Nato il primo bambino con il DNA di tre persone: la tecnologia MDT

La nascita del primo bambino con il DNA di tre persone nel Regno Unito è stata resa possibile grazie alla particolare procedura di fecondazione in vitro nota come trattamento di donazione mitocondriale (MDT). Questa tecnica innovativa è stata sperimentata per la prima volta a Newcastle. Ha lo scopo di prevenire la nascita di bambini affetti da malattie mitocondriali incurabili e spesso fatali entro pochi giorni o addirittura ore dalla nascita.

In Inghilterra è nato il bambino con il DNA di tre persone, grazie alla incredibile tecnica del trattamento di donazione mitocondriale (MDT)
Figura 1 – In Inghilterra è nato il bambino con il DNA di tre persone, grazie alla incredibile tecnica del trattamento di donazione mitocondriale (MDT)

La tecnica rivoluzionaria che ha permesso la nascita del primo bambino con il DNA di tre persone

Il MDT utilizza il tessuto degli ovociti di una donatrice sana per creare embrioni privi di determinate mutazioni dannose. Gli embrioni risultanti combinano gli spermatozoi e l’ovocita dei genitori biologici con i mitocondri derivanti dall’ovocita della donatrice. E’ garantita così una piccola quantità di materiale genetico – circa 37 geni – dalla donatrice stessa. Il bambino risultante ha il DNA della madre e del padre come al solito, oltre a una minima quantità di DNA della donatrice. Questo DNA è rilevante solo per la creazione di mitocondri efficaci.

La ricerca sul MDT è stata introdotta nel Regno Unito dai medici del Newcastle Fertility Centre. Hanno ottenuto l’autorizzazione per eseguire la tecnica nel 2018. La Human Fertilization and Embryology Authority (HFEA) del Regno Unito approva la procedura caso per caso. Ha dato il via libera per almeno 30 casi. Tuttavia, i medici della clinica di Newcastle non hanno fornito dettagli sulle nascite dal programma MDT per proteggere la privacy dei pazienti.

MDT: la nuova speranza per le famiglie con malattie mitocondriali

Nonostante i progressi della tecnologia MDT, esiste ancora un rischio di “reversione”, in cui i mitocondri difettosi trasportati potrebbero aumentare di numero e causare comunque una malattia. Tuttavia, la tecnica del MDT è stata considerata l’unica possibilità per alcune famiglie che hanno perso più figli a causa di malattie mitocondriali, e l’approvazione del parlamento britannico nel 2015 ha consentito di utilizzarla in modo più ampio.

Articolo in pillole

In sintesi, il MDT rappresenta un importante passo avanti nella prevenzione delle malattie mitocondriali ereditarie e potrebbe offrire una soluzione per le famiglie che altrimenti non avrebbero la possibilità di avere figli sani. Tuttavia, come per qualsiasi nuova tecnologia, è importante continuare a valutare i suoi effetti a lungo termine e garantire che vengano adottate le misure necessarie per proteggere la salute dei pazienti.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.

Lascia un commento