Pronto Soccorso a Pagamento: Nuova Prospettiva nella Sanità

In questo articolo parleremo di una novità a livello sanitario, ossia il Pronto Soccorso a Pagamento.

Il Cambiamento nel Mondo dell’Assistenza Sanitaria Italiana: il Pronto Soccorso a Pagamento

Il mondo dell’assistenza in Italia sta attraversando un periodo di profondi cambiamenti, con la regione Lombardia in prima linea nell’implementazione di nuove soluzioni. Tuttavia, questa evoluzione non è esente da controversie e dibattiti, soprattutto in relazione a ciò che è stato definito come “pronto soccorso per ricchi“. In questo articolo, esploreremo il funzionamento di questa innovazione nel sistema sanitario italiano.

L’Evolutione dell’Assistenza Sanitaria Privata in Lombardia

La regione Lombardia ha fatto grandi passi avanti nell’espansione del settore della sanità privata. Questa evoluzione ha portato a risultati sorprendenti, aprendo la strada a nuove opportunità che, per alcuni, sembravano irraggiungibili. Un esempio di questa evoluzione è l’ambulatorio ad accesso diretto, un concetto che si traduce nella realtà come un pronto soccorso a pagamento.

Questo ambulatorio offre servizi di prelazione a coloro che dispongono delle risorse economiche necessarie per coprire la tariffa richiesta. In pratica, coloro che possono permettersi di pagare possono accedere a servizi medici senza dover attendere lunghe code o prenotare in anticipo.

L’Opportunità per il Settore Privato

La spinta verso la sanità privata in Lombardia è stata guidata dall’opportunità riconosciuta dagli attori privati di colmare il vuoto lasciato dal declino delle risorse nel settore pubblico. Soprattutto nel campo della medicina d’emergenza, le risorse sono scarse, il che ha portato a una riduzione significativa dei servizi disponibili per i cittadini.

Questo contesto ha dato origine all’ambulatorio ad accesso diretto, che è stato attivato all’interno delle strutture Sanitarie del Gruppo San Donato, strutture che sono state accreditate dalla Regione Lombardia stessa.

La Rapida Espansione dell’Iniziativa

L’iniziativa dell’ambulatorio ad accesso diretto ha avuto un avvio a Milano, con strutture come il Galeazzi-Sant’Ambrogio e il Policlinico San Donato che sono state coinvolte. Successivamente, l’idea si è diffusa a Brescia, coinvolgendo il S. Anna. Ora, è il momento del Policlinico San Marco di Zingonia a Bergamo di entrare nella sperimentazione.

Il Funzionamento del Pronto Soccorso a Pagamento

Il concetto di pronto soccorso a pagamento rappresenta un passo ulteriore verso il modello statunitense nel campo sanitario italiano. Questo approccio prevede la creazione di due tipi di pronto soccorso: uno di tipo A, caratterizzato da rapidità ed efficienza, e uno di tipo B, che presenta lunghe attese, caos e frustrazioni da parte dei pazienti.

Per accedere al pronto soccorso di tipo A, è necessario pagare la somma di 149 euro, permettendo così l’accesso immediato a visite mediche, trattamenti ed esami vari. Questo sistema elimina la necessità di prenotazioni e lunghe attese in fila. Tuttavia, è importante sottolineare che questa somma rappresenta un “salta fila” e non include esenzioni per esami diagnostici di primo e secondo livello, che richiedono un pagamento separato.

Limitazioni e Considerazioni Finali del Pronto Soccorso a Pagamento

Va notato che non tutte le prestazioni rientrano nell’ambito dell’ambulatorio ad accesso diretto. Questo sistema riguarda principalmente i pazienti con codici bianchi e verdi, escludendo le urgenze. Quindi, se un individuo può permettersi l’accesso a pagamento, può ottenere servizi immediati dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 18.00.

In definitiva, l’implementazione del pronto soccorso a pagamento rappresenta un tentativo di colmare le lacune nel sistema sanitario pubblico italiano. Tuttavia, solleva anche domande etiche e di equità nell’accesso alle cure mediche. Come evolverà questa iniziativa e quali impatti avrà sul panorama sanitario nazionale sono questioni che richiedono ulteriori riflessioni e dibattiti.

Fonte: https://quifinanza.it

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

7 commenti su “Pronto Soccorso a Pagamento: Nuova Prospettiva nella Sanità”

  1. Alla fine siamo arrivati dove da tempo volevano portarci e non per efficienza,
    La sanità pubblica non esiste più e se esiste ancora la devi pagare come privata, peccato che tasse e contributi quelli rimangono invariati.
    Come per la pensione, versi i contributi e andrai in pensione, forse con 50 anni di contributi, con meno della metà di quello che percepivi e per cui hai versato. Se fossi un giovane andrei altrove.

    Rispondi
  2. Uno degli obiettivi della pandemia è raggiunto, diciamo. Sarebbe più onesto dire che non è per l’efficienza della sanità pubblica ma perché la Fed ha un buco da spavento, ma la sincerità è un optional

    Rispondi
  3. Assicurazioni e Sanità’!, qui c’è da fare arricchire i pochi a danno della povera gente! Potenziamo il pubblico, aprendo ospedali e pronto soccorsi efficienti! Migliorandi io kavoro del medico di medicina generale , ottimo filtro per i pronto soccorso e ricoveri!Prosdimo passo sarà smantellare la medicina di base??

    Rispondi

Rispondi