L’impatto delle Infezioni da Funghi sulla Salute Globale

Le infezioni da funghi rappresentano una minaccia crescente per la salute globale, con una recente stima che rivela dati scioccanti: ben 3,75 milioni di persone muoiono ogni anno a causa di malattie causate da funghi. Questo numero è il doppio rispetto alla precedente stima di 2 milioni, elaborata 11 anni fa, evidenziando l’urgenza di affrontare questa strage silenziosa. L’articolo scientifico pubblicato sul Lancet Infectious Diseases, frutto della collaborazione tra oltre 300 professionisti medici che hanno raccolto dati globali, getta luce sulle infezioni da funghi nella salute globale.

La Diffusione delle Infezioni da Funghi

In base alle informazioni provenienti da oltre 80 Paesi, si stima che ci siano 6,55 milioni di casi di infezioni da funghi nel mondo ogni anno. Questa cifra allarmante è il risultato di un approfondito studio coordinato dal Professore David Denning dell’Università di Manchester (Regno Unito). Le stime precedenti erano spesso imprecise a causa dell’interazione tra le infezioni da funghi e malattie preesistenti, come leucemia o AIDS. Tuttavia, il 68% delle morti per micosi, pari a 2,55 milioni di decessi, sembra essere direttamente causato dall’infezione da funghi, sottolineando l’importanza di riconoscere questa patologia.

Infezioni da Funghi vs. Altre Malattie

Le nuove statistiche mettono in evidenza la gravità delle infezioni da funghi, con un impatto maggiore sulla mortalità rispetto a malattie come la malaria e la tubercolosi. La mancanza di metodi diagnostici precisi spesso porta a sottovalutare il ruolo dei funghi nella salute pubblica. Ad esempio, un terzo delle morti per broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) è legato a infezioni da Aspergillus, mentre l’aspergillosi potrebbe contribuire al 4,5% delle morti per leucemia e al 2,7% delle morti per cancro polmonare e bronchiale. Inoltre, il 28% dei decessi per tubercolosi polmonare sarebbe dovuto a malattie da funghi.

Candida e la Minaccia per Pazienti Immunocompromessi

Le infezioni da Candida rappresentano una seria minaccia per i pazienti immunocompromessi in terapia intensiva, pazienti con patologie gravi, come il cancro, il diabete o l’insufficienza renale, e per i neonati prematuri. Inoltre, circa la metà delle 600.000 morti annuali per AIDS è attribuibile alle micosi. È importante notare che lo studio non ha considerato il recente aumento di infezioni da funghi legate alla pandemia di COVID-19, il che potrebbe indicare che le stime attuali siano ancora conservative.

La Sfida dei Farmaci Antimicotici

Attualmente, non esistono vaccini contro le infezioni da funghi, e la mancanza di test diagnostici precisi rende difficile il riconoscimento tempestivo di queste patologie. Inoltre, l’abuso di farmaci antimicotici e l’ampio utilizzo di sostanze funghicide in agricoltura stanno contribuendo alla resistenza dei funghi ad alcune classi di farmaci, come gli azoli, che sono attualmente ampiamente utilizzati.

È fondamentale affrontare questa emergenza sanitaria con un approccio globale, investendo nella ricerca di nuovi trattamenti, migliorando la diagnosi precoce e promuovendo la consapevolezza pubblica. Solo attraverso sforzi congiunti possiamo mitigare l’impatto devastante delle infezioni da funghi sulla salute globale.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Rispondi