Lotta al Fumo Passivo: Leggi Antifumo a Singapore Salvano Vite

Le leggi contro il fumo entrate in vigore a Singapore tra il 2013 e il 2017 hanno dimostrato di essere un potente strumento di prevenzione, salvando migliaia di vite e prevenendo attacchi di cuore. Uno studio pubblicato su BMJ Global Health ha rivelato che queste leggi hanno contribuito a evitare circa 20.000 attacchi di cuore, principalmente tra le persone anziane. Questi risultati evidenziano i notevoli benefici della prevenzione del fumo passivo.

fumo singapore

Fumo Passivo: Un Rischio Involontario

Il fumo passivo, noto anche come fumo di seconda mano, colpisce le persone che non fumano ma sono esposte involontariamente al fumo di sigaretta altrui. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il fumo passivo è responsabile di 1,3 milioni di morti ogni anno nel mondo, spesso a causa di patologie cardiache ischemiche o ischemia miocardica. Queste condizioni si verificano quando il muscolo cardiaco non riceve abbastanza sangue e ossigeno, spesso causate dall’ostruzione delle arterie coronarie. Il fumo di sigaretta è uno dei principali fattori di rischio per la cardiopatia ischemica.

Leggi contro il fumo Estese a Spazi Aperti a Singapore

Molti studi hanno dimostrato i benefici delle leggi antifumo nei luoghi pubblici chiusi, ma Singapore ha preso misure aggiuntive estendendo il divieto di fumo anche a tutti gli spazi aperti dei blocchi residenziali, dove risiede l’80% della popolazione, e ad altri luoghi all’aperto condivisi, come sottopassaggi, ponti pedonali, strade coperte e fermate dei mezzi pubblici entro 5 metri. Nel 2016, i divieti sono stati ulteriormente estesi a tutti i parchi cittadini, e dal 2017 anche a tutti gli autobus, i taxi e le istituzioni educative.

Impatto Positivo Sulla Salute del Cuore

Per valutare l’impatto di queste misure sulla salute cardiaca dei cittadini, i ricercatori del National University Hospital di Singapore hanno esaminato i dati del Singapore Myocardial Infarction Registry dal gennaio 2010 al dicembre 2019. Hanno osservato che dopo l’implementazione delle prime restrizioni antifumo nel 2013, i casi di cardiopatia ischemica hanno cominciato a diminuire. Prima di quel periodo, gli attacchi di cuore aumentavano a un tasso di 0,9 per ogni milione di persone al mese, ma dopo il 2013 il tasso è sceso a 0,6 per ogni milione di persone al mese.

Migliaia di Vite Salvate

Senza queste leggi antifumo, si sarebbero verificati circa 19.591 attacchi di cuore aggiuntivi tra le persone di età superiore ai 65 anni e 1.325 tra le persone di età inferiore ai 65 anni. Questi risultati dimostrano che soprattutto gli uomini di età avanzata hanno beneficiato delle restrizioni antifumo. Anche se le leggi successive del 2016 e del 2017 non hanno portato a ulteriori diminuzioni mensili degli eventi ischemici, il numero medio di attacchi di cuore è comunque continuato a diminuire in tutti i gruppi di età e di entrambi i sessi.

Conclusioni sulle azioni contro il fumo a Singapore

Questo studio, sebbene di natura osservazionale, suggerisce chiaramente che le leggi antifumo possono avere un impatto significativo sulla salute pubblica. Le leggi adottate a Singapore tra il 2013 e il 2017 hanno contribuito in modo significativo a prevenire attacchi di cuore e a salvare vite, soprattutto tra gli anziani. Questi risultati dimostrano che le misure di prevenzione del fumo passivo possono fare una differenza tangibile nella salute della popolazione.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.

1 commento su “Lotta al Fumo Passivo: Leggi Antifumo a Singapore Salvano Vite”

Lascia un commento