Il finocchio come elisir della lunga vita: ecco i segreti per il benessere alimentare

Il finocchio come alimento per stare bene

Amare il finocchio non è difficile, sia che si mangi crudo nelle insalate o cotto gratinato, questo ortaggio non può mancare sulla vostra tavola. Oltre ad essere delizioso, il finocchio rappresenta un toccasana per la salute; cresce soprattutto durante la stagione invernale, quindi è importante consumarlo finché siete in tempo!

La piante del finocchio, l'alimento del benessere
Figura 1 – La piante del finocchio, l’alimento del benessere

Le proprietà alimentari del finocchio

Tra le proprietà più note del finocchio, troviamo il suo effetto coadiuvante alla digestione: le tisane a base di finocchio possono aiutare chi soffre di difficoltà digestive. Questo è dovuto al fatto che il finocchio è ricco di sali minerali, vitamine e anetolo, un olio essenziale contenuto nell’ortaggio. Per apprezzare al massimo le sue proprietà digestive, il finocchio andrebbe consumato crudo, in modo da contrastare la formazione di gas intestinali e alleviare altre infiammazioni e crampi addominali.

Il finocchio è particolarmente indicato per chi soffre di aerofagia, gonfiore, crampi addominali o digestione lenta e difficile. Ma non è solo questo il suo beneficio: il finocchio è ricco di vitamina C, uno dei più potenti antiossidanti naturali, ed è un ingrediente amato nella cura della pelle e nelle routine anti-age. Inoltre, i flavonoidi contenuti nel finocchio aiutano a rinforzare le articolazioni e a prevenire i dolori. Consumare finocchio non solo è piacevole al palato, ma anche un’ottima scelta per mantenere una dieta sana e bilanciata.

Il finocchio è un alimento che depura

Il finocchio è un alimento estremamente idratante grazie al suo alto contenuto di acqua, rendendolo un ottimo drenante e diuretico per eliminare i liquidi in eccesso dal corpo. Inoltre, il finocchio è un depuratore naturale del fegato. Ma le proprietà benefiche del finocchio non finiscono qui. Il finocchio contiene anetolo e fencone, due potenti antinfiammatori che aiutano a combattere tosse e bronchiti, grazie alla loro capacità di fluidificare il muco e favorirne l’espulsione.

Inoltre, il finocchio crudo è in grado di migliorare la circolazione sanguigna, grazie all’alto contenuto di potassio, contribuendo a ridurre la pressione sanguigna e ad aumentare l’ossigenazione del cervello. Il grumolo ed i semi di finocchio contengono elevate quantità di ferro, che possono aiutare a combattere l’anemia stimolando la produzione di emoglobina.

Il finocchio è utile per regolare il ciclo mestruale

Una curiosità che potrebbe interessarvi riguarda il contenuto di fitoestrogeni nelle fibre del finocchio, sostanze simili agli estrogeni prodotti naturalmente dal corpo e importanti per le donne in quanto regolano il ciclo mestruale.

Conclusioni

Queste proprietà benefiche del finocchio sono spesso sottovalutate, ma vale la pena di considerarle per includerlo nella propria alimentazione. Se non lo avete ancora fatto, provate ad acquistare tramite questo link del finocchio e includetelo nella vostra dieta!

Fonti

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.