Conservazione delle patate: come evitare la germinazione

Le patate sono un alimento versatile e nutriente che può essere utilizzato in molte ricette. Tuttavia, le patate possono essere soggette alla germinazione, che può renderle non commestibili e influire sulla loro qualità. In questo articolo, esploreremo come conservare le patate per evitare la germinazione.

La conservazione delle patate: il ruolo dell’acido gibberellico

La germinazione delle patate è causata dalla presenza di un ormone chiamato acido gibberellico, che viene prodotto quando le patate vengono esposte alla luce. La germinazione può causare la formazione di germogli verdi sulle patate, che possono contenere una sostanza tossica chiamata solanina.

acido gibberellico
Figura 1 – acido gibberellico

Come evitare la germinazione

Per evitare la germinazione delle patate, è importante mantenerle in un luogo fresco, buio e asciutto. Le patate dovrebbero essere conservate in un luogo con una temperatura tra i 7 e i 10 gradi Celsius e con un’umidità relativa del 90%. Inoltre, le patate dovrebbero essere conservate lontano dalla luce solare diretta, poiché la luce può causare la germinazione.

Esistono diverse opzioni per conservare le patate in modo efficace. Una delle opzioni più comuni è quella di conservare le patate in una cantina o in una dispensa fresca e buia. In alternativa, le patate possono essere conservate in un sacchetto di carta o in una scatola di cartone, che permette alla patata di respirare e di evitare la formazione di umidità.

È importante evitare di mantenere le patate in frigorifero, poiché la temperatura troppo bassa può causare la conversione dell’amido in zuccheri, rendendo le patate dolci e morbide. Inoltre, le patate non dovrebbero essere custodite vicino ad altri alimenti, poiché possono assorbire gli odori degli altri alimenti.

In conclusione, la germinazione delle patate può renderle non commestibili e influire sulla loro qualità. Per evitare la germinazione, è importante conservare le patate in un luogo fresco, buio e asciutto, lontano dalla luce solare diretta. Questi alimenti possono essere custoditi in una cantina o in una dispensa fresca e buia, o in un sacchetto di carta o in una scatola di cartone. È importante evitare di conservare questi alimenti in frigorifero e vicino ad altri alimenti.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Rispondi