Intossicazione Etilica: Cause, Sintomi e Trattamento

L’intossicazione etilica, comunemente nota come ubriachezza, è una condizione causata dall’assunzione eccessiva di alcol. Questo fenomeno si verifica quando il consumo di bevande alcoliche supera la capacità del corpo di metabolizzare l’alcol in modo efficace.  

Per quanto possa sembrare “solo una sbronza” l’intossicazione etilica può avere gravi conseguenze sulla salute e richiede attenzione medica immediata. In questo articolo, esploreremo le cause, i sintomi e le opzioni di trattamento per l’intossicazione etilica, dando alcune dritte su come prevenirla. 

Intossicazione etilica: Cause

L’intossicazione etilica è il risultato dell’assunzione eccessiva di alcol, che mette a dura prova il fegato, l’organo principale coinvolto nel suo smaltimento. 

Il fegato svolge un ruolo fondamentale nella metabolizzazione dell’alcol, infatti quando si assimila, il fegato inizia a degradarlo attraverso un processo enzimatico che coinvolge diverse reazioni chimiche: 

l’etanolo viene ossidato ad acetaldeide e a sua volta ossidata ad acetato, per facilitarne lo smaltimento dal nostro organismo. 

In realtà, il fegato ha una capacità limitata di metabolizzazione l’alcol, in quanto impiega del tempo a smaltirne la molecola. Quando il consumo supera la sua capacità di elaborazione, l’alcol si accumula nel sangue e inizia a circolare nel corpo influenzando il cervello e gli altri organi.  

Nonostante il duro lavoro del fegato per lo smaltimento dell’alcol, un’assunzione eccessiva porterà inesorabilmente all’intossicazione etilica.

Processo metabolizzazione Etanolo nell'intossicazione etilica
Figura 1 – Processo metabolizzazione Etanolo nell’intossicazione etilica [Fonte: didascienze.it]

L’intossicazione etilica, dunque, si verifica quando si consuma una quantità di alcol superiore a quella che il corpo può gestire. Il rischio di incapparci è strettamente collegato ad alcuni fattori:

1. Quantità di alcol consumata

La prima e più probabile causa di intossicazione etilica è il consumo eccessivo di alcol. L’organismo può elaborare solo una certa quantità di alcol per volta, se si assume alcol più velocemente di quanto il corpo sia in grado di metabolizzare, si possono verificare i sintomi di intossicazione.

2. Velocità di assunzione

La velocità con cui si beve l’alcol può influire sull’insorgenza dell’intossicazione etilica. Infatti, bere velocemente o fare “shot” può portare a un aumento rapido dei livelli di alcol nel sangue, mettendo a rischio la funzione cerebrale e compromettendo le capacità cognitive.

3. Tolleranza individuale

Ogni individuo ha una tolleranza personale all’alcol. Alcune persone possono metabolizzare l’alcol più velocemente di altre, riducendo il rischio di intossicazione. Al contrario, coloro che hanno una bassa tolleranza all’alcol possono sperimentare sintomi di intossicazione anche con una quantità relativamente bassa di alcol.

Sintomi

L’intossicazione etilica può manifestarsi con una serie di sintomi che possono variare da lievi a gravi. I sintomi comuni includono:

1. Perdita di coordinazione

La perdita di coordinazione e l’instabilità motoria sono sintomi comuni di intossicazione etilica. Una persona ubriaca può avere difficoltà a camminare in linea retta o anche a compiere movimenti precisi.

2. Compromissione della dialettica

Il consumo eccessivo di alcol può influire sulla capacità di comunicazione. Per esempio, una persona intossicata può parlare in modo incoerente, avere difficoltà a trovare le parole giuste o esprimersi in modo confuso.

3. Riduzione dell’inibizione

L’alcol può ridurre l’inibizione e portare a comportamenti impulsivi o rischiosi. Una persona intossicata potrebbe ad esempio prendere decisioni irrazionali o assumere comportamenti pericolosi che non adotterebbe in condizioni normali.

4. Nausea e vomito

L’intossicazione etilica può causare sensazioni di nausea e vomito. Questi sintomi sono il risultato dell’irritazione dello stomaco e dell’intestino causata dall’alcol.

Etanolo causa dell'intossicazione etilica
Figura 2 – L’Etanolo la causa dell’intossicazione etilica [Fonte: turbosquid.com]

Trattamento dell’intossicazione etilica 

Quando si sospetta un caso di intossicazione etilica, è importante cercare assistenza medica immediata. Il trattamento per l’intossicazione può includere le seguenti misure:  

1. Monitoraggio medico 

Un medico valuterà le condizioni del paziente e monitorerà i suoi parametri vitali come: la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e la respirazione. Questo aiuterà a stabilire la gravità del paziente e a prendere le decisioni appropriate per il trattamento.

2. Idratazione 

L’assunzione eccessiva di alcol può causare disidratazione. Durante il trattamento, il paziente potrebbe ricevere liquidi per via endovenosa per ripristinare l’equilibrio idrico del corpo.

3. Monitoraggio neurologico dell’intossicazione

La funzione cerebrale può essere compromessa durante l’intossicazione etilica. Il monitoraggio neurologico aiuterà a valutare eventuali danni al cervello e a rilevare tempestivamente eventuali complicazioni.

Prevenire l’intossicazione etilica è possibile limitando il consumo di alcol e bevendo responsabilmente. 

La Mayo Clinic, un’organizzazione medica e di ricerca rinomata a livello mondiale, fornisce ulteriori informazioni sull’intossicazione etilica: 

L’intossicazione etilica può portare a complicazioni serie, come danni al fegato, problemi cardiaci, danni al sistema nervoso e incidenti causati dalla diminuzione delle capacità cognitive e motorie. 

La Mayo Clinic sottolinea inoltre, l’importanza di cercare immediatamente assistenza medica in caso di sospetta intossicazione senza sottovalutarla. Un medico sarà in grado di valutare la gravità dell’intossicazione e di fornire le cure appropriate. In alcuni casi, potrebbe essere necessario un ricovero ospedaliero per monitorare e gestire i sintomi.

Il medico si prepara a trattare l'intossicazione etilica
Figura 3 – Il medico si prepara a trattare l’intossicazione etilica [Fonte: Pexels]

Ecco alcuni consigli pratici per evitare l’intossicazione etilica durante una bevuta:

1. Bere responsabilmente 

Può sembrare banale, ma limitare la quantità di alcol consumata e seguire le linee guida raccomandate per il consumo sicuro di alcol, può evitare di trasformare un’uscita con gli amici in una pessima serata.

3. Alternare con acqua

Una conseguenza da non tralasciare legata dell’assunzione di alcool è la disidratazione, causa del classico “mal di testa del giorno dopo” e di altre problematiche fisiologiche. Bevendo acqua o bevande analcoliche tra un drink e l’altro, si può ridurre il consumo complessivo di alcol, permettendo l’idratazione del corpo e ritardando l’incombere dell’intossicazione.   

4. Evitare drink molto alcolici e shot 

Data la loro ampia concentrazione di alcol e la velocità di assunzione, il fegato gestisce con difficoltà lo smaltimento lasciando a gran parte di esso la libera circolazione nel corpo. 

L’intossicazione etilica è un processo che può portare a conseguenze anche irreparabili, arrivando anche al coma etilico.  

Dunque bevete responsabilmente e ci vediamo al prossimo articolo! 

Fonti:

Crediti Immagini:

Nota: Questo articolo ha scopo puramente informativo e non sostituisce il parere medico professionale. In caso di sospetta intossicazione etilica o altre preoccupazioni sulla salute, si consiglia di consultare un medico qualificato.

Rispondi