Elzein1, M Yasin Akhtar2, Hatim Khairallah2, Ali Albenmousa3

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: