Pizza Day: Verità e Falsi Miti Svelati dagli Esperti

Oggi, mercoledì 17 gennaio 2024, è il Pizza day. Tra i cibi preferiti dagli italiani, ecco pro e contro, verità e falsi miti su uno dei simboli del ‘food tricolore’ dagli esperti di ‘Dottore, ma è vero che…?’, il sito anti-bufale della Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo).

L’Amore per la Pizza

La pizza è senza dubbio uno dei piatti più amati in Italia e nel mondo. Ma c’è sempre stato un dibattito sulle sue potenziali implicazioni sulla salute. In questo articolo, esamineremo alcune delle domande più comuni sulla pizza e le risposte degli esperti per dissipare i falsi miti.

Quasi 2 Italiani su 3 Adorano la Pizza

Secondo un’indagine di Coldiretti/Ipsos, quasi il 65% degli italiani consuma la pizza almeno una volta alla settimana. Alcuni la indulgono persino da 2 a 4 volte a settimana. Con una rete di 121mila pizzerie in Italia, la pizza è chiaramente una parte essenziale della cultura alimentare del paese.

Il Mistero del Lievito

Uno dei miti più comuni riguardo alla pizza riguarda il lievito utilizzato per l’impasto. Alcuni ritengono che possa causare gonfiore e sensazione di pesantezza. Gli esperti, tuttavia, smentiscono questa affermazione. Durante la lievitazione dell’impasto, il lievito inizia il processo di digestione dei carboidrati nella farina, rilasciando anidride carbonica che fa gonfiare l’impasto. Ma nel nostro stomaco, il lievito è inattivo, in quanto non può sopravvivere alle alte temperature durante la cottura. Quindi, non c’è motivo di preoccuparsi che il lievito fermenti nella pancia.

Intolleranza al Lievito: Mito o Realtà?

Alcuni attribuiscono la sensazione di pesantezza dopo aver mangiato la pizza a una presunta intolleranza al lievito. Tuttavia, gli esperti smentiscono anche questa affermazione. L’intolleranza al lievito non esiste come altre intolleranze alimentari, come quella al glutine o al lattosio. In realtà, il lievito può essere benefico per la digestione e il benessere intestinale. Alcuni lo considerano un probiotico per rinforzare il microbiota intestinale.

Perché la Pizza Può Sembrare ‘Pesante’

La sensazione di pesantezza dopo aver mangiato la pizza non è dovuta al lievito, ma piuttosto alla quantità di grassi e proteine presenti nelle farciture. La pizza in sé è equilibrata nei suoi componenti di carboidrati, proteine e grassi. Tuttavia, quando si aggiungono abbondanti farciture di formaggi, carni e altri ingredienti, la digestione può diventare più complessa, causando quella sensazione di pesantezza.

La Pizza Fa Ingrassare?

La pizza in sé non fa ingrassare, ma il suo apporto calorico dipende dalla quantità e dalla qualità degli ingredienti. Una pizza margherita tradizionale può contenere circa 900 calorie con un notevole contenuto di grassi e sale. Pertanto, è importante moderare le dimensioni e le farciture della pizza se si desidera mantenerla parte della dieta senza compromettere la linea.

Gustare la Pizza in Modo Salutare

Gli esperti suggeriscono di gustare la pizza in modo responsabile. Evitare le versioni più ricche e abbondanti, ridurre le dimensioni e considerare cosa si beve con essa. Bibite gassate o birra possono aumentare la sensazione di gonfiore. Inoltre, masticare lentamente e prendere bocconi più piccoli può migliorare la digeribilità della pizza e consentire di gustarla con moderazione.

In conclusione, la pizza può essere parte di una dieta equilibrata, ma è importante fare scelte consapevoli per mantenere la salute e il benessere. Quindi, godetevi la vostra pizza preferita oggi nel Pizza Day, ma con moderazione!

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.

Lascia un commento