Daniele Bossari e il tumore alla lingua: la storia che ha commosso tutti

Daniele Bossari, noto conduttore radiofonico e televisivo, ha rivelato lo scorso anno attraverso un post su Instagram di aver affrontato con successo un carcinoma alla base della lingua. Lo ha superato grazie a un trattamento combinato di chemioterapia e radioterapia.

La moglie di Bossari, Filippa Lagerbäck, anch’essa una nota conduttrice televisiva, showgirl ed ex modella svedese naturalizzata italiana, ha fornito ulteriori dettagli sulla malattia che ha colpito suo marito. In una recente intervista al Corriere della Sera, Lagerbäck ha raccontato come hanno affrontato insieme questa difficile esperienza. “Abbiamo affrontato la malattia tenendoci per mano”, ha rivelato Lagerbäck, che è anche testimonial della Fondazione Umberto Veronesi, impegnata nella lotta contro il cancro.

Bossari tumore lingua
Figura 1 – Daniele Bossari ha passato un periodo di cure per una forma di tumore alla lingua. Sua moglie, Filippa Lagerbäck, ne svela i retroscena

Il noto conduttore Daniele Bossari svela la sua lotta contro il tumore alla lingua: una storia di speranza e rinascita

La ricerca sul cancro è un tema di grande importanza per Lagerbäck. Lei ritiene che le persone famose debbano utilizzare la propria notorietà per sensibilizzare l’opinione pubblica su questioni cruciali. Essendo stata personalmente colpita dalla malattia che ha colpito suo marito, Lagerbäck ha un forte impegno nel promuovere la consapevolezza e il sostegno alla ricerca sul cancro.

Parlando delle condizioni attuali di Bossari al Corriere della Sera, Lagerbäck ha affermato che “sta seguendo un percorso di follow-up, ma come si sa, prima che un paziente oncologico possa sentirsi dire ‘guarito definitivamente’, passano anni”. Bossari ha reso pubblica la sua malattia circa un anno fa. Lo ha fatto scrivendo su Instagram che il primo settembre 2022 è stato un simbolo di rinascita per lui. Ha accompagnato il suo messaggio con l’immagine della carta dei tarocchi dell’Appeso, una carta che, come ha raccontato, gli è apparsa in un sogno. Mentre cercava di sopportare il dolore fisico, ha sognato l’immagine dell’Appeso, comprendendo la sua difficile condizione. “Nell’impossibilità di sfuggire al dolore, ho dovuto accettarlo, appeso al filo del destino ma con la fiducia nella scienza medica”, ha scritto Bossari.

La moglie di Daniele Bossari rivela il dietro le quinte della battaglia contro il tumore alla lingua

Durante quei mesi difficili, Bossari ha sempre potuto contare sul sostegno della moglie. Lagerbäck ha recentemente dichiarato al Corriere della Sera: “Non ho mai pensato a un futuro senza Daniele. Anche durante la fase più acuta, da ottimista incrollabile, non ho mai considerato il peggio. Naturalmente, il cancro fa paura e ho vissuto momenti di grande dolore, ma sono riuscita a superarli”.

Lagerbäck ha anche sottolineato l’importanza della Fondazione Veronesi, affermando: “Umberto Veronesi e suo figlio Paolo sono stati e sono parte integrante di ‘Che tempo che fa’. Li conosco molto bene e so quanto sia seria la Fondazione. So anche quanto sia d’aiuto per coloro che vivono nonostante il cancro”.

Il carcinoma alla base della lingua

Facciamo adesso un piccolo cenno su questa tipologia di tumore. Il carcinoma alla base della lingua è una forma di cancro che colpisce la parte posteriore della lingua, una regione anatomica cruciale per la fonazione, la deglutizione e il gusto. Questa malattia rappresenta una sfida significativa per i pazienti e per i professionisti medici, richiedendo un’approccio integrato per la diagnosi precoce, il trattamento efficace e la gestione delle complicanze.

Il carcinoma alla base della lingua è principalmente associato all’abuso di tabacco e al consumo eccessivo di alcol. L’interazione tra queste due abitudini comporta un rischio maggiore rispetto al consumo di uno solo dei due. Altri fattori di rischio includono l’infezione da HPV (Papillomavirus umano), una storia familiare di cancro e l’esposizione a determinati agenti chimici. È importante sottolineare che il carcinoma alla base della lingua può colpire sia uomini che donne, anche se la sua incidenza è più comune negli uomini di età superiore ai 40 anni.

I sintomi iniziali del carcinoma alla base della lingua possono includere dolore persistente, difficoltà a deglutire, presenza di un nodulo o una massa nella gola, perdita di peso e affaticamento. Tuttavia, questi segni possono essere aspecifici e facilmente confusi con altre condizioni, rendendo fondamentale una diagnosi accurata. Gli esami diagnostici comunemente utilizzati includono la biopsia, l’endoscopia, l’imaging radiologico e l’esame istologico. L’identificazione precoce del carcinoma alla base della lingua è essenziale per un trattamento tempestivo e un miglior esito.

Trattamento e prognosi

Il trattamento del carcinoma alla base della lingua coinvolge un approccio multidisciplinare che può includere chirurgia, radioterapia, chemioterapia o una combinazione di queste modalità terapeutiche. La scelta del trattamento dipenderà dallo stadio del tumore, dalla presenza di metastasi e dalle condizioni generali del paziente. Gli obiettivi principali del trattamento sono l’eradicazione del tumore, il mantenimento della funzione della lingua e la preservazione della qualità della vita del paziente.

La prognosi del carcinoma alla base della lingua dipende da diversi fattori, tra cui lo stadio del tumore al momento della diagnosi, la risposta al trattamento e lo stato generale di salute del paziente. I pazienti che ricevono una diagnosi precoce e che seguono un trattamento adeguato hanno una migliore prognosi. Tuttavia, è importante sottolineare che il follow-up a lungo termine è fondamentale per monitorare la ricorrenza del tumore e valutare l’efficacia del trattamento. Durante il follow-up, il paziente sarà sottoposto a esami periodici, come esami fisici, esami del sangue, imaging e valutazioni degli effetti collaterali. È importante notare che il cancro alla base della lingua può richiedere anni prima che un paziente venga considerato guarito definitivamente, poiché il monitoraggio a lungo termine è necessario per garantire la remissione completa della malattia.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Lascia un commento