Cosa sono le afte e perché si formano in bocca?

Le afte sono lesioni dolorose che si formano all’interno della bocca e possono causare fastidio e disagio durante le attività quotidiane come mangiare, parlare o anche semplicemente sorridere. Queste piccole ulcere possono comparire sulla lingua, sulle labbra, sulle guance o sul palato molle. Sebbene possano essere molto comuni, molte persone non conoscono la causa precisa di questa condizione e spesso si chiedono perché si formano.

Cosa sono le afte
Figura 1 – Esempio di stomatiti aftose

Forhans, Gel Orale Aftabrand Plus, Previene Afte, Parodontiti e Sanguinamenti Gengivali, Zinco Cloruro, Acido Ialuronico e Lattoferrina, Senza Alcool – 10 ml

Cos’è un’afte e come si presenta?

Le afte, anche note come stomatiti aftose, sono ulcere superficiali che si sviluppano all’interno della bocca. Solitamente hanno un diametro di 3-5 millimetri, ma in alcuni casi possono essere più grandi. Le afte appaiono come piccole piaghe rotonde o ovali con un bordo rosso e un centro bianco o grigiastro. Possono essere singole o comparire in gruppi.

La maggior parte guarisce spontaneamente entro 1-2 settimane senza lasciare cicatrici, anche se possono causare fastidio durante questo periodo. In rari casi, le afte possono persistere per periodi più lunghi o essere più grandi e profonde, causando maggiori disagi.

Cause delle afte

Le cause non sono ancora del tutto comprese dagli esperti, ma ci sono diversi fattori che possono contribuire alla loro formazione. Alcuni dei principali fattori includono:

  1. Traumi orali: morsi accidentali, graffi o lesioni nella bocca possono scatenare la comparsa.
  2. Stress: situazioni di stress emotivo o fisico possono influire sulla salute orale e potrebbero favorire la formazione di afte.
  3. Irritazioni alimentari: alcuni cibi, come agrumi, cioccolato, caffè o cibi piccanti, possono irritare la mucosa della bocca e scatenare la comparsa di afte.
  4. Carenze nutrizionali: una dieta carente di nutrienti essenziali come vitamine del complesso B, acido folico, ferro o zinco può aumentare il rischio di sviluppare afte.
  5. Sistema immunitario debole: un sistema immunitario indebolito o una risposta immunitaria alterata possono rendere una persona più suscettibile alla formazione di afte.
  6. Componente genetica: ci potrebbe essere una predisposizione genetica che aumenta la suscettibilità alle afte, anche se ulteriori studi sono necessari per confermare questa teoria.

È importante notare che le afte non sono contagiose e non devono essere confuse con l’herpes labiale, che è causato da un virus e può diffondersi da una persona all’altra.

Trattamenti e rimedi per le afte

Sebbene le afte guariscano spontaneamente nel tempo, ci sono alcuni trattamenti e rimedi che possono alleviare il dolore e accelerare il processo di guarigione. Ecco alcuni consigli utili:

  • Farmaci topici: esistono gel o pomate specifiche per le afte che possono ridurre il dolore e promuovere la guarigione. Questi prodotti spesso contengono analgesici o antinfiammatori locali.
  • Risciacqui orali: soluzioni a base di acqua salata o collutori antimicrobici possono aiutare a mantenere pulita l’area interessata e ridurre il rischio di infezioni.
  • Farmaci per il dolore: in caso di afte particolarmente dolorose, il medico potrebbe prescrivere farmaci analgesici per alleviare il disagio.
  • Modifiche nella dieta: evitare cibi piccanti, acidi o irritanti può aiutare a ridurre il dolore e favorire la guarigione delle afte.
  • Buona igiene orale: una corretta igiene orale, compreso il lavaggio regolare dei denti e l’uso del filo interdentale, può aiutare a prevenire l’insorgenza di afte.

Quando consultare un medico

La maggior parte delle afte guarisce senza bisogno di trattamenti specifici, tuttavia, in alcuni casi potrebbe essere necessario consultare un medico o un dentista. Ecco alcuni segnali che potrebbero richiedere un’attenzione medica:

  • Ricorrenza frequente: se le afte compaiono frequentemente o non guariscono entro due settimane, potrebbe essere opportuno consultare un professionista sanitario per una valutazione più approfondita.
  • Grandezza e profondità: se le afte sono particolarmente grandi, profonde o causano gravi disturbi, potrebbe essere necessario un trattamento specifico.
  • Difficoltà nel mangiare o nel bere: se le afte interferiscono con la normale alimentazione o idratazione, è consigliabile consultare un medico per una valutazione.
  • Sintomi sistemici: se le afte sono associate a febbre, gonfiore dei linfonodi o altri sintomi in tutto il corpo, potrebbe essere necessario un esame medico più approfondito per escludere altre patologie.

Conclusioni

Le afte sono lesioni comuni all’interno della bocca che possono causare fastidio e disagio. Sebbene le loro cause esatte non siano ancora completamente comprese, fattori come traumi orali, stress, irritazioni alimentari e carenze nutrizionali possono contribuire alla loro formazione. Mentre la maggior parte guarisce spontaneamente nel tempo, esistono trattamenti e rimedi che possono alleviare il dolore e accelerare il processo di guarigione. In caso di afte ricorrenti, di dimensioni o profondità significative o di sintomi sistemici, è consigliabile consultare un medico o un dentista per una valutazione adeguata.

Fonti:

  1. American Academy of Oral Medicine. Canker Sores. Retrieved from https://www.aaom.com/index.php?option=com_content&view=article&id=82:canker-sores&catid=22:patient-condition-information&Itemid=120
  2. https://www.microbiologiaitalia.it/batteriologia/la-saliva-un-universo-vita-dentro-la-bocca/
  3. https://www.microbiologiaitalia.it/salute/bocca-denti-e-diabete/
Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Lascia un commento