La Birra che Guarisce: Scopri i Benefici Nascosti per l’Intestino!

La Birra che Guarisce: in questo articolo parleremo dei benefici del bere con moderazione questa incredibile bevanda popolare!

La Birra che Guarisce: Più di una Bevanda, un Supporto per il Benessere

“Chi beve birra campa cent’anni,” così dichiarava Renzo Arbore in una vecchia pubblicità. Quest’affermazione trova un nuovo fondamento negli studi condotti dalla Dalian Medical University, la quale dimostra come il consumo moderato di birra possa influenzare positivamente il sistema immunitario e l’intestino. Nonostante i benefici, è cruciale ricordare che l’alcol eccessivo è cancerogeno, e dunque il segreto risiede nella moderazione.

La Birra che Guarisce
Figura 1 – La Birra, una bevanda dalle tante proprietà benefiche

L’Indagine della Dalian Medical University

Gli scienziati cinesi dell’Università Medica di Dalian hanno condotto uno studio pubblicato su Frontiers in Nutrition, svelando come la birra possa agire come alleato per il sistema immunitario. I probiotici, noti come batteri sani, presenti nella birra, svolgono un ruolo fondamentale nel rafforzare l’intestino e promuovere la salute.

Ma non finisce qui. Elementi come i polifenoli (antiossidanti naturali potenti), le fibre e l’etanolo contenuti nella birra, contribuiscono a consolidare il sistema immunitario e a migliorare la salute nel complesso.

Secondo la ricerca, consumare birra potrebbe addirittura superare l’assunzione di probiotici attraverso integratori. Tuttavia, gli stessi scienziati ci ammoniscono: moderazione nell’assunzione è essenziale, in quanto un consumo eccessivo di alcol è correlato al rischio di sviluppare il cancro.

I Probiotici: Il Potere degli “Alleati”

I probiotici rappresentano microrganismi benefici, come batteri e lieviti vivi, noti per i loro effetti positivi sulla salute. Questi preziosi elementi si ritrovano in alimenti come il kimchi (piatto coreano a base di verdure fermentate) e il kombucha (bevanda fermentata simile alla birra), ma anche in prodotti comuni come formaggi e yogurt.

Secondo il National Health Service inglese, i probiotici supportano il recupero dell’intestino dopo malattie, contrastando i batteri cattivi residui. Gli autori del lavoro sulla birra come bevanda fermentata antica, sottolineano l’abbondanza di aminoacidi essenziali, vitamine e sostanze bioattive che influenzano diverse funzioni fisiologiche umane. I polifenoli presenti nel malto e nel luppolo della birra, risultano essenziali per interazioni con il microbioma intestinale.

Bere con Moderazione: Equilibrio tra Benefici e Rischi

L’equilibrio è la chiave quando si parla di consumare birra. Lo studio dimostra che un consumo moderato di birra può comportare maggiori vantaggi rispetto all’astinenza completa. Al contrario, l’abuso di alcol è associato a rischi per la salute e persino a un aumento del rischio di mortalità.

Navid Sattar, professore di salute cardiovascolare e metabolica all’Università di Glasgow, sottolinea che, sebbene alcuni ingredienti della birra possano avere effetti positivi sulla salute, questi sono spesso superati dagli impatti negativi dell’alcol.

Per mitigare questi rischi, il National Health Service consiglia un limite di quattordici unità alcoliche a settimana per uomini e donne. Una unità alcolica equivale alla quantità d’alcol contenuta tra i 220 e 330 ml di birra a 4,5 gradi.

La Birra che Guarisce: Un Brindisi alla Salute Consapevole

La ricerca della Dalian Medical University getta nuova luce sul rapporto tra birra e salute, evidenziando i benefici legati al sistema immunitario e all’intestino. Tuttavia, è fondamentale ricordare che il segreto sta nella moderazione. Quindi, alziamo il bicchiere, ma con consapevolezza e responsabilità.

Foto dell'autore

Francesco Centorrino

Sono Francesco Centorrino e faccio parte di Microbiologia Italia, primo sito di divulgazione microbiologica in Italia. Il portale di Microbiologia Italia è utile per condividere conoscenza ed informazioni a chiunque fosse interessato a questa bellissima scienza.

Lascia un commento