Giornata mondiale dell’igiene delle mani: ecco perché lavarsi le mani salva vite

La Giornata mondiale dell’igiene delle mani è celebrata il 5 maggio di ogni anno. E’ una campagna globale promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per sensibilizzare l’importanza del lavaggio delle mani come misura di protezione individuale contro le malattie infettive e nella prevenzione delle infezioni in contesti di assistenza e cura.

Giornata mondiale dell'igiene delle mani
Figura 1 – Il 5 maggio di ogni anno si celebra una giornata importantissima: è la Giornata mondiale dell’igiene delle mani.

Giornata mondiale dell’igiene delle mani: ecco perchè è fondamentale l’igiene

Il lavaggio delle mani è una pratica igienica fondamentale per la salute individuale e collettiva. Infatti, le mani sono uno dei principali veicoli di trasmissione di batteri, virus e altri patogeni che possono causare malattie infettive. Questo è particolarmente importante in contesti sanitari, dove il rischio di infezioni è più elevato.

Diversi studi hanno dimostrato l’efficacia del lavaggio delle mani nella prevenzione delle malattie infettive. E’ stato dimostrato che il lavaggio delle mani ripetuto più di dieci volte al giorno può ridurre fino al 55% la diffusione dei virus. Questo perché il lavaggio delle mani rimuove gli agenti patogeni presenti sulla superficie della pelle, riducendo il rischio di trasmissione a terzi.

L’emergenza Covid ha reso ancora più evidente l’importanza del lavaggio delle mani come misura individuale essenziale per difendersi dal contagio. Infatti, durante la pandemia, il mondo intero ha imparato che il lavaggio delle mani è una delle misure più efficaci per prevenire la diffusione del virus.

Ma come dovrebbe essere effettuato correttamente il lavaggio delle mani?

L’OMS raccomanda di frizionare le mani con del comune sapone per almeno 40-60 secondi, avendo cura di coprire tutte le superfici delle mani, compresi il palmo, il dorso delle mani, le dita e le unghie. Il sapone, infatti, è in grado di sciogliere il grasso presente sulla pelle, che può contenere gli agenti patogeni. In caso di assenza di sapone, è possibile utilizzare una soluzione idroalcolica, frizionando le mani per almeno 20-30 secondi.

In conclusione, l’igiene delle mani è una pratica igienica essenziale per prevenire la diffusione delle malattie infettive. Il lavaggio delle mani ripetuto più di dieci volte al giorno e per un tempo sufficiente può ridurre significativamente il rischio di trasmissione di virus e batteri. Quindi, ricordiamo di lavarci le mani frequentemente, seguendo le raccomandazioni dell’OMS, per proteggere la nostra salute e quella degli altri.

Leggi anche:

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.

Lascia un commento