Archimede di Siracusa: invenzioni e curiosità

Nascita di Archimede

Archimede di Siracusa, conosciuto tra i matematici e filosofi più celebri al mondo, nacque nel 287 a.C. nella città-stato greca di Siracusa, in Sicilia. E’ stato un grande matematico, fisico, ingegnere, inventore e astronomo i cui contributi nel campo della scienza hanno determinato cambiamenti significativi nel mondo scientifico. 

Invenzioni: il principio di Archimede di Siracusa

Al celebre genio siracusano sono attribuibili numerose scoperte, tra cui il celebre “principio di Archimede”. Il cosiddetto “principio o spinta di Archimede” afferma: quando un corpo si trova immerso in un fluido, riceve una spinta dal basso verso l’alto pari al peso del liquido spostato.

La spinta di Archimede quindi, è pari a: S = m x g, dove m è la massa del liquido spostato e g è l’accelerazione di gravità (9,8 m/s2)

Rappresentazione grafica: la spinta di Archimede
Figura 1 – Rappresentazione grafica della spinta di Archimede [Fonte: https://www.scienzafisica.it/spinta-archimede/]

Gli specchi ustori:

Un’altra celebre invenzione di Archimede furono gli specchi ustori. La leggenda narra che Archimede, grazie all’invenzione degli specchi ustori, riuscì a bruciare le navi romane, durante l’assedio di Siracusa. Di questa vicenda ne parla per primo Galeno e poi Cassio Dione e vari altri autori. Essi descrivono gli specchi ustori come composti da una serie di specchi piani opportunamente orientati. I raggi del Sole concentrati dagli specchi in un unico punto sarebbero stati in grado di bruciare il legno delle navi romane.

Il funzionamento degli specchi ustori
Figura 2 – Gli specchi ustori [Fonte: http://www.nauticareport.it/]

Una leva per sollevare la terra:

Secondo la tradizione Archimede di Siracusa, affermò: “datemi una leva e un punto d’appoggio e solleverò la Terra”. Nei due libri del trattato “Equilibrio dei piani”, opera che ha esercitato una grande influenza sulla nascita della scienza moderna, Archimede fu il primo a trattare e dimostrare la fondamentale legge della leva, che è al centro di tutta la fisica statica: in una leva si ha equilibrio quando i pesi sono inversamente proporzionali alle distanze dal fulcro. Archimede aveva capito che si poteva ridurre la forza necessaria a muovere un determinato peso semplicemente aumentando la distanza dal punto di applicazione, ovvero dal fulcro. Da questa scoperta nacque l’idea di concepire la creazione di macchine con cui spostare grandi pesi con piccole forze.

Archimede mentre utilizza una leva per sollevare il globo.
Figura 3 – Archimede mentre utilizza una leva per sollevare il globo. [https://www.aziendacondominio.it/leva-di-archimede/100027]

Curiosità: l’esclamazione “Eureka” di Archimede di Siracusa

La leggenda narra che Archimede esclamò: ”Eureka” (dal greco antico: εὕρηκα, che significa: “ho trovato!”), dopo aver appunto trovato la soluzione ad un problema che il re, Ierone II, gli aveva chiesto di risolvere. Come racconta Vitruvio, il compito di Archimede consisteva nel capire se l’oro affidato dal re ad un orafo fosse stato effettivamente usato per la preparazione di una corona votiva o, come il re sospettava, fosse stato usato anche dell’argento. Archimede, allora, si immerse nella sua vasca da bagno e notò che la quantità d’acqua che usciva dalla vasca piena fino all’orlo, occupava lo stesso spazio del corpo che vi era entrato. Per risolvere il dilemma, quindi, era sufficiente determinare il peso e il volume della corona, per poi confrontare quest’ultimo con quello di un campione d’oro puro di egual peso. Da allora è abitudine attribuire ad Archimede questa simpatica esclamazione.

Archimede da Siracusa che esce dalla vasca da bagno esclamando: "Eureka, Eureka!"
Figura 4 – Archimede di Siracusa che esce dalla vasca da bagno esclamando: “Eureka, Eureka!” [https://www.mostraarchimede.it/]

Bibliografia:

  • https://www.eurekamania.it/
  • https://www.mostraarchimede.it/
  • https://www.chimica-online.it/fisica/spinta-di-archimede.htm
  • https://www.nauticareport.it/

Crediti immagini:

  • Figura 1: https://www.scienzafisica.it/wp-content/uploads/2015/05/Spinta-Archimede.jpg
  • Figura 2: https://www.nauticareport.it/public/images/Specchi_di_Archimede7.jpg
  • Figura 3: https://profgiovannafraccalvieri.files.wordpress.com/2016/05/leva1-e141994918570211.jpg
  • Figura 4: https://www.mostraarchimede.it/wp-content/uploads/2018/07/acqua2.jpg
  • Immagine in evidenza: https://www.siciliafan.it/wp-content/uploads/sites/3/2020/10/Archimede-di-Siracusa.jpg

Rispondi