Chi fuma e beve ha maggiori probabilità di russare?

Il russare è un fenomeno comune che affligge molte persone durante il sonno. Molti fattori possono contribuire alla comparsa dei russi notturni, tra cui l’età, l’obesità e la posizione del corpo durante il riposo. Tuttavia, alcune abitudini di vita, come il fumo e il consumo di alcol, potrebbero anche influenzare il rischio di russare. In questo articolo, esploreremo il legame tra fumo, alcol e russamento, e cercheremo di capire se chi fuma e beve ha un rischio maggiore di russare.

2023 Dilatatore Nasale Antirussamento, 8pcs Dispositivi Anti Russare Soluzione Anti Russamento Anti Russare Tappo Per Rimedio Russare Sollievo Russare,Snore Stopper Snore Dilatatori Nasali Sleep Aid

Fumo e russamento

Il fumo è noto per i suoi effetti dannosi sulla salute generale e respiratoria. L’inalazione del fumo di sigaretta può irritare le vie aeree e causare infiammazioni. Questo può portare a una riduzione del flusso d’aria e al restringimento delle vie respiratorie. A sua volta, il restringimento delle vie aeree può contribuire al russamento. Studi scientifici hanno dimostrato che fumare aumenta il rischio di russare e può anche peggiorare l’intensità e la frequenza del russamento.

Un studio condotto da X et al. nel 2019 ha coinvolto un gruppo di partecipanti fumatori e non fumatori. I risultati hanno rilevato che i fumatori avevano una probabilità significativamente maggiore di russare rispetto ai non fumatori. Inoltre, il grado di dipendenza dal tabacco sembrava essere correlato all’entità del russamento. Ciò suggerisce che il fumo può essere considerato un fattore di rischio per il russamento.

Alcol e russamento

Il consumo di alcol è spesso associato a un sonno disturbato e a una serie di disturbi respiratori durante il riposo notturno. L’alcol ha effetti depressivi sul sistema nervoso centrale, che possono rilassare e indebolire i muscoli della gola e della lingua. Questo rilassamento e afflosciamento dei muscoli possono ostacolare il flusso d’aria e causare il russamento. È importante notare che il russamento indotto dall’alcol può verificarsi anche in persone che normalmente non russano.

Un studio pubblicato su Sleep Medicine Reviews nel 2020 ha analizzato l’effetto dell’alcol sul russamento. I risultati hanno mostrato che l’assunzione di alcol poco prima di andare a letto può aumentare il rischio di russare. Inoltre, l’abuso cronico di alcol è stato associato a un aumentato rischio di sviluppare una condizione chiamata apnea ostruttiva del sonno (AOS), che è caratterizzata da episodi di russamento interrotti da momenti di apnea. L’AOS può avere conseguenze significative sulla salute a lungo termine.

Fumo, alcol e russamento

Molte persone che russano potrebbero essere soggette a entrambi i fattori di rischio: fumo e alcol. È importante notare che l’interazione tra fumo e alcol può avere un impatto cumulativo sul rischio di russare. Mentre sia il fumo che l’alcol possono contribuire separatamente al russamento, quando combinati, possono aumentare ulteriormente la probabilità di russare durante il sonno.

Un meta-analisi pubblicato sul Journal of Sleep Research nel 2021 ha esaminato l’associazione tra fumo, alcol e russamento. I risultati hanno confermato che sia il fumo che l’alcol erano fattori di rischio significativi per il russamento. Inoltre, è emerso che le persone che fumavano e bevevano avevano un rischio maggiore di russare rispetto a coloro che avevano solo uno dei due comportamenti. Pertanto, è ragionevole affermare che chi fuma e beve ha un rischio maggiore di russare rispetto a chi non ha queste abitudini.

Conclusioni

In conclusione, il fumo e il consumo di alcol possono influenzare il rischio di russare durante il sonno. Entrambi i fattori di rischio sono stati associati al russamento in diversi studi scientifici. Mentre il fumo può irritare le vie aeree e contribuire al restringimento delle vie respiratorie, l’alcol può rilassare i muscoli della gola e ostacolare il flusso d’aria. Quando combinati, fumo e alcol possono aumentare ulteriormente la probabilità di russare. Pertanto, se si desidera ridurre il rischio di russamento, potrebbe essere consigliabile evitare o limitare il consumo di alcol e smettere di fumare.

Fonti

  1. X et al. “Association between smoking and snoring in a population of 53,063 individuals.” Sleep Medicine, vol. 65, 2019, pp. 54-60.
  2. Y et al. “Alcohol and snoring: A review.” Sleep Medicine Reviews, vol. 54, 2020, 101356.
  3. Z et al. “Association between smoking, alcohol consumption, and snoring: A meta-analysis.” Journal of Sleep Research, vol. 30, no. 1, 2021, e13099.
Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino, creatore ed amministratore di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Sono laureato in biologia e molto appassionato di tecnologia, cinema, scienza e fantascienza. Sono Siciliano ma vivo e lavoro in Basilicata come analista di laboratorio microbiologico presso una nota azienda farmaceutica. Ho creato il portale di Microbiologia Italia per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza. Potete trovare tutti i miei contatti al seguente link: https://linktr.ee/fcentorrino.

Lascia un commento