Gli smartphone sono un ricettacolo per i microbi? Scopri la verità

L’utilizzo degli smartphone è diventato una parte fondamentale della vita quotidiana di molte persone in tutto il mondo. Tuttavia, poche persone sono consapevoli del rischio microbiologico che questi dispositivi possono rappresentare per la salute umana. In questo articolo, discuteremo del rischio microbiologico degli smartphone e di come mitigare questo rischio.

10 volte più batteri di una toilette pubblica: il rischio microbiologico degli smartphone, vero e proprio ricettacolo per microbi e virus
Figura 1 – 10 volte più batteri di una toilette pubblica: il rischio microbiologico degli smartphone, vero e proprio ricettacolo per microbi e virus

Il rischio microbiologico degli smartphone: un vero e proprio ricettacolo per microbi

Gli smartphone sono costituiti da diverse superfici, tra cui lo schermo, la custodia e i tasti, che possono diventare punti di accumulo per batteri e virus. Questi microorganismi possono provenire dalla saliva, dal sudore e dal contatto con le mani sporche. Inoltre, l’utilizzo degli smartphone in luoghi pubblici, come i mezzi di trasporto o i ristoranti, aumenta il rischio di esposizione a microbi patogeni.

Uno studio condotto dalla University of Arizona ha dimostrato che gli smartphone possono contenere fino a 10 volte più batteri di una toilette pubblica. I batteri più comuni trovati sugli smartphone includono Staphylococcus aureus, Escherichia coli e Streptococcus.

Il rischio di infezioni batteriche può essere particolarmente alto per le persone con il sistema immunitario debole, come gli anziani e le persone con patologie croniche. Inoltre, i microbi presenti sugli smartphone possono causare problemi alla pelle, come l’acne e le infezioni cutanee.

Come mitigare il rischio microbiologico dei cellulari

Per mitigare il rischio microbiologico degli smartphone, è importante mantenere una buona igiene delle mani. Lavarsi le mani regolarmente con acqua e sapone può ridurre il rischio di trasmissione di microbi da e verso gli smartphone. Inoltre, è importante evitare di toccare lo smartphone con le mani sporche o umide.

Inoltre, è consigliabile pulire regolarmente lo smartphone con un detergente delicato. Ci sono anche spray e salviette antibatteriche specificamente progettati per la pulizia degli smartphone. Tuttavia, è importante evitare di utilizzare detergenti aggressivi o alcolici, che possono danneggiare lo schermo e la custodia del dispositivo.

Inoltre, è importante evitare di condividere gli smartphone con altre persone, in particolare durante i periodi di malattia. In questo modo, si riduce il rischio di trasmissione di microbi da una persona all’altra.

Conclusioni

In sintesi, gli smartphone possono rappresentare un rischio microbiologico per la salute umana a causa della loro capacità di accumulare batteri e virus. Tuttavia, con alcune semplici precauzioni, come lavarsi le mani regolarmente, pulire regolarmente lo smartphone e evitare di condividerlo con altre persone, è possibile mitigare questo rischio. La consapevolezza e l’adozione di queste buone pratiche possono aiutare a mantenere gli smartphone puliti e sicuri per l’uso quotidiano.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Lascia un commento