Il Cancro tra i Giovani: Un Aumento Preoccupante

Il Cancro tra i Giovani è in aumento preoccupante negli ultimi anni: leggi l’articolo e condividilo sui social.

Il Drammatico Aumento dei Tumori tra i Giovani

Negli ultimi tre decenni, il cancro è diventato una malattia in rapida crescita tra la popolazione giovane. Uno studio imminente che verrà pubblicato su BMJ Oncology rivela un drammatico incremento nell’incidenza dei tumori tra gli individui sotto i 50 anni. Nel periodo dal 1990 al 2019, i nuovi casi di cancro sono aumentati in tutto il mondo del 79%, portando il numero totale di nuove diagnosi di cancro tra le persone di età compresa tra 14 e 49 anni a 3,26 milioni. Purtroppo, le previsioni per il 2030 non sono promettenti, poiché si prevede un ulteriore aumento del 31% nei nuovi casi e del 21% nei decessi globali, soprattutto tra i 40enni.

I Fattori di Rischio Coinvolti

Lo studio, condotto dall’esperto Xue Li dell’Università di Edimburgo, identifica una serie di fattori di rischio responsabili di questa preoccupante tendenza. In cima alla lista ci sono la dieta, caratterizzata da una bassa quantità di frutta e latticini, un eccessivo consumo di carne rossa e sale, nonché il consumo di tabacco e alcol. Altri fattori importanti includono uno stile di vita sedentario, il sovrappeso e l’alto livello di zucchero nel sangue. Come sottolinea il Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), Saverio Cinieri, “Si tratta di uno studio importante, anche per chi amministra la sanità, perché il cancro assorbirà molte risorse.”

Un Differenziale Globale

Fortunatamente, in Italia, nonostante un aumento dei casi, nuove strategie terapeutiche stanno emergendo per contenere la mortalità. Tuttavia, la situazione è ben diversa nei Paesi a basso e medio reddito, come in Africa e in America del Sud, dove la disponibilità di terapie adeguate è ancora limitata. La disparità nell’accesso alle cure rappresenta un grave problema, con conseguente aumento significativo dei decessi.

Il Cancro al Seno in Prima Linea

Secondo il Global Burden of Disease 2019 Study, che ha analizzato dati relativi a 29 tumori in 204 Paesi e regioni, il cancro al seno è la forma di cancro più letale tra i giovani. Nel 2019, oltre 1 milione di giovani sotto i 50 anni sono morti a causa del cancro, registrando un aumento del 28% rispetto al 1990. Il cancro al seno ha rappresentato il maggior numero di casi e di decessi, con tassi di 13,7 e 3,5 per 100.000 individui della popolazione mondiale rispettivamente. Subito dopo il cancro al seno, i tumori più letali includono quelli del tratto digerente, polmoni, stomaco, e intestino, con significativi incrementi nei tassi di mortalità tra le persone colpite da cancro al rene o alle ovaie.

L’Impatto della Pandemia

La pandemia di COVID-19 ha aggravato ulteriormente la situazione. Come sottolinea il presidente Aiom, la correlazione tra il tumore del tratto digerente e la dieta è ben definita, ma anche alcol e tabacco sono fattori di rischio importanti. Inoltre, l’inquinamento ambientale è stato riconosciuto come un elemento di rischio potenziale. Tuttavia, la pandemia ha giocato un ruolo significativo nell’aggravare la situazione. Due anni e mezzo di restrizioni e lockdown hanno peggiorato sia gli stili di vita che la prevenzione. La piena comprensione delle ragioni di questa tendenza rimane un obiettivo sfuggente, ma nuovi campi di ricerca stanno emergendo, tra cui l’uso di antibiotici, il microbioma intestinale, l’inquinamento atmosferico e le esposizioni ambientali nelle fasi iniziali della vita.

La Necessità di Prevenzione e Diagnosi Precoce

Affrontare questa crescente epidemia di cancro richiede misure di prevenzione e una diagnosi precoce tempestiva. Inoltre, è fondamentale sviluppare strategie di trattamento ottimali per i tumori a insorgenza precoce, che dovrebbero includere un approccio olistico per soddisfare le esigenze di assistenza di supporto uniche dei pazienti giovani. Per raggiungere questi obiettivi, è urgente promuovere la collaborazione, la partnership e la distribuzione delle risorse a livello globale.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e sono il creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile anche per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a temi che trattano salute, benessere, nutrizione e medicina.

Lascia un commento